Coronavirus il bollettino di oggi 28 dicembre 8.585 nuovi casi con 68.681 tamponi. I morti sono 445

Coronavirus, il bollettino di oggi 28 dicembre: 8.585 nuovi casi con 68.681 tamponi. I morti sono 445

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

Ieri i nuovi casi erano stati 8.913 su 59.879 tamponi, con 305 i morti

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti
a cura di ALESSIO SGHERZA, ANNALISA D’APRILE, EVA CSUTHI 06 Ottobre 2020

Vaccino, Pfizer conferma l’arrivo di 469.950 dosi da domani
Anche in Italia tutto pronto per iniziare la campagna di vaccinazione di massa, a partire dal personale sanitario e sociosanitario e dal personale e dagli ospiti delle residenze per anziani su tutto il territorio. È quanto si legge in una nota della struttura commissariale all’emergenza Covid-19. Dopo la giornata simbolica del Vaccine day – prosegue la nota – il commissario Arcuri ha ricevuto conferma dalla Pfizer che le prime 469.950 dosi del vaccino, previste per l’Italia dal contratto sottoscritto dall’Unione europea in questa settimana, arriveranno nel nostro Paese a partire da domani. La consegna, effettuata direttamente dalla Pfizer presso i primi 203 siti di somministrazione individuati dal commissario straordinario in accordo con le Regioni, proseguirà come comunicato da Pfizer, nella giornata del 30 dicembre e si concluderà il 31 dicembre.
Iss, influenza praticamente scomparsa
Il Covid continua a imperversare, ma l’influenza praticamente non c’è. “Le basse percentuali di incidenza dell’influenza in questa stagione epidemiologica dipendono sicuramente dall’adozione delle misure di prevenzione contro Covid-19, e rappresentano un dato assolutamente positivo”. Lo spiega Antonino Bella, responsabile della sorveglianza InfluNet, per l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), commentando il recente rapporto del sistema di monitoraggio dal quale emerge che l’incidenza delle sindromi simil-influenzali in Italia, alla 51esima settimana del 2020, risulta stabile e sotto la soglia basale con un valore pari a 1,7 casi per mille assistiti, contro i 4,2 casi per mille assistiti della stagione precedente. 
Ancora vittime tra i medici
Salgono a 273 i medici morti in Italia durante la pandemia di Covid-19. L’elenco caduti aggiornato dalla Fnomceo, la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, si allunga con 3 nuovi nomi: Raffaele Antonio Brancadoro, medico ospedaliero, in pensione; Leonardo Nargi, ginecologo; Stefano Simpatico, neurochirurgo. Secondo i dati della Sorveglianza integrata Covid-19 dell’Istituto superiore di sanità (Iss), i sanitari contagiati in italia sono circa 17mila nell’ultimo mese, quasi 90mila da inizio pandemia.
Viminale, ieri oltre 80mila persone controllate. Più di mille sanzioni
Sono 80.018 le persone controllate ieri dalle forze dell’ordine per il rispetto delle norme anticovid, con 1.096 sanzionate. Nove i denunciati per inosservanza della quarantena. È quanto emerge dai dati pubblicati dal Viminale. Controllate, inoltre, 11.801 attività commerciali con 65 sanzioni e 21 provvedimenti di chiusura.

