Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 7 novembre: 5.822 nuovi casi, 26 i decessi

Pubblicità
Pubblicità

Sono 5.822 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 6.764. Sono invece 26 le vittime in un giorno (ieri 31).Gli attualmente positivi al Covid in Italia sono 96.987, 3.294 in più nelle ultime 24 ore. Dall’inizio della pandemia i casi totali sono 4.808.047, i morti 132.391. I dimessi e i guariti sono invece 4.578.669, con un incremento di 2.502 rispetto a ieri.

VALLE D’AOSTA

Con 20 nuovi casi di positività, torna a salire il numero dei contagi. Gli attuali positivi sono 81, di cui 72 in isolamento domiciliare. In salita anche i ricoveri, che passano da 4 a 9 nell’arco di una sola giornata, tutti nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Parini di Aosta. I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati 183, da cui sono emersi anche due guariti.

TRENTINO

In Trentino oggi 2 decessi, 39 nuovi contagi da Covid e 22 persone ricoverate in ospedale: a fronte di 4 dimissioni si sono registrati 2 ingressi. Sono invece 3 le classi in quarantena. “Per quanto riguarda i decessi si tratta di due anziani, un uomo e una donna con altre patologie, uno dei due vaccinato l’altro no. La maggior parte dei contagiati di oggi risulta essere di giovane età: tra bambini e ragazzi sono una quindicina, 2 di nemmeno 2 anni, 1 fra 3 e 5 anni, altri 2 fra 6 e 10 anni, 3 in fascia 11-13, infine 7 fra 14 e 19 anni” fa sapere l’azienda sanitaria provinciale di Trento. La campagna vaccinale è arrivata a quota 800.721 somministrazioni, cifra che comprende 367.725 seconde dosi e 17.866 terze dosi.

ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 163 i nuovi casi di Covid-19 su 626 tamponi molecolari processati ieri. Nessuna persona è deceduta nelle ultime 24 ore: le vittime complessive da inizio pandemia restano 1.207. Stabili i ricoveri, 56 i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 5 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri). Su 249.110 persone sottoposte a tampone molecolare, 82.171 sono risultate positive. I guariti totali sono 79.068 e le persone attualmente in quarantena sono 4.023.

PIEMONTE

VENETO

Rimangono sempre alti i casi accertati in Veneto: nelle ultime 24 ore sono 708 i nuovi positivi, che portano il totale dei contagiati a 484.946. Il bollettino regionale segnala inoltre 2 decessi che portano il totale a 11.854 vittime. Sono 12.616 gli attuali positivi, 513 in più rispetto alle 24 ore precedenti. La situazione clinica resta stabile, con 243 ricoverati in area non critica (+8) e 50 (+3) nelle terapie intensive. Nelle ultime 24 ore sono stati somministrati 10.209 vaccini, di cui 1.115 prime dosi, 3.704 seconde dosi e 5.390 terze dosi.

LOMBARDIA

Con 96.651 tamponi eseguiti, è di 715 il numero di nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con una percentuale in leggera discesa allo 0,7%. Restano stabili a 47 i ricoveri in terapia intensiva mentre negli altri aumentano di sei e arrivano a 338 ricoverati. Sono invece tre i deceduti, che portano il totale da inizio pandemia a 34.201. Secondo il report della Regione, a Milano si sono registrati 227 casi, di cui 92 in città, a Brescia 90, a Varese 87, a Monza 76, 34 a Bergamo, 29 a Como, 28 a Lodi, 26 a Lecco, 25 a Mantova e Pavia, 16 a Cremona, 10 a Sondrio. Trenta altri sono in fase di verifica e 12 riguardano altre province.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.149 tamponi molecolari sono stati rilevati 176 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’8,19 per cento. Sono inoltre 12.525 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 29 casi (0,23%), per un totale di 105 nuovi positivi. Nella giornata odierna non si registrano decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva rimangono 17, mentre i pazienti in altri reparti sono 115. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Mentre la Regione precisa che “per ragioni tecniche legate al sistema informativo, i tamponi eseguiti presso laboratori pubblici sono aggiornati alle 15 di ieri”.

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia si sono registrati 435.301 casi di positività, 565 in più rispetto a ieri, di cui 224 asintomatici, su un totale di 20.866 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale di nuovi positivi sul numero di test effettuati, nelle ultime 24 ore, è dello 2,7%. L’età media dei nuovi casi di oggi è di 43,2 anni. Bologna è ancora la città con più contagi, con 119, ed è seguita da Modena e Ravenna, con 77 ciascuna, Cesena, con 55, Forlì e Rimini, entrambe con 42, Ferrara, con 38, Parma, con 37, Imola, con 24, e Piacenza, con 18. Le persone complessivamente guarite sono oggi 283 e raggiungono le 413.222 unità. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 8.458 (+279). Di queste, le persone in isolamento domiciliare, coloro, cioè, che non necessitano dell’ospedalizzazione, sono in totale 8.093 (+268), quasi il 95,7% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 36 (dato invariato rispetto a ieri), mentre sono 329 quelli negli altri reparti Covid (11 in più). Oggi si sono registrati 3 decessi e complessivamente, dall’inizio dell’epidemia, sul territorio regionale, i morti sono stati 13.621.

TOSCANA

In Toscana sono 373 i nuovi casi Covid (351 confermati con tampone molecolare e 22 da test rapido antigenico), che portano il totale a 291.919 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,04% e raggiungono quota 277.917 (95,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 9.398 tamponi molecolari e 18.883 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,3% è risultato positivo. Sono invece 8.499 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 4,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 6.697, +4,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 298 (3 in meno rispetto a ieri), di cui 27 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 2 nuovi decessi,

UMBRIA

Altri 102 nuovi casi di Covid in Umbria e una nuova vittima nell’ultimo giorno ma scendono i ricoverati in ospedale: 48, due in meno, sei dei quali, erano sette, in terapia intensiva, tutti a Terni mentre quella di Perugia torna a essere senza pazienti con il virus. Sono 54 i guariti e salgono a 1.418 gli attualmente positivi, 47 in più. Sono stati analizzati 1.754 tamponi e 8.589, per un totale di 10.343 test e un tasso di positività pari allo 0,98 per cento (0,85 sabato).

Made with Flourish

LAZIO

Oggi nel Lazio su 13.784 tamponi molecolari e 19.751 tamponi antigenici per un totale di 33.535 tamponi, si registrano 697 nuovi positivi (-110), 2 decessi (-3), 482 ricoverati (+2), 59 le terapie intensive e +361 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2%. I casi a Roma città sono a quota 286, ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato che sottolinea come ci sia un “calo giornaliero rispetto al giorno prima ma in lieve aumento rispetto allo stesso giorno della settimana scorsa. Attesa ancora curva in ascesa”. Le somministrazioni del vaccino di ieri “sono aumentate del 28% rispetto a sabato scorso, il 54% sono terze dosi, il 33% sono seconde dosi e il 13% sono prime dosi”, ha aggiunto D’Amato.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 157 nuovi casi di Covid-19, il 7,5% rispetto ai 2.089 tamponi processati  (ieri il rapporto era stato dell’8,5%, con 172 casi su 2.014 tamponi). Il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti oggi è arrivato a 64,40, mentre ieri era stato dal 61,80. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi dall’inizio della pandemia è salito a 117.199. Gli ultimi casi sono stati individuati 45 in provincia di Ancona, 25 in provincia di Macerata, 40 in quella di Pesaro-Urbino, 19 nel Fermano, 25 nel Piceno e 3 fuori regione.

ABRUZZO

MOLISE

CAMPANIA

BASILICATA

Sono 25 i nuovi positivi al Covi-19 in Basilicata su 438 tamponi molecolari processati. Nella stessa giornata si sono avute 13 guarigioni e nessun decesso. Lo fa sapere la task force regionale. Attualmente le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 29 (una in più di ieri), nessuna in terapia intensiva. I lucani attualmente positivi sono 882, dei quali 853 in isolamento domiciliare. In totale le vittime lucane della pandemia sono 601, i guariti 28.607.

PUGLIA

Sono 166 i nuovi casi positivi al Covid-19 in Puglia su 16.895 test eseguiti nelle ultime ore. Due le persone morte. Il tasso di positività è dello 0.98%. I nuovi casi di positività sono così distribuiti: in provincia di Bari 41, nella Bat 15, nel Brindisino 26, in provincia di Foggia 41, nel Leccese 26, in provincia di Taranto 15, un residente fuori regione, uno in provincia in via di definizione. Sono 3.447 le persone attualmente positive, 146 sono ricoverate in area non critica, 20 in terapia intensiva.

Made with Flourish

CALABRIA

Sono 179 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 3.865 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 1.327.277 tamponi, le persone risultate positive al coronavirus sono 88.586 (ieri erano 88.407). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 5,11% al 4,63%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.454 (dato invariato negli ultimi quattro giorni), i guariti sono 83.598 (+75 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 122 (+1 rispetto a ieri), di cui 8 in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 3.634 (+104).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 58 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, sulla base di 1152 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7464 test. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 6 (come ieri), 46 (1 in più da ieri) in area medica. Sono poi 1479 i casi di isolamento domiciliare (45 in più rispetto a ieri) e non si registrano decessi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source