Conte Sul Recovery plan serve sintesi politica urgente

Conte: “Sul Recovery plan serve sintesi politica urgente”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

113556965 3f774208 303e 41ac b992 22ae54e1d802

“Sul Recovery plan serve una sintesi politica urgente. Vorrei andare in consiglio dei ministri già nei primi giorni di gennaio”. Va subito a rispondere alle domande dei giornalisti il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che salta i preamboli durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno da Villa Madama, organizzata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con l’Associazione della Stampa Parlamentare.

ll colloquio con la stampa al termine di un anno di governo difficile, segnato dalla pandemia e dalla crisi economica, arriva in un momento teso per la maggioranza: sul tavolo i contrasti con Italia viva sul Recovery plan, le voci di rimpasto e i rischi di una crisi di governo. Dopo una breve introduzione dedicata al mondo dell’informazione, il premier risponde alla prima domanda sulla verifica: “Dobbiamo affrettare delle risposte che il Paese attende – afferma –  Oggi è in approvazione la legge di Bilancio anche al Senato, il prossimo passaggio urgente è il Recovery plan. Dopo la bozza tecnica, ora dobbiamo fare una sintesi politica urgente”. E aggiunge: “Siamo perfettamente in sintonia con l’indirizzo politico della commissione della Von der Leyen. Ci ha permesso di esprimere forza sul preogetto del Next Generation Eu. Non possiamo rinunciare a questa occasione storica né alla credibilità dell’azione politica. Non possiamo permetterci di galleggiare e operare in questo clima sospeso. Tutti saremo chiamati ad assumerci le rispettive responsabilità”.



Go to Source