VALLE D’AOSTA
Torna a crescere il contagio da Covid in Valle d’Aosta. Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 61 nuovi contagiati e ci sono stati due decessi. E’ quanto riportato dal bollettino della Regione Valle d’Aosta (su dati Usl). I contagiati attuali sono scesi a 494, 62 in più di ieri. Non ci sono state nuove guarigioni. I ricoverati salgono a 99 (53 all’Ospedale Parini, 31 all’Isav, 11 all’Ospedale da campo) dei quali quattro in terapia intensiva. Infine sono 395 le persone in isolamento domiciliare.
PIEMONTE
LIGURIA
LOMBARDIA
Sono 160 i detenuti positivi al coronavirus nelle carceri milanesi di San Vittore, Opera e Bollate. Lo fanno sapere fonti del ministero della Giustizia, secondo cui i sintomatici sono soltanto sette. Il maggior numero di contagi, sempre secondo quanto si apprende, nel carcere di Bollate, dove sono 86 i detenuti positivi, di cui tre sintomatici. A San Vittore, invece, hanno contratto il virus in 39 e uno solo è sintomatico; 35, infine, i detenuti positivi nel carcere di Opera, di cui tre sintomatici.
PROVINCIA DI TRENTO
PROVINCIA DI BOLZANO
Ancora due decessi per Covid-19 in Alto Adige, dove le vittime, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sono ora 722. L’Azienda sanitaria provinciale, segnala anche l’accertamento di 120 nuovi casi d’infezione, sulla base di 1.090 tamponi Pcr, 402 dei quali nuovi test, processati nelle ultime 24 ore. Altri 65 nuovi positivi sono stati rilevati con 631 test antigenici. Resta stabile il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati: 20 nelle terapie intensive, 153 nei normali reparti ospedalieri, 136 nelle strutture private convenzionate e 37 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Le persone in isolamento domiciliare sono 6.142, mentre i guariti accertati con test Pcr sono 17.594 (91 in più rispetto ad ieri), ai quali si aggiungono 1.511 persone (3 in più) che avevano un test dall’esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Inoltre, le persone guarite per indagine epidemiologica sono 6.346.
FRIULI VENEZIA GIULIA

