Comunali Bologna, il candidato di centrodestra copia lo slogan di Bonaccini. Il governatore: “Così non vale”

Pubblicità
Pubblicità

Fabio Battistini, imprenditore bolognese che corre da sindaco sotto le insegne del centrodestra, inciampa sulla prima gaffe elettorale. Provando a correggere il tiro della comunicazione, inzialmente impostata sullo slogan “Dai mò”, un modo dialettare per dire “coraggio”, ha fatto stampare un nuovo manifesto, con il claim “Bologna, un passo avanti”. Nella presentazione con i rappresentanti dei partiti che lo sostengono ha esibito una nuova grafica per i manifesti, meno “locale” e più “isituzionale. Però non ha considerato il fatto che quello slogan era già stato usato.

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, quando un anno fa presentò la sua lista per le elezioni regionali, scelse proprio la stessa formula “Emilia-Romagna, un passo avanti”. Il governatore si è limitato a farlo notare su twitter con un breve commento: “Così non vale…” Ma il lapsus sembra davvero freudiano: durante la presentazione del candidato Battistini, infatti, per incoraggiarlo, i principali rappresentanti dei partiti di centrodestra stamattina da piazza del Nettuno hanno detto: “Dall’altra parte non c’è mica Bonaccini, a Bologna possiamo vincere”. Ricordando la vittoria alle urne del presidente della Regione che ha rappresentato una sconfitta bruciante per la destra all’epoca.

Fabio Battistini si presenta: “Bologna ha bisogno di aria nuova, in tasca ho le chiavi di casa e non una pistola”

La campagna di Battistini sembra davvero partita in salita: prima ha dovuto aspettare lunghe settimane perché il centrodestra trovasse l’accordo sul suo nome, ora ha poco tempo per impostare una campagna efficace con agosto di mezzo. Al gazebo allestito per la presentazione della sua candidatura ha assicurato: “La mia lista è pronta per due terzi”, ma il tempo stringe. L’idea di gareggiare con uno slogan in dialetto a un certo punto gli è sembrata “antistorica” nel 2021, ma adesso deve fronteggiare una somiglianza troppo stretta con lo slogan usato da Bonaccini.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source