Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 18 novembre: 10.638 i nuovi casi e 69 i decessi. Tasso positività all’1,7%

Pubblicità
Pubblicità

Sono 10.638 i nuovi positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, mentre ieri erano stati 10.172. Sono invece 69 le vittime in un giorno. Ieri erano state 72. I nuovi positivi sono stati individuati all’interno dei 625.774 tamponi molecolari e antigenici eseguiti. Ieri i test eseguiti erano stati invece 537.765. Il tasso di positività è all’1,7%, in leggero calo rispetto all’1,9% registrato ieri. Sono invece 503 (ieri 486) i pazienti in terapia intensiva, 17 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 55. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.088 (ieri 4.060), ovvero 28 in più rispetto a ieri.

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti

esi:include src=”http://www.repstatic.it/cless/channel/lab/coronavirus/bottone-italia.html” />

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta sono stati rilevati 67 nuovi casi positivi al Covid-19. Sei i guariti. I contagiati attuali sono 285, di cui nove ricoverati all’ospedale Parini (uno in terapia intensiva). E’ quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d’Aosta. Sono 477 le vittime dall’inizio della pandemia nella regione alpina.

TRENTINO

In Trentino su circa 11.000 tamponi sono stati individuati altri 37 casi positivi al molecolare (su 529 test effettuati) e 58 all’antigenico (su 10.405 test effettuati). I molecolari hanno inoltre confermato 48 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. I nuovi ricoveri sono stati 10, a fronte di 6 dimissioni che portano il totale dei pazienti covid a 32; sempre 5 i ricoverati in rianimazione. Sul fronte vaccinazioni, questa mattina la cifra raggiunta era pari a 815.470: in questo numero sono comprende anche 372.568 seconde dosi e 26.055 terze dosi. Oggi ci sono 12 guariti in più che portano il totale a 48.261. Nove al momento le classi in quarantena.

Gimbe: balzo dei contagi per Covid, più 32% in una settimana. I rianimatori: “Tenuta delle intensive durerà un mese senza stretta misure”

ALTO ADIGE

Il bollettino quotidiano della pandemia in Alto Adige registra un nuovo decesso. Il totale delle vittime, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sale così a 1.221. Ancora elevato il numero dei nuovi casi positivi accertati dai laboratori dell’Azienda sanitaria provinciale nelle ultime 24 ore: sono 425, rilevati sulla base di 2.211 tamponi pcr, dei quali 562 sono nuovi test.  Sono stati effettuati anche 9.299 test antigenici. Resta sostanzialmente stabile il numero dei pazienti Covd-19 ricoverati: 8 (uno in meno rispetto ad ieri) in terapia intensiva; 71 (uno in più) nei normali reparti ospedalieri; 53 (3 in più) nelle strutture private convenzionate (postacuti) e 3 (uno in meno) in isolamento nella struttura di Colle Isarco. Deciso, invece, l’aumento delle persone in quarantena o in isolamento domiciliare: sono 7.658 e cioè 576 in più rispetto ad ieri. Le persone dichiarate guarite sono 184, per un totale di 80.496. Per quanto riguarda la situazione nelle scuole, l’Azienda sanitaria rende noto che, dal primo al 10 novembre, sono stati rilevati 111 casi positivi tra gli alunni e 10 tra il personale scolastico. Ventuno classi sono state messe in quarantena, mentre 56 classi non sono state messe in quarantena per la presenza di un solo caso positivo confermato per classe e la partecipazione ai test nasali.

PIEMONTE

 

Made with Flourish

VENETO

Continua senza sosta l’aumento dei contagiáin Veneto: oggi si registrano 1.603 nuovi positivi. Sale così a 496.329 il numero dei positivi da inizio pandemia. E, sono 18.628 gli attualmente positivi, anche questo un dato anche questo in continua crescita. Mentre sono quattro le vittime del Coronavirusánelle ultime 24 ore, con il totale dei decessi che sale a 11.892. L’incidenza dei casi su 117.123 tamponi effettuati ieri (20.538 molecolari e 96.585 rapidi) è dell’1,36%, in leggero calo sulle 24 ore precedenti. Il primato dei nuovi contagi spetta sempre a Padova, dove si sono registrati 495 nuovi contagi, seguita da Treviso con 308 casi. A Venezia i casi nelle ultime 24 ore sono stati 251, a Vicenza 233, mentre a Verona 186. A Belluno sono 59 i nuovi casi, a Rovigo 48. Nonostante il continuo aumento dei positiviála situazione clinica resta piuttosto stabile, con 351 (+2) ricoveri in area non critica e 62, invariati, nelle terapie intensive.

LOMBARDIA

Green Pass e obbligo terza dose per i sanitari, nuove regole in arrivo: ecco come cambiano

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.150 tamponi molecolari sono stati rilevati 562 nuovi contagi con una percentuale di positività del 7,86 per cento. Sono inoltre 21.746 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 53 casi (0,24%). Nella giornata odierna si registrano sei decessi: una donna di 89 anni di Trieste morta in ospedale; una donna di 87 anni di Pordenone morta in ospedale; un uomo di 86 anni di Trieste, morto in ospedale; un uomo di 80 anni di Fiume Veneto, morto nel proprio domicilio; una donna di 72 anni di Povoletto morta in ospedale e un uomo di Trieste di 71 anni morto in ospedale. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 23, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 189. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Made with Flourish

TOSCANA

In Toscana sono 295.946 i casi di positività al Coronavirus, 341 in più rispetto a ieri, età media 41 anni ((27% ha meno di 20 anni, 15% tra 20 e 39 anni, 33% tra 40 e 59 anni, 19% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più). Effettuati 35.053 test, 9.110 molecolari e 25.943 antigenici rapidi: di questi il 1% è risultato positivo (3,7% per le prime diagnosi). Purtroppo si registrano altri 6 decessi – 4 uomini e 2 donne con un’età media di 82,3 anni , di cui 2 residenti nella provincia di Firenze, altrettanti in quella di Massa Carrara, 1 nella provincia di Lucca, 1 in quella di Pisa – che portano il totale a  7.361. Non calano i ricoveri: sono 309, 4 in più rispetto a ieri, di cui 41 in terapia intensiva, 2 in più. ). Questi alcuni dei dati diffusi dalla Regione. Rispetto a ieri i casi sono in calo (erano 372) a fronte di un numero maggiore di test (nel precedente report erano 28.102 test), con un tasso di positività minore (era dello 1,32%, 4,4% sulle prime diagnosi). I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 281.040 (95% dei casi totali).. Gli attualmente positivi sono oggi 7.545, +1% rispetto a ieri. 1 a Pisa). Complessivamente, 7.236 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (72 in più rispetto a ieri, più 1%). Sono 15.829 (17 in più rispetto a ieri, più 0,1%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

UMBRIA

LAZIO

Sono 13.649 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 606 ricoverati, 81 in terapia intensiva e 12.962 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 386.136 e i morti 8.908 su un totale di 408.693 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Made with Flourish

 

MARCHE

Sale ancora nelle Marche l’incidenza di positivi al coronavirus su 100mila abitanti (112,50 contro 108,50 di ieri), dopo i 290 positivi rilevati in 24ore, ma contestualmente cala il numero di ricoverati (86; -5). Lo evidenziano i dati forniti dal Servizio Sanità della Regione dai quali risultano altri due decessi nelle ultime 24 ore. Le vittime, una 88enne di Servigliano (Fermo) e un 70enne di Senigallia (Ancona), entrambi con patologie pregresse, fanno aumentare il totale a 3.128. Invariata la situazione degenze in Terapia intensiva (22) e Semintensiva mentre diminuiscono i ricoveri nei reparti non intensivi (42; -5 rispetto a ieri) e i dimessi in un giorno sono quattro. Gli ospiti assistiti in strutture territoriali sono 84 e sei in osservazione nei pronto soccorso. Il totale dei positivi sale a 3.513 (+135) e le quarantene ‘per contatto’ a 7.381 (+330). I guariti/dimessi sono 112.989 (+153). Il numero più alto di contagi nell’ultimo giorno si è verificato in provincia di Pesaro Urbino (85); seguono le province di Ancona (83), Macerata (43), Fermo (38) e Ascoli Piceno (29); 12 i casi da fuori regione. I tamponi eseguiti sono 4.582 (2.425 nel percorso diagnostico con il 12% di positivi e 2.157 nel percorso guariti) oltre a 1.194 test antigenici (94 positivi).
 

ABRUZZO

Sono 354 (di età compresa tra 1 e 95 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 85480. Il totale è inferiore in seguito a riallineamenti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2573 (si tratta una 91enne della provincia dell’Aquila e di un 76enne della provincia di Chieti).
Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 79678 dimessi/guariti (+66 rispetto a ieri). Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 3229 (+285 rispetto a ieri), nel totale sono ricompresi anche 542 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche. Sono 90 i pazienti (+5 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 11 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 3128 (+281 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 5701 tamponi molecolari (1540277 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 11355 test antigenici (1221107). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.07 per cento. Del totale dei casi positivi, 21984 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+77 rispetto a ieri), 21477 in provincia di Chieti (+41), 20299 in provincia di Pescara (+109), 20897 in provincia di Teramo (+115), 693 fuori regione (+3) e 130 (+8) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Aumento dei contagi, il sottosegretario alla Salute Costa: “In troppi non rispettano le regole”

MOLISE

CAMPANIA

La campania torna a far registrare oltre mille contagi in un giorno. Sono 1.037 I nuovi casi di positività segnalati nel bollettino trasmesso quotidianamente dall’unità di crisi regionale a fronte, però, di un numero alto di tamponi: 32.539.
I deceduti nelle ultime 48 ore sono cinque. I ricoverati in degenza 296, mentre sono 24 i posti letto di terapia intensiva occupati in tutto il territorio regionale.

BASILICATA

Sono 26 i nuovi casi di contagio registrati in Basilicata nelle ultime 24 ore a fronte di 733 tamponi processati. Lo comunica la task force della Regione Basilicata. Nella stessa giornata si sono registrate 11 guarigioni relative a residenti in Basilicata. Nessun decesso.

PUGLIA

Oggi in Puglia si registrano 233 nuovi casi di Coronavirus (1,08% di 21.385 test) e 6 decessi. I nuovi casi sono così distribuiti: 49 in provincia di Bari, 1 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 41 nel Brindisino, 34 nel Foggiano, 64 in provincia di Lecce, 42 nel Tarantino, altri 3 casi riguardano residenti fuori regione. Dei 3.806 attualmente positivi 152 sono ricoverati in area non critica, 15 in terapia intensiva.

CALABRIA

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 198 i nuovi contagi registrati (su 4.942amponi effettuati), +177 guariti e 2 morti (per un totale di 1.474 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +19 attualmente positivi, +19 in isolamento, ricoverati stabili e, infine, terapie intensive (per un totale di 10).

Made with Flourish

SICILIA

SARDEGNA

Sono 114 i nuovi casi di Coronavirus in Sardegna sulla base di 2504 persone testate e 7.730 tamponi processati tra molecolari e antigenici. Non si registrano decessi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 10 (come ieri), mentre sono 42 (-1) quelli in area medica. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.012 (70 in più rispetto a ieri).

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source