Coronavirus il bollettino di oggi 11 novembre 32.961 nuovi casi su 225.640 tamponi 623 i morti

Coronavirus, il bollettino di oggi 11 novembre: 32.961 nuovi casi su 225.640 tamponi, 623 i morti

La Republica News
Pubblicità

Oggi il bollettino quotidiano della diffusione del Covid-19 in Italia registra 32.961 nuovi casi su 225.640 tamponi. Le vittime sono 623. Ieri i nuovi casi sono stati 35.098 su 17.758 tamponi, i morti 580. I guariti sono 9.090, le terapie intensive aumentano di 110 unità, i ricoveri di 811. Il totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza è di 42.953.

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti
a cura di ALESSIO SGHERZA, ANNALISA D’APRILE, EVA CSUTHI 06 Ottobre 2020

VALLE D’AOSTAPIEMONTELIGURIA

LOMBARDIATRENTINO
ALTO ADIGE
Con 9 nuovi decessi legati al Covid-19 oggi in Alto Adige si registra un pesante bilancio. Le persone morte con tampone positivo salgono complessivamente a 359. In provincia di Bolzano, dove da sabato scatterà un lockdown di due settimane molto simile a quello della scorsa primavera (scuole chiuse e attività produttive ridotte), i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 386 su 2.658 tamponi esaminati. In totale su 133.275 persone sottoposte al test, 14.470 sono risultate positive al coronavirus. I pazienti covid ricoverati sono 464, 331 si trovano nei normali reparti ospedalieri, 96 presso strutture private convenzionate e 37 in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono attualmente 8.109. Le persone guarite sono 5.225, 155 in più di ieri.

Coronavirus, i dati della settimana: l’incremento dei casi rallenta ancora
di Michele Bocci 11 Novembre 2020

FRIULI VENEZIA GIULIA
Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 572 nuovi contagi (6.171 tamponi eseguiti) e 13 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 16.102, di cui: 4.778 a Trieste, 6.414 a Udine, 2.977 a Pordenone e 1.732 a Gorizia, alle quali si aggiungono 201 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 8.285. Sono 46 i pazienti in cura in terapia intensiva e 346 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 489, con la seguente suddivisione territoriale: 239 a Trieste, 126 a Udine, 111 a Pordenone e 13 a Gorizia. I totalmente guariti sono 7.328, i clinicamente guariti 120 e le persone in isolamento 7.773. 
VENETO
Sono 3082 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore, 87.337 in totale dall’inizio dell’emergenza ad oggi. Sfiora quota 1800 il numero totale dei ricoverati (1773 ricoverai, più 77 da ieri) mentre rallenta la crescita delle terapie intensive (216 posti letto occupati, +6). Pesante il dato dei decessi: 46 nelle ultime 24 ore per un totale di 2689 dal 21 febbraio ad oggi. 
EMILIA – ROMAGNA
Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 78.283 casi di positività, 2.428 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.670 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,7%. Sono 31 i nuovi decessi registrati. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 222 (+7 rispetto a ieri), 2.072 quelli in altri reparti Covid (+52). Ecco alcuni dei dati del bollettino giornaliero dell’Emilia-Romagna. Complessivamente, tra i nuovi positivi 279 persone erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 415 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 46,2 anni. Su 1.292 asintomatici, 351 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 87 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 6 con gli screening sierologici, 15 tramite i test pre-ricovero. Per 833 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 599 nuovi casi e Bologna con 527; a seguire Reggio Emilia (275), Ravenna (168), Ferrara (162), Rimini (153), Parma(135), Piacenza (117). Poi Imola (208), Cesena (44) e Forlì (40). I tamponi effettuati sono stati 20.670, per un totale di 1.784.161. A questi si aggiungono anche 3.964 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 43.891 (2.111 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 41.597 (+2.052 rispetto a ieri), quasi il 95% del totale dei casi attivi.
 
