Conference League, Trabzonspor-Roma 1-2: decide Shomurodov, buona la prima europea di Mourinho

Pubblicità
Pubblicità

Buona, anzi buonissima la prima ufficiale di Mourinho sulla panchina della Roma. I giallorossi vincono 2-1 sul campo del Trabzonspor nella gara d’andata della neonata Conference League, ipotecando il passaggio del turno. Tutti i gol nella ripresa: Pellegrini sblocca la gara al 55′, momentaneo pareggio turco con l’ex Atalanta e Parma Cornelius, rete decisiva di Shomurodov all’80’. Giovedì prossimo la sfida di ritorno all’Olimpico.

Zaniolo titolare

Mourinho sceglie il 4-2-3-1 con Zaniolo subito titolare, ci sono anche i neo-acquisti Rui Patricio, Vina e Shomurodov, in attesa di Abraham. Sfilza di vecchie conoscenza nella formazione turca: oltre agli ex Bruno Peres e Gervinho, ci sono anche Vitor Hugo e soprattutto Hamsik. Partono meglio i padroni di casa con il funambolo nigeriano Nwakaeme a creare scompiglio, ma a trovare il gol è Mkhitaryan al 25′. L’arbitro però annulla giustamente per un tocco di mano.

<<La cronaca della partita>>

Cornelius risponde a Pellegrini

La partita è piacevole nonostante l’inizio di stagione, nella ripresa arrivano anche i gol. Al 55′ Zaniolo pesca bene sulla sinistra Mkhitaryan che offre un assist al bacio per l’incursione vincente di Pellegrini, che segna così la prima rete ufficiale della Roma 2021/22. Il Trab non molla e il tecnico Avci indovina i cambi, inserendo lo spilungone danese Cornelius. E dopo nemmeno 2′ dal suo ingresso in campo, l’ex di Atalanta e Parma pareggia di testa finalizzando un cross di Bruno Peres (la palla forse aveva superato la linea sul cross del terzino brasiliano, ma in Conference League non c’è il Var).

Roma, Mourinho: ”Non era facile, manca ancora qualcosa ma siamo un vero gruppo”

Shomurodov decisivo

I turchi ci prendono gusto e, sulle ali dell’entusiasmo, Nwakaeme sfiora in un paio d’occasioni il 2-1, ma Rui Patricio è attento e reattivo. La Roma allora sfrutta l’arma dei calci da fermo: all’80’ dall’angolo di Zaniolo, Mancini di testa colpisce in pieno il palo e Shomurodov è il più lesto di tutti a ribattere in rete. L’attaccante uzbeko lancia così un chiaro messaggio a Mourinho dopo l’arrivo di Abraham: il “Messi uzbeko” non vuole essere considerato una riserva. Intanto i giallorossi ipotecano la qualificazione, giovedì 26 si replica alle 19 allo stadio Olimpico.

TRABZONSPOR-ROMA 1-2 (0-0)
Trabzonspor (4-3-3): Cakir; Bruno Peres, Ié, Vitor Hugo, Koybasi (62′ Trondsen); Hamsik, Ozdemir (76′ Ömür), Bakasetas; Gervinho (62′ Cornelius), Djaniny (83′ Koita), Nwakaeme. A disposizione: Kardesler, Türkmen, Sari, Malli, Akpinar, Parmak, Kaplan, Asan. Allenatore: Avci.
Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout (90′ Diawara); Zaniolo (92′ Reynolds), Pellegrini (90′ Kumbulla), Mkhitaryan (82′ Carles Perez); Shomurodov (82′ Mayoral). A disposizione: Boer, Fuzato, Calafiori, Bove, Darboe, Zalewski, El Shaarawy. Allenatore: Mourinho.
Arbitro: Arbitro: Matej Jug (SVN).
Reti: Pellegrini al 55′, Cornelius al 63′ e Shomurodov all’80’.
Ammoniti: Bruno Peres, Vina e Ié.
Recupero: 0′ e 5′.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source