Coronavirus il bollettino di oggi 14 gennaio 17.246 nuovi casi e 522 morti

Coronavirus, il bollettino di oggi 14 gennaio: 17.246 nuovi casi e 522 morti

La Republica News
Pubblicità

112647352 c48d4d21 0869 41b6 a07f ed8b8d15a848

Sono 17.246 i nuovi casi di Covid registrati oggi in Italia su 160.585 tamponi eseguiti. Il tasso positivi/test sale al 10,7% (ieri era sceso a 8,9%). Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 522. Ieri i casi erano stati 15.774 su 175.429 tamponi, 507 i morti. Il totale dei contagi sale a 2.336.279, mentre i morti da inizio pandemia salgono a 80.848.

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti

Coronavirus, dal 15 gennaio i tamponi rapidi entrano nel bollettino dei contagi

Verifiche e sanzioni

Proseguono in tutta Italia le verifiche di polizia sul rispetto delle norme anti Covid. Secondo i dati diffusi dal Viminale, nella giornata di ieri sono state controllate 92.835 persone, delle quali 774 sanzionate amministrativamente e 12 denunciate per aver violato la quarantena. Sempre ieri i controlli hanno riguardato anche 15.049 tra esercizi ed attività, con 34 titolari sanzionati e 25 chiusure.

 

VALLE D’AOSTA

Sono 16 i nuovi casi registrati in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore, dato che fa salire il totale a 7.581 contagi da inizio pandemia. Lo comunica la Regione nel bollettino odierno. Sul territorio regionale anche oggi non si è registrato alcun decesso Covid: il totale delle vittime rimane 392. Sono 24 i guariti delle ultime 24 ore per un numero complessivo di  6.777: calano ancora gli attuali positivi con -8 casi per un totale di 412.

TRENTINO

Made with Flourish

ALTO ADIGE

Tornano a salire i decessi in Alto Adige, che nelle ultime 24 ore sono stati 8, mentre ieri 5. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2188 tamponi pcr, registrando 174 nuovi casi. A questi si aggiungono 199 test antigenici positivi. Supera soglia 11 mila il numero delle persone in isolamento domiciliare (11.360).

VENETO

È di 2.076 nuovi positivi (ieri il dato era di 1.884) e di 101 morti (ieri 91) in 24 ore il bilancio della pandemia di coronavirus in Veneto. Lo riporta il bollettino di questa mattina di Azienda Zero. I contagiati da marzo salgono quindi a 293.795 e le vittime a 7.785. Continuano a scendere i ricoveri ospedalieri in area non critica (-101) e anche in terapia intensiva. (-8). Nel dettaglio, Padova (+463) è la provincia che fa registrare il numero più alto di nuovi positivi, seguita da Venezia(+408), Treviso(+399), Verona (+328) e Vicenza (+262)Poi Rovigo (+95) e Belluno (+70), che è però la provincia con l’incidenza di contagi più alta d’Italia.

Made with Flourish

PIEMONTE

LOMBARDIA

Coronavirus, il medico che zittisce la no vax: “Le opinioni non sono tutte uguali”

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.969 tamponi molecolari sono stati rilevati 705 nuovi contagi ai quali si aggiungono 100 casi già risultati positivi al tampone antigenico nei giorni scorsi e confermati da test molecolare, con una percentuale di positività del 10,1%.

LIGURIA

In Liguria sono 289 i nuovi positivi al coronavirus su 3.906 tamponi effettuati. Dieci i decessi mentre gli ospedalizzati calano di 8 unità. A comunicarlo il bollettino di Regione Liguria delle ultime 24 ore.

Piano vaccini, pronte 40 milioni di dosi, ma forse solo per gli under 55

EMILIA-ROMAGNA

I nuovi casi di positività registrati in Emilia-Romagna sono 1.515, i nuovi decessi 70. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 15.033 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 10%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, in questa prima fase riguardante il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani: il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale on line, sul nuovo portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento.

TOSCANA

In Toscana sono 424 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 126.564 unità. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 424 nuovi positivi odierni è di 48 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 113.949 (90% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.998.217, 9.247 in più rispetto a ieri, di cui il 4,6% positivo. Sono invece 3.697 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 11,5% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.772 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 8.685, -1,6% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 855 (23 in meno rispetto a ieri, meno 2,6%), 132 in terapia intensiva (8 in meno rispetto a ieri, meno 5,7%). Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 8 uomini e 6 donne con un’età media di 78 anni. 

