Com’è un monastero di clausura nel 2022? Antisismico e “green”: le suore tornano a casa dopo il terremoto

Pubblicità
Pubblicità

A sei anni dal terremoto che ha devastato il centro Italia, e reso inagibile il loro monastero, le monache carmelitane di clausura tornano a Tolentino (Macerata). Qui, proprio dove sorgeva la vecchia struttura da cui sono dovute improvvisamente fuggire dopo le scosse del 30 ottobre 2016, ne è stata costruita una nuova interamente in legno, antisismica ed ecosostenibile, con pannelli fotovoltaici e soluzioni come i “solar tubes” per sfruttare l’illuminazione naturale (a realizzare i lavori la Wolf Haus Italia). Entriamo, prima ancora dell’inaugurazione prevista per il 30 ottobre 2022, nel monastero di Santa Teresa dove le monache potranno riprendere il loro percorso di clausura. Tra i rumori degli ultimi lavori ancora in corso ci accompagna la priora, suor Maria Chiara, che ci racconta le difficoltà di questi anni ma anche la forza con cui la comunità le ha superate e ci mostra le celle, la chiesa ancora da ultimare, il coro: ecco un monastero di clausura costruito nel 2022. 

di Francesco Fasiolo

video di Francis D’ Costa

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source