TOSCANA
In Toscana sono 69.920 i casi di positività al coronavirus, 2.507 in più rispetto a ieri (2.036 identificati in corso di tracciamento e 471 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,5% e raggiungono quota 20.319 (29,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.259.794, 17.821 in più rispetto a ieri. Sono 9.150 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 27,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.659tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 47.900, +3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.874 (50 in più rispetto a ieri), di cui 246 in terapia intensiva (4 in più). Purtroppo, oggi si registrano 53 nuovi decessi: 29 uomini e 24 donne con un’età media di 81,8 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

UMBRIA
Sono 194 i nuovi casi di positività rilevati in Umbria. Sale a 10.339 il numero degli attualmente positivi. 12 i nuovi decessi per un totale di 218. Lo rende noto la Regione nell’aggiornamento pubblicato sul sito.
Coronavirus, mascherine chirurgiche, Ffp2 o di comunità: falsi miti e corretti utilizzi

LAZIO
Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Oggi su oltre 26mila tamponi nel Lazio (-2.767) si registrano 2.479 casi positivi (-129) e 174 sono recuperi di notifiche arretrate, in particolare nella Asl di Rieti Roma 5, 38 i decessi (+2) e 447 i guariti (+190). Il rapporto tra positivi e i tamponi è al 9,3%. Sono 2.913 i ricoveri (+128) e 255 in terapia intensiva (-2). Nella Asl Roma 1 sono 447 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquantasette sono ricoveri. Si registrano sette decessi di 61, 63, 66, 67, 78, 87 e 89 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 453 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centonovantasei i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sei decessi di 61, 66, 70, 71, 83 e 92 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 195 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi di 49, 76, 77, 77, 78, 79, 80, 87 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 65 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 384 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 65 e 74 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 201 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi di 58, 71, 73, 80, 82, 83 e 89 anni con patologie. Nelle province si registrano 734 casi e sono otto i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 121 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 73 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 275 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Nella Asl di Viterbo si registrano 167 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Venticinque i casi con link a casa di riposo Villa Serena di Montefiascone dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si registrano cinque decessi di 74, 87, 88, 92 e 99 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 171 casi (dovuti in gran parte ad un recupero di notifiche) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 65 e 67 anni con patologie” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. 
MARCHE
Sono 702 i positivi al coronavirus rilevati nelle Marche nelle ultime 24ore nel percorso nuove diagnosi in cui sono stati esaminati 2.067 tamponi (33,9%). Considerando il totale di 3.656 test eseguiti nell’ultima giornata, tra cui 1.589 nel percorso guariti, i casi risultano il 19,2%. Sono i dati comunicati dal Servizio Sanità della Regione: le positività rilevate comprendono soggetti sintomatici (133), contatti in setting domestico (179), contatti stretti di casi positivi (203), in setting lavorativo (11), in ambienti di vita/socialità (28), in setting assistenziale (6), in setting scolastico/formativo (9), screening percorso sanitario (8). Per altri 125 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche. 
ABRUZZO
Sono complessivamente 16550 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 662 nuovi casi (di età compresa tra 8 mesi e 99 anni). Dei nuovi casi, 392 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 4956 dimessi/guariti (+124 rispetto a ieri).Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10950 (+522 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 328068 test (+4223 rispetto a ieri). 546 pazienti (+16 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 51 (+5 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10353 (+501 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.
CAMPANIAMOLISE
BASILICATA
Calo di contagi di coronavirus in Basilicata. Sono 189 le positività registrate nelle ultime 24 ore, rispetto alle 264 di lunedì, a fronte di 1456 tamponi processati. Una ventina di casi si riferiscono a cittadini residenti fuori regione. È quanto fa sapere la Giunta regionale. Quattro in totale le persone guarite e tre quelle decedute. Stabile il numero di ricoverati negli ospedali, pari a 152, di cui diciannove nei reparti di terapia intensiva di Potenza e Matera. Le persone decedute sono tre: 1 di Potenza, 1 di Melfi, 1 di Lavello. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.012 (2.851 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 168 positività di residenti e si sottraggono 4 guarigioni di residenti e 3 decessi) e di questi 2.860 si trovano in isolamento domiciliare.
Covid, Brusaferro (Iss): “Curva cresce rapidamente: ricoveri e terapie intensive vicini a livello critico”

PUGLIA
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha reso noto che oggi in Puglia, sono stati effettuati 7.913 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.332 casi positivi: 677 in provincia di Bari, 84 in provincia di Brindisi, 106 nella provincia Bat, 189 in provincia di Foggia, 110 in provincia di Lecce, 153 in provincia di Taranto, 12 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 27 decessi: 11 in provincia di Bari, 2 in provincia Bat, 8 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.
CALABRIA

Coronavirus, i dati della settimana: l’incremento dei casi rallenta ancora
di Michele Bocci 11 Novembre 2020

SICILIASARDEGNA


Go to Source