Comunali, a Codogno riconferma netta per Passerini: è il sindaco dell’emergenza Covid

Pubblicità
Pubblicità

Un anno fa gestì l’emergenza del Covid, con Codogno zona rossa, la prima emergenza del Coronavirus fuori dalla Cina, il paziente zero Mattia Maestri e centinaia di morti. Anche per questo, probabilmente, Francesco Passerini è stato riconfermato sindaco del paese del Lodigiano con un risultato a valanga, oltre il 72%. Il 37enne esponente della Lega ha battuto la candidata del centrosinistra Antonia Rizzi.

Milano, i risultati delle elezioni comunali in diretta: prime proiezioni, Beppe Sala al 57,4%, Bernardo al 32,1%

“Grazie a tutti, sto andando a festeggiare – è stato il suo primo commento – Si è trattato di un mandato molto difficile, di grandi responsabilità. Ora però è il momento della ripresa. Oggi si festeggia, ma domani pancia a terra a lavorare. Ci aspettano grandi sfide: a settembre abbiamo ricevuto la nomina di Comune europeo dello Sport per il 2023 e vogliamo arrivare pronti”.

Comunali Milano, vince Beppe Sala: “Salvini principale responsabile del loro risultato”. Il Pd: “Ora puntiamo alla Regione”

Netta riconferma anche per Camillo Bertocchi, il sindaco leghista di Alzano Lombardo, uno dei paesi più colpiti dal Covid assieme a Nembro, diventati luoghi simbolo della violenza della pandemia nella prima fase. La sua lista, sostenuta anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia, quando manca una sezione da scrutinare è al 63%, in chiaro vantaggio sullo sfidante Mario Zanchi. “C’è tanta soddisfazione e riconscenza in questo risultato – commenta all’AGI -. Abbiamo lavorato con serietà e perseveranza in questi anni facendo il massimo nei giorni bui della pandemia”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source