Coronavirus Cerved 145mila aziende a rischio fallimento decisivo Recovery Fund

Coronavirus: Cerved, 145mila aziende a rischio fallimento, decisivo Recovery Fund

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

28 dicembre 2020

Roma, 28 dic. (Adnkronos/Labitalia) – Se il 2020 è stato un annus horribilis per l’economia e per le imprese, gli inizi del 2021 non saranno né facili né in discontinuità: per la tanto attesa svolta, dobbiamo sperare che arrivino in fretta le risorse del Recovery Fund, che possono davvero far ripartire investimenti e crescita. E’ in sintesi il punto che fa il Cerved, operatore primario in Italia nell’analisi del rischio del credito e una delle principali agenzie di rating in Europa, con Adnkronos/Labitalia, guardando a quello che succederà nei prossimi mesi.
“Stimiamo una perdita di fatturato di 362 miliardi nel 2020 per le imprese italiane (-13,8% rispetto al 2019), con effetti fortemente differenziati -dice ad Adnkronos/Labitalia, Andrea Mignanelli, amministratore delegato del Cerved- tra i settori maggiormente colpiti dal Covid e altri, che invece non hanno risentito della crisi pandemica. I dati relativi alle chiusure aziendali non riflettono ancora gli effetti economici della crisi sanitaria, che potrebbero manifestarsi con forza nel corso del prossimo anno: il numero di imprese a rischio default è infatti cresciuto da 76 mila a 113 mila (145 mila secondo uno scenario più severo). Per evitare fallimenti in massa sarà decisivo il Next Generation Eu: utilizzare le risorse per la digitalizzazione e la transizione energetica potrebbe far ripartire gli investimenti e rilanciare la crescita”.
In questo momento, l’analisi del numero delle imprese che hanno chiuso per fallimento è ancora poco indicativo, perché nel corso del 2020 si è fortemente ridotto il numero di imprese che a seguito di una crisi hanno aperto una procedura concorsuale o che hanno avviato una liquidazione volontaria. “Questo a causa dell’introduzione di norme del decreto Liquidità (come l’improcedibilità dei fallimenti) per salvaguardare la capacità produttiva e anche della ridotta operatività dei tribunali (oltrechè delle misure di sostegno all’economia)”, spiegano da Cerved.



Go to Source