Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 24 ottobre: 3.725 casi e 24 morti

Pubblicità
Pubblicità

Sono 403.715 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 491.574. Il tasso di positività è al 0,9%, in aumento rispetto allo 0,8% di ieri. Sono 341 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 3 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 18 (ieri 20). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.473, rispetto a ieri 18 in più.

VALLE D’AOSTA

In Valle D’aosta, nelle ultime  24 ore, sono stati rilevati tre nuovi positivi al Covid, a fronte di 248 casi testati. Dodici i guariti. Il numero dei positivi attuali scende a 88, di cui 82 in isolamento domiciliare e sei ricoverati (uno in meno di ieri) nel reparto malattie infettive all’ospedale parini di aosta. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento diffuso dalla regione sulla base dei numeri usl.

TRENTINO

ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 78 i nuovi casi diCovid-19 su 5.576 tamponi processati. Nessuna persona è deceduta a seguito del coronavirus per un dato che resta di 1.199 vittime da inizio pandemia. Resta stabile il numero, 38, dei pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri mentre scendono da 6 a 5 i pazienti in terapia intensiva. Su 245.319 persone sottoposte a tampone molecolare, 51.609 sono risultate positive. Le persone positive al test antigenico sono 28.663. I guariti totali sono 78.180.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione ha comunicato 160 nuovi casi (di cui 96 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 35.529 tamponi eseguiti, di cui 31.818 antigenici. Dei 160 nuovi casi, gli asintomatici sono 96 (60%). I casi sono così ripartiti: 66 screening, 69 contatti di caso, 25 con indagine in corso. Nessun decesso è stato comunicato. Il totale rimane quindi 11.804 deceduti, così suddivisi per provincia: 1.581 Alessandria, 721 Asti, 436 Biella, 1.467 Cuneo, 950 Novara, 5.639 Torino, 533 Vercelli, 376 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 101 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono 20 (+2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 185 (+6 rispetto a ieri).
Le persone in isolamento domiciliare sono 3.573.

VENETO

Sono 398 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Non ci sono nuovi decessi e il totale delle vittime resta a 11.815. La situazione clinica registra 200 ricoveri in area non critica (-4) mentre è stabile la terapia intensiva con 31 pazienti.

LOMBARDIA

Made with Flourish

 

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi su 14.745 test e tamponi sono state riscontrate 148 positività, pari all’1,0%. Nel dettaglio, su 2.725
tamponi molecolari sono stati rilevati 138 nuovi contagi con una percentuale di positività del 5,06%. Sono inoltre 12.020 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 10 casi (0,08%). Oggi si registra un decesso (una donna di Trieste di 85 anni); restano 8 le persone ricoverate in terapia intensiva mentre sono 53 (+3) i pazienti ospedalizzati in altri reparti. Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale sono state rilevate le positività di un tecnico e un operatore socio sanitario dell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina (Asugi); di un infermiere dell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale. Relativamente alle strutture residenziali per anziani si registra il contagio di un operatore e due ospiti.
 

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Sono 316 (429.737 dall’inizio dell’epidemia) i nuovi casi di positività, su un totale di 20.209 tamponi eseguiti. Dei nuovi contagiati 89 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di tracciamento e screening. Sul fronte territoriale, la provincia di Bologna è in testa con 90 casi seguita da Ravenna (37), Reggio Emilia (35), Rimini (32), Modena (28), Forlì (23), Parma (19), Cesena (17), Circondario Imolese (14, ) Piacenza (12) e Ferrara (9).

Le persone guarite sono 777 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 406.154 mentre  i casi attivi, cioè i malati effettivi,  calano di 464 unità a quota 10.029.  Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 9.714 (471 in meno rispetto a ieri ), quasi il 97% del totale. Da ieri si registrano tre decessi a Bagnacavallo in provincia di Ravenna: una donna di 91 anni e due uomini di 91 e 93 anni. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i morti  in regione sono stati 13.554. In lieve crescita, 3 unità, i pazienti ricoverati in terapia intensiva che salgono a 33 e negli altri reparti Covid (+4), dove diventano 282.
 

TOSCANA

Sono 280 i nuovi casi Covid – età media 45 anni – nelle ultime 24 ore in Toscana che conta così 287.511 contagi complessivi. Eseguiti 28.404 tamponi (8.358 molecolari e 20.046 antigenici rapidi), di cui l’1% è risultato positivo (3,4% sulle prime diagnosi). