Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 17 novembre: 10.172 casi e 72 morti

Pubblicità
Pubblicità

Ancora in crescita la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 10.172, per la prima volta sopra quota diecimila dall’8 maggio scorso, contro i 7.698 di ieri e soprattutto i 7.891 di mercoledì scorso.

Con 537.765 tamponi, quasi 150mila meno di ieri, tanto che il tasso di positività sale dall’1,1% all’1,9%.

I decessi sono 72 (ieri 74), per un totale di 132.965 vittime dall’inizio dell’epidemia.

Ancora in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 5 in più (ieri +6) con 39 ingressi del giorno, e salgono a 486, mentre i ricoveri ordinari sono 90 in più (ieri +162), 4.060 in totale. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

 

VALLE D’AOSTA

TRENTINO

Nelle ultime 24 ore si contano 112 nuovi casi di persone positive al Covid in Trentino. Il numero dei ricoveri nelle terapie intensive passa da quattro a cinque; non si registrano decessi attribuibili al virus. Lo riporta il bollettino giornaliero dell’Azienda per i servizi sanitari della Provincia di Trento.
I tamponi molecolari confermano 41 contagi e 51 casi di positività intercettati nei giorni scorsi dai test rapidi, a fronte di test 574 effettuati. Altre 71 persone sono risultate positive ai test rapidi (su 7.040 tamponi analizzati). Fra i nuovi contagi ci sono dieci persone nella fascia di età compresa tra i 60 e i 69 anni, sette in quella tra i 70 e i 79 anni e sette tra gli ultra ottantenni. Negli ospedali i pazienti covid sono in tutto 28, dopo che ieri sono stati registrati tre nuovi ingressi e cinque dimissioni. Le classi in quarantena sono nove. Le vaccinazioni arrivano a quota 813.693, di cui 372.057 seconde dosi e 24.944 terze dosi.

ALTO ADIGE

Sono 365 i nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Alto Adige a fronte di 2.228 tamponi molecolari e 6.666 tamponi antigenici per un tasso di positività del 4,1%. È quanto emerge dal bollettino dell’Azienda sanitario dell’Alto Adige. Nessun decesso è stato comunicato per lo stesso arco temporale: stabili i ricoveri a 74 di cui 70 in reparto, 4 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco, e 9 in terapia intensiva. Sono 257 i nuovi guariti e 7.082 le persone in isolamento.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 618 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 248 dopo test antigenico), pari all’1,3% di 48.888 tamponi eseguiti, di cui 40.781 antigenici. Dei 618 nuovi casi gli asintomatici sono 352 (57%). Il totale dei casi positivi diventa 395.026. Un decesso di persona positiva al test del Covid-19, non di oggi, è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa quindi 11.857 deceduti risultati positivi al virus. I pazienti guariti diventano complessivamente 376.586 (+321 rispetto a ieri). I ricoverati in terapia intensiva sono 24 (+ 4 rispetto a ieri), non in terapia intensiva 296 (+ 9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 6.263 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 9.177.222 (+48.888 rispetto a ieri), di cui 2.442.504 risultati negativi.

VENETO

Il Veneto sfiora 1.500 nuovi casi di Covid-19 in 24 ore, con 1.435 contagi che portano il totale a 494.726. Lo riferisce il bollettino regionale. L’incidenza su 85.207 tamponi (21.472 molecolari e 63.735 rapidi) è dell’1,68%. Sette invece le vittime, che portano il totale dei decessi a 11.888. In forte crescita (+708) gli attuali positivi, che sono 17.648, e i ricoveri nei reparti ordinari (+24), che sono 349. Scendono (-3) le terapie intensive, con 62 pazienti.

Made with Flourish

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 687 nuovi contagi: 651 su 8.819 tamponi molecolari rilevati con una percentuale di positività del 7,38% e 36 casi su 14.238 test rapidi antigenici realizzati (0,25%). Nella giornata si registrano 6 decessi tra i 72 e i 93 anni. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 25, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 178. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.911. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 123.745 persone.

