Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 10 luglio: 1.400 nuovi positivi e 12 morti

Pubblicità
Pubblicità

VALLE D’AOSTA

È Stata dimessa nel primo pomeriggio di oggi l’ultima paziente positiva che era ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale regionale Umberto Parini di Aosta. Il Parini torna “Covid free” dopo oltre otto mesi. I pazienti positivi sono in tutto 32, in isolamento domiciliare. Nelle ultime 72 ore sono stati rilevati tre nuovi pazienti positivi.

TRENTINO

Sette nuovi casi positivi, mentre per il quinto giorno consecutivo non si registrano decessi e non ci sono nuovi ricoveri. Ieri – dice il bollettino dell’Azienda sanitaria – sono stati analizzati 523 tamponi molecolari che hanno intercettato 2 nuovi casi positivi; altri 5 contagi sono stati individuati da1.291 test rapidi. Fra i nuovi casi di oggi c’è anche un bambino di 2 anni e due ragazzi in fascia 14-19 anni. Rimane “Covid free” invece la categoria over 60. Positiva la situazione ospedaliera dove da 4 giorni non vengono ricoverati pazienti a causa dell’infezione. I nuovi guariti sono 4.

https://lab.gedidigital.it/gedi-visual/2020/coronavirus-i-contagi-in-italia/codice-embed.php

ALTO ADIGE

Si registrano 15 nuovi casi positivi (+4 rispetto a ieri): 10 rilevati da 530 tamponi molecolari e 5 da 2.977 test antigenici. Anche oggi nessun decesso. Come ieri, i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 7, quelli in terapia intensiva 2. Le persone in quarantena/isolamento domiciliare sono 301. I nuovi guariti sono 12.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione ha comunicato 33 nuovi casi di persone risultate positive (di cui 4 dopo test antigenico), pari allo 0,1 % di 22.580 tamponi eseguiti, di cui 18.845 antigenici. Dei 33 nuovi casi, gli asintomatici sono 16 (48,5%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 367.271 così suddivisi su base provinciale: 196.555 Torino, 52.985 Cuneo, 29.622 Alessandria, 28.301 Novara, 17.507 Asti, 13.758 Vercelli, 12.999 Verbano-Cusio-Ossola, 11.538 Biella, oltre a 1.506 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi.

Nessun decesso  è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione, con il totale che rimane quindi di 11.698 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 5.591 Torino, 1.566 Alessandria, 1.454 Cuneo, 944 Novara, 713 Asti, 525 Vercelli, 432 Biella, 373 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti sono complessivamente 354.862 (+19 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 190.603 Torino, 51.470 Cuneo, 27.998 Alessandria, 27.314 Novara, 16.781 Asti, 13.194 Vercelli, 12.605 Verbano-Cusio-Ossola, 11.049 Biella, oltre a 1.437 extraregione e 2.414 in fase di definizione.

I ricoverati in terapia intensiva sono 3 (uguale  a ieri), non in terapia intensiva sono 64 (-3 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 644 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 5.592.303 (+22.580 rispetto a ieri), di cui 1.813.166 risultati negativi.

Made with Flourish
VENETO

Sono 157 i nuovi casi di positività al Covid19 registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. A dirlo sono i dati del bollettino quotidiano della Regione Veneto. In risalita il numero dei positivi in isolamento (4.913 contro i 4.760 di due giorni fa) ma ancora in leggera flessione il totale dei ricoverati (-2 nelle ultime 24 ore). Nessun decesso nelle ultime 24 ore.

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Su 3.920 tamponi molecolari sono stati rilevati 27 nuovi contagi – di cui 4 tra i migranti in provincia di Trieste – con una percentuale di positività dello 0,69%. Sono inoltre 2.315 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali è stato rilevato 1 caso (0,04%). Oltre l’80% dei nuovi contagi ha a che fare con persone di età inferiore ai 40 anni. Non si registrano nuovi decessi; una persona è ricoverata in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti scendono a 4.

I decessi complessivamente ammontano a 3.789, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.012 a Udine, 671 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.075, i clinicamente guariti 9, mentre quelli in isolamento risultano essere 212.
 

Made with Flourish

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Sono 96, su un totale di 20.320 tamponi (quindi con una percentuale di nuovi positivi pari allo 0,4%), i casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale dall’inizio dell’epidemia a 387.504 casi. Si registrano due decessi: una donna di 89 anni a Reggio Emilia e una 73enne a Bologna. Dei 96 nuovi contagiati, la cui età media è di 31,2 anni, 31 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali, altri 34 erano già in isolamento al momento del tampone e 52 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

Per quanto riguarda la distribuzione dei nuovi positivi nelle varie province, c’è Parma con 21 nuovi casi, seguita da Piacenza con 16, Bologna con 14, Reggio Emilia e Rimini con 12 casi, Modena con 7, Ravenna con 5, il circondario imolese e Cesena con 3, Ferrara con 2 e Forlì con un solo caso. I nuovi guariti sono invece 74, e portano il totale a 372.022, mentre i casi attivi, vale a dire i malati effettivi, a oggi sono 2.214 (20 In più rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono 2.048 (+24), Pari al 92,5% del totale dei casi attivi.

Sul fronte dei ricoveri, oggi si registrano 13 pazienti in terapia intensiva, due in meno rispetto a ieri, così come sono due in meno rispetto a 24 ore i 153 ricoverati negli altri reparti Covid. Nel dettaglio, i due pazienti in meno in rianimazione erano ricoverati a Bologna (dove ora sono 5 i posti occupati) e l’unico che si trovava ricoverato a Cesena. La città romagnola non ha quindi più pazienti in terapia intensiva, al pari di Parma, Ravenna e Forlì, mentre restano invariati i 4 ricoveri a Modena e l’unico ricovero che si registra a Piacenza, Reggio Emilia, Rimini e Ferrara.
 

TOSCANA

In Toscana sono 63 i nuovi casi Covid che portano il numero totale a 244.861 dall’inizio della pandemia. I nuovi casi sono lo 0,03% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,01% e raggiungono quota 236.445 (96,6% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 1.528, +2,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 85 (2 in più rispetto a ieri), di cui 16 in terapia intensiva (1 in più).
Oggi non si registrano nuovi decessi.  L’età media dei 63 nuovi positivi odierni è di 36 anni circa (19% ha meno di 20 anni, 39% tra 20 e 39 anni, 29% tra 40 e 59 anni, 13% tra 60 e 79 anni, 0% ha 80 anni o più)

UMBRIA

Aumentano leggermente i positivi nelle ultime 24 ore. Secondo i dati della Regione aggiornati al 10 luglio, i nuovi contagi accertati sono 17 (ieri erano 13 e 11 giovedì) e gli attualmente positivi salgono da 628 a 633.
Comunque in calo rispetto a ieri il tasso di positività, pari a 0,37 per cento (era 0,39) sul totale di 4.575 test analizzati (1.400 tamponi molecolari e 3.175 antigenici). Scende il numero dei ricoverati: sono dieci, tre in meno di ieri, di cui uno (il dato è invariato) in terapia intensiva. I guariti nell’ultimo giorno sono 12 e non si registrano nuovi decessi.
 

Made with Flourish

LAZIO

Oggi su quasi 8mila tamponi nel Lazio (-274) e quasi 17mila antigenici per un totale di oltre 24mila test, si registrano 176 nuovi casi positivi (+41), 3 decessi (invariato da ieri) mentre i ricoverati sono 131 (-4). I guariti sono 140, le terapie intensive sono 26 (-1). “Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,2% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,7%. I casi a Roma città sono a quota 115”. ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, che invita a “mantenere alta l’attenzione, usare la mascherina quando non è garantito il distanziamento” a “vaccinarsi”.

MARCHE

Invariata nelle ultime 24ore la situazione dei ricoveri (10) per Covid, ma il totale dei positivi torna sopra i 1.300 (1.308; +24). Nell’ultima giornata nessun decesso correlato alla pandemia e il totale di vittime resta 3.038. Ci sono due degenti in terapia intensiva, nessuno in semintensiva e otto in reparti non intensivi. Quattro le persone dimesse in un giorno. I positivi in isolamento domiciliare sono 1.298, le persone in quarantena 1.598 (+35) e i guariti/dimessi 99.632 (+35).

