Coronavirus, il bollettino di oggi 25 luglio: 275 nuovi casi, 5 decessi e 128 guariti. “Tutelare l’Italia”

La Republica News

Leggero aumento dei positivi al coronavirus: nelle ultime 24 ore sono 275, rispetto ai 252 di ieri, per un totale di 245.864 persone dall’inizio dell’epidemia. Il numero dei decessi è pari a quello di ieri, 5, uno dei valori più bassi di sempre, per un totale che sale a 35.102 persone che hanno perso la vita.Tutti i grafici e le mappe sull’epidemiaRallentano le guarigioni, solo 128 oggi contro le 350 di ieri (198.320 in tutto). Per questo motivo si registra l’impennata del numero dei malati attuali, 141 in più (mentre ieri erano calati di 103 unità), il totale sale così a 12.442. Quanto ai ricoveri, quelli in regime ordinario salgono di 18 unità, e sono ora 731 totali, mentre le terapie intensive calano ancora, 5 in meno oggi, scendendo a 41 in tutto. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.670. Infine, numero di tamponi abbastanza in media, 51.671 oggi contro i 53.334 di ieri. La situazione regione per regioneSui numeri di oggi pesa l’aumento dei malati in Lombardia (da 53 a 79 nuovi casi), ma rimangono con numeri elevati anche Emilia Romagna (49), Veneto (31), Campania (21), e sale anche la Sicilia, dopo settimane con crescite a una cifra: 13 casi oggi. Solo due regioni, Valle d’Aosta e Umbria, segnalano zero contagi nelle 24 ore. Segnalano vittime Piemonte (2), Emilia Romagna (1), Veneto (1) e Lazio (1). LombardiaIn Lombardia, per il secondo giorno consecutivo, non si sono registrati decessi riconducibili al coronavirus; per cui il totale dei morti a causa del Covid-19 resta invariato a 16.801. I nuovi casi sono stati 79, di cui 18 ‘debolmente positivì’ e 30 a seguito di test sierologici. I tamponi effettuati sono stati 10.725, per un totale complessivo pari a 1.253.500. Su base provinciale, a Milano sono stati 25 i nuovi casi, di cui 12 nel capoluogo; a Bergamo 19; Brescia 16; Como 2; Cremona, Pavia e Sondrio 0; Lecco 3; Lodi 2; Mantova 7; Monza e Brianza 2; Varese 3.


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi