Coppia abbandona in Ucraina la figlia nata con maternità surrogata: l’arrivo in Italia della bambina

Pubblicità
Pubblicità

La bambina di 15 mesi abbandonata in Ucraina da una coppia italiana che l’ha avuta grazie alla maternità surrogata sta bene ed è arrivata a Roma grazie alla Croce Rossa italiana e alla Polizia di Stato. Salopette, maglietta bianca e una valigia rossa coi suoi giocattoli, la bambina è sbarcata a Fiumicino insieme alla pediatra Carolina Casini. “La piccola ha dormito per due ore e mezza, tutta la durata del viaggio, in braccio a me. Aveva un buon profumo. Per come si era presentata la missione avevamo paura di trovare una piccola mal tenuta, non ben nutrita e deprivata affettivamente, ma non è stato così: è allegra e interagisce positivamente con gli adulti. La tata ucraina che se ne è presa cura fino a ieri era invece disperata”.

video Polizia di Stato

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source