Made with Flourish

ABRUZZO

Sono 34 i nuovi casi, emersi dall’analisi di 2.213 tamponi molecolari. E’ risultato positivo l’1,54% dei campioni. Si registra ancora un lieve aumento dei ricoveri, che passano da 27 a 29. Nell’ultima settimana il numero dei pazienti ospedalizzati è aumentato del 32%. Non ci sono decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 2.512.

I nuovi positivi hanno età compresa tra 4 e 71 anni. A livello territoriale, l’incremento più consistente si registra nel Teramano (19), seguito dall’Aquilano (8) e dal Chietino (5). Nessun nuovo caso nel Pescarese. Gli attualmente positivi salgono ancora e arrivano a quota 929 (+23): 28 pazienti sono ricoverati in area medica (+2) e uno in terapia intensiva (invariato), mentre gli altri 900 sono in isolamento domiciliare (+21). I guariti sono 71.696 (+11).

L’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti continua ad aumentare e sale a 17 (per la zona bianca deve essere inferiore a 50). I numeri più alti sono quelli del Teramano, dove si registrano numerosi focolai riconducibili alla variante Delta: l’incidenza sale fino a 31; solo una settimana fa era a 19. Il dato colloca la provincia di Teramo tra le peggiori d’Italia. Segue la provincia dell’Aquila, con 23. Poi, con numeri più bassi, ci sono il Chietino (9) e il Pescarese (5).

MOLISE

CAMPANIA

Sono 210 i nuovi positivi per 7.435 tamponi molecolari e 6.048 antigenici. C’è stata una vittima. Quindici le terapie intensive e 200 i ricoveri ordinari. Lo comunica in una nota la regione Campania.

In leggera discesa il tasso di contagio al 2,82% (ieri era al 2,94%). Il decesso risale ai giorni scorsi ma è stato registrato nelle ultime ore. Quanto ai posti letto disponibili su base regionale sono 656 quelli di terapia intensiva; e 15 quelli occupati. Mentre i posti letto di degenza disponibili sono 3.160. Duecento quelli occupati.

BASILICATA

Su 499 tamponi processati in Basilicata 9 sono risultati positivi. Registrate anche 22 guarigioni. Nessun decesso.

Made with Flourish

PUGLIA

 In Puglia sono stati analizzati 6.174 test per l’infezione da Covid-19 e sono emersi 41 casi positivi: 10 in provincia di Bari, 6 in provincia di Brindisi, 5 nella provincia Bat, 3 in provincia di Foggia, 12 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto. Non ci sono stati decessi nelle ultime 24 ore, per cui il totale dei morti resta fermo a 6.650. Lo comunica il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della salute, Vito Montanaro. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.733.022 test. Ammontano a 245.003 i pazienti guariti, mentre sono 2.110 i casi attualmente positivi

Podcast – Metrolpolis – Il centro delle cose

Galli: “Variante Delta, in Italia potrebbe raggiungere il 100% dei casi”

di Gerardo Greco

CALABRIA

Sono 16 in più le persone risultate positive su 2.026 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 951.730 tamponi, le persone risultate positive al coronavirus sono 62.275 (ieri erano 69.259). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid. Rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 2,34% allo 0,79%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.234 (dato invariato rispetto a ieri), i guariti sono 65.966 (+375 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 49 (+1 rispetto a ieri), di cui 3 in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 2.075 (-359).
 

SICILIA

SARDEGNA

Sono 43 (8 in meno di ieri) i nuovi casi di positività (57.477 complessivamente dall’inizio dell’emergenza). Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale non si registrano decessi (1.492 in totale). In totale sono stati eseguiti 1.412.226 tamponi, per un incremento di 3.372 test rispetto al dato precedente, con un tasso di positività dell’1,2%.

Sono 36 i pazienti ricoverati in area medica (+3) e uno in terapia intensiva. Attualmente in Sardegna sono 2.361 le persone in isolamento domiciliare e 53.587 (+12) i guariti. Sul territorio, dei 57.477 casi positivi complessivamente accertati, 15.104 (+25) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.724 (+7) nel Sud Sardegna, 5.186 (+5) a Oristano, 10.967 (+1) a Nuoro, 17.482 (+5) a Sassari.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source