VENETO
Non si placa l’ondata di contagi nel Veneto. Secondo il bollettino diffuso questa mattina da Azienda Zero, sono 2.782 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Veneto, che portano a 243.434 il totale dei contagiati dall’inizio della pandemia. I morti sono 69 in più rispetto a ieri, che portano il totale a 6.107; i ricoverati superano le tremila unità e quelli in Terapia intensiva sono 387 (-4 rispetto a ieri). In testa alla classifica c’è Verona, con 432 nuovi casi dalle 17 di ieri, seguono Venezia (321) e Padova (312). Il consueto punto stampa del presidente Luca Zaia è stato annullato per il maltempo.
EMILIA – ROMAGNA
Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 167.077 casi di positività, 750 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.444 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7,2%. Sono 31 i decessi.
La situazione dei contagi nelle province vede Rimini con 132 nuovi casi, Bologna con 131, Ravenna (89), Modena (60), Reggio Emilia (52), Piacenza (48), Ferrara (39), Parma (17); quindi Cesena (91), Forlì (61), Imola (30). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 10.444 tamponi, per un totale di 2.518.742. A questi si aggiungono anche 52 test sierologici e 2.830 tamponi rapidi effettuati da ieri. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 596 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 101.255.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 58.298 (123 in più rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa  sono complessivamente 55.436 (+80), il 95,1% del totale dei casi attivi.
TOSCANA
In Toscana sono 118.965 i casi di positività, 181 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 105.064 (88,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.853.202, 3.674 in più rispetto a ieri, di cui il 4,9% positivo. Sono invece 1.325 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13,7% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 503 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 10.284, -4,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.054 (42 in più rispetto a ieri), di cui 164 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 29 nuovi decessi: 18 uomini e 11 donne con un’età media di 79,3 anni. 
UMBRIA
Tornano sopra quota 300 i ricoverati negli ospedali dell’Umbria, ora 302 (sei in più di ieri) secondo quanto riporta il sito della Regione, 34 dei quali (due in meno) in terapia intensiva. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 88 nuovi positivi, 28.152, 77 guariti, 23.984, e sei morti, 610, con 3.558 attualmente positivi, cinque in più. Sempre nell’ultimo giorno sono stati analizzati 666 tamponi, 493.224, con un tasso di positività che risale come ogni lunedì e tocca il 13,2 per cento.
LAZIO
MARCHE
Prosegue ancora l’aumento di ricoverati nelle Marche e torna sopra i 500 (da 493 a 514; +21). Nelle ultime 24ore, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, è cresciuto soprattutto il numero di pazienti in reparti non intensivi (317; +20) e in semintensiva (137; +6) mentre è calato quello dei degenti in terapia intensiva (60; -5). Gli ospiti di strutture territoriali sono 237 (-1) e le persone assistite in Pronto soccorso, dunque non tecnicamente ricoverate, sono 31 (+6). I positivi in isolamento domiciliari sono passati in 24ore da 9.178 a 9.223 (+45) mentre i guariti sono ora 28.556 (+57). Le persone isolate in casa per contatti con contagiati sono 13.637 (+211; 3.613 con sintomi e 583 sono operatori sanitari).
Nelle ultime 24 ore sono stati testati 1039 tamponi: i positivi sono 131 (29 in provincia di Macerata, 26 in provincia di Ancona, 57 in provincia di Pesaro-Urbino, 3 in provincia di Fermo, 11 in provincia di Ascoli Piceno e 5 fuori regione).
ABRUZZO
Sono complessivamente 34.533 i casi positivi registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri ci sono 41 nuovi casi. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuove vittime e sale a 1176. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 21.812 dimessi/guariti (+305 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 11.545 (-271 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 506.661 test (+579 rispetto a ieri). 457 pazienti (+14 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 37 (+1 rispetto a ieri con 1 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 11.050 (-287 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare. Del totale dei casi positivi, 10.843 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+20 rispetto a ieri), 6.949 in provincia di Chieti (+10), 7.027 in provincia di Pescara (+6), 9.278 in provincia di Teramo (+5), 281 fuori regione (invariato) e 155 (-4) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.
CAMPANIA
Ci sono 433 nuovi positivi in Campania, di cui 45 sintomatici e 388 asintomatici. I tamponi processati sono 4.650, con una percentuale di positivi sui tamponi che sale al 9,3%. Questi i dati trasmessi dall’unità di crisi regionale. I decessi sono 33, 15 avvenuti nelle ultime 48 ore e 18 in precedenza. I guariti sono 1.179. Dall’inizio dell’emergenza Covid a oggi la Campania ha fatto registrare 186.564 contagi su 1.997.527. Sono 2.719 le persone decedute e 104.549 quelle guarite. I ricoverati in terapia intensiva sono 98, tre più di ieri, su 656 posti letto disponibili, mentre quelli in degenza sono 1.422, 18 meno di ieri, su 3.160 Posti disponibili.
MOLISE
BASILICATA
In Basilicata ieri sono stati analizzati 217 tamponi: 19 sono risultati positivi al coronavirus, ma di questi solo 17 appartengono a persone residenti in regione. Nell’aggiornamento diffuso dalla task force regionale, sono segnalati anche cinque decessi: il totale delle vittime lucane è quindi salito a 241. Sono invece 41 i guariti nelle ultime 24 ore, 4.197 in totale. Le persone ricoverate con il Covid -19 negli ospedali lucani sono 98, delle quali sei in terapia intensiva. In totale, i lucani attualmente positivi sono 5.742, dei quali 5.644 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’emergenza, in Basilicata sono stati analizzati 180.907 tamponi, 168.270 dei quali sono risultati negativi.

PUGLIA
In Puglia sono stati effettuati 4.147 test e sono stati registrati 645 casi positivi: 219 in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 18 nella provincia Bat, 269 in provincia di Foggia, 86 in provincia di Lecce, 16 in provincia di Taranto, 4 residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 47 decessi: 16 in provincia di Bari, 1 in provincia Bat, 4 in provincia di Brindisi, 18 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto. 
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA
In Sardegna 21 vittime nelle ultime 24 ore (731 in tutto), mentre sono 156 i nuovi casi di positività registrati (30.301 il numero complessivo dall’inizio dell’emergenza). In totale sono stati eseguiti 471.896 tamponi, con un incremento di 1.568. Sono, invece, 497 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+14 rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.803. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 12.930 (+224) pazienti guariti, più altri 296 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 30.301 casi positivi complessivamente accertati, 6.775 (+32) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 4.923 (+44) nel Sud Sardegna, 2.388 a Oristano, 6.044 (+31) a Nuoro, 10.171 (+49) a Sassari.



Go to Source