Le Rsa vanno a rilento. Immunizzato uno su dieci e le famiglie protestano

UMBRIA

LAZIO

Nel Lazio sono 77.980 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.814 ricoverati, 295 in terapia intensiva, e 74.871 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono in totale 103.438, i decessi 4.306 e il totale dei casi esaminati è pari a 185.724. Questo il bollettino aggiornato della Regione Lazio. Con un Rt poco sopra l’1 il Lazio va
verso la zona arancione. Lo rende noto l’assessore alla sanità Alessio D’Amato comunicando i dati di oggi sui contagi. Il Lazio da quando sono state introdotte le zone di rischio è sempre stato giallo. Oggi su oltre 14 mila tamponi (+327) si registrano 1.816 casi positivi (+204), 47  decessi (+6) e +2.012 guariti. Diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 12% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 5%. I casi a Roma tornano a quota 900

Vaccini, Bassetti: “All’Italia serve un ‘piano B’ per le persone fragili”

MARCHE

Nel primo aggiornamento delle 9 di oggi il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 6.667 tamponi: 4.482 nel percorso nuove diagnosi (di cui 2539 nello screening con percorso antigenico) e 2.185 nel percorso guariti, con un rapporto positivi/testati pari all’11,3%. I positivi riscontrati sono 506 di cui 56 in provincia di Macerata, 181 in provincia di Ancona, 151 in provincia di Pesaro-Urbino, 66 in provincia di Fermo, 32 in provincia di Ascoli Piceno e 20 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (53 casi rilevati), contatti in setting domestico (91 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (161 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (21 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (17 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (14 casi rilevati), screening percorso sanitario (10 casi rilevati). Per altri 136 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel percorso screening antigenico sono stati effettuati 2539 test e sono stati riscontrati 65 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%.

ABRUZZO

Sono complessivamente 38.594 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 258 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 97 anni). Lo comunica l’assessorato regionale alla Sanità precisando che i positivi con età inferiore ai 19 anni sono 32, di cui 11 in provincia dell’Aquila, 8 in provincia di Pescara, 6 in provincia di Chieti e 7 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 1.309 (di età compresa tra 69 e 95 anni, 3 in provincia di Chieti, 5 in provincia di Pescara, 1 in provincia dell’Aquila). Del totale odierno, 2 casi fanno riferimento a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 26105 dimessi/guariti (+282 rispetto a ieri).

Made with Flourish

MOLISE

CAMPANIA

In leggera crescita la curva dei contagi in Campania, ma diminuiscono ancora i ricoveri di pazienti Covid. Sono 1.294 I positivi del giorno su 13.728 tamponi, per un rapporto positivi/tamponi che si attesta al 9,4%. Gli asintomatici sono 1.167 e 127 i sintomatici. Lo comunica l’unità di crisi della Campania. I deceduti sul territorio regionale sono 41, di cui 10 nelle ultime 48 ore, mentre i guariti sono 760. Dall’inizio dell’emergenza Covid a oggi 203.846 persone sono risultate positive su 2.194.673 processati in campania. Il totale dei deceduti ammonta a 3.298, mentre sono 127.766 i guariti. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 104, due più di ieri, su 656 posti letto disponibili. Sono 1.365, Invece, le persone ricoverate in degenza, 40 meno di ieri, su 3.160 Posti disponibili.

BASILICATA

In Basilicata ieri sono stati analizzati 739 tamponi: 99 sono risultati positivi al coronavirus ma di questi solo 90 appartengono a persone residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati due decessi, con il totale delle vittime lucane salito a 279. Scende da 98 a 84 le persone ricoverate con il covid negli ospedali lucani, mentre resta fermo a quattro il dato dei posti occupati in terapia intensiva, tutti al San Carlo di Potenza. Con 18 guariti (in totale 5.053) i lucani attualmente positivi sono 6.586 (6.502 in isolamento domiciliare).
Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati analizzati 197.440 tamponi, 182.918 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 124.057 persone.

PUGLIA

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 14 gennaio 2021 in Puglia, sono stati registrati 9.191 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.524 casi positivi: 445 in provincia di Bari, 87 in provincia di Brindisi, 128 nella provincia BAT, 280 in provincia di Foggia, 138 in provincia di Lecce, 450 in provincia di Taranto. 3 casi di residenti fuori regione e 1 caso di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Sono stati registrati 24 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.152.452 test. 47.788 sono i pazienti guariti. 55.535 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 106.102.

Alessandro Siani: “Troppe varianti del virus? I vaccini possono essere facilmente adattati alle mutazioni”

CALABRIA

SICILIA

SARDEGNA

Sale a 875 il numero dei morti per Covid in Sardegna: l’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale riporta altre 10 vittime e 275 nuovi casi, per un totale complessivo di 34.944 diagnosticati da marzo 2020. In totale sono stati eseguiti 518.905 tamponi con un incremento di 2.890 test. Sono 527 i ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-5 rispetto al dato di ieri), mentre sono 50 (+3) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.876. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 16.224 (+245) pazienti guariti, più altri 392 guariti clinicamente.
Ecco la distribuzione territoriale dei casi accertati dall’inizio dell’emergenza in Sardegna: 7.963 (+42) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 5.786 (+55) nel Sud Sardegna, 2.826 (+42) a Oristano, 7.099 (+77) a Nuoro, 11.270 (+59) a Sassari.



Go to Source