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

I nuovi contagi di coronavirus in Emilia-Romagna tornano sopra quota 700 e si registra in regione un nuovo balzo di ricoveri con un totale di 500 pazienti Covid-19 negli ospedali, di cui 41 in terapia intensiva. È quanto emerge dal bollettino odierno della Regione che rileva altri due decessi con Covid, un 86enne nel Bolognese e un 98enne nel Ravennate. I nuovi casi sono 756 su poco più di 40.400 tamponi. Età media 41 anni. Tra le province in testa l’area metropolitana di Bologna con 175 nuovi contagi, seguita da Forlì-Cesena con 165 e Rimini (101). Poi Ferrara (68), Reggio Emilia (47), Piacenza e Parma (entrambe 26 casi), Modena con 17 nuovi casi. In terapia intensiva c’è un paziente in meno rispetto a ieri ma nei reparti Covid se ne contano ben 26 in più. Complessivamente i casi attivi sono 11.454 (+358), il 95,6% in isolamento a casa.

TOSCANA

UMBRIA

Crescono del 30 per cento i nuovi casi Covid giornalieri in Umbria, 96 nell’ultimo giorno rispetto ai 74 di martedì. Resta però invariato il numero dei ricoverati in ospedale 45, ma salgono a sei, da cinque, i posti occupati nelle terapie intensive. Sempre nell’ultimo giorno non sono stati registrati nuovi morti per il virus. I guariti sono stati invece 84, con gli attualmente positivi ora 1.565, 12 in più. Sono stati analizzati 2.547 tamponi e 7.083 test antigenici, con un tasso di positività sul totale pari allo 0,99 per cento (0,5 martedì).

LAZIO

Sono 13.040 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 597 ricoverati, 77 in terapia intensiva, e 12.366 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 385.662 e i morti 8.902 su un totale di 407.604 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 326 nuovi casi di ‘Covid-19’, il 12,4% rispetto ai 2.624 tamponi processati. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Sono 91 i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri come ieri, e 6 (-3) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 22 pazienti (-2). Nei reparti non intensivi sono in 47 (+4). Registrate due vittime.

ABRUZZO

Sono 173 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall’analisi di 3.098 tamponi molecolari: è risultato positivo il 5,58% dei campioni. Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 2.571. Continua il graduale aumento dei ricoveri, che passano dai 95 di ieri ai 97 di oggi. Il tasso di occupazione dei posti letto resta fermo al 7% per le terapie intensive e al 6% per l’area medica, mentre l’incidenza dei contagi per centomila abitanti scende a 80. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 93 anni. Gli attualmente positivi sono 2.944 (+57): 85 pazienti (+2) sono ricoverati in ospedale in area medica e 12 (invariato) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 2.847 (+55) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 79.612 (+116). Degli 85.127 casi complessivamente accertati in Abruzzo 21.907 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+24), 21.436 in provincia di Chieti (+54), 20.190 in provincia di Pescara (+64), 20.782 in provincia di Teramo (+46) e 690 fuori regione (+4), mentre per 122 (-19) sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

CAMPANIA

La Regione Campania ha diffuso i dati relativi all’emergenza Covid sul territorio. Sono stati scoperti 871 nuovi casi di contagio a fronte di 30.583 test effettuati. Si sono registrati sette decessi nelle ultime quarantotto ore.

BASILICATA

In Basilicata sono stati processati 951 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 40 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 26 guarigioni. Lo fa sapere la task force regionale. Al momento sono 435.118 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (78,6 per cento) e 399.360 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (72,2 per cento) e 20.189 quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 854.667 su 553.254 residenti.

PUGLIA

CALABRIA

“In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.370.291 (+4.437). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 90.221 (+197) rispetto a ieri”. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza.

SICILIA

SARDEGNA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source