113821395 00f4d337 7308 46b4 99b2 fe448fdabf47

Coronavirus in Lombardia, zona arancione ‘rinforzata’ nella provincia di Brescia, in 7 comuni della Bergamasca e in un comune del Mantovano

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

113821395 00f4d337 7308 46b4 99b2 fe448fdabf47

Via a una zona arancione ‘rafforzata’ in tutta la provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino in provincia di Cremona. Ad annunciarlo la vicepresidente e assessora al Welfare di Lombardia, Letizia Moratti, in una comunicazione al Consiglio Regionale a Palazzo Pirelli a Milano. L’ordinanza che sarà firmata in giornata dal governatore Attilio Fontana prevederà “oltre alle normali misure di zona arancione anche la chiusura scuole elementari, infanzia e nidi, divieto di recarsi presso le seconde case, l’utilizzo obbligatorio di smart working ove possibile; l’utilizzo delle mascherine chirurgiche sui mezzi di trasporto; chiusura delle attività universitarie in presenza”.

Coronavirus a Brescia, preoccupa aumento contagi e ricoveri, ipotesi nuove zone rosse. Il sindaco del Bono: “Dati inviati al Cts, decisioni a breve”

“Considerata l’ultima accelerazione – ha aggiunto Moratti – nella provincia di Brescia, con l’aggravante delle varianti che nell’area sono presenti al 39% del totale dei casi, abbiamo concordato con Ministero della Salute una strategia di mitigazione e contenimento del contagio”.

Bollate, Castrezzato, Mede e Viggiù zona rossa da oggi. Il dg del Welfare Trivelli: “La decisione in Lombardia legata alle varianti del Covid. Escluse altre zone rosse”

La mappa delle varianti Covid in Lombardia: il 35% dei positivi colpito da quella inglese: “Ma si rischia che diventino la maggioranza”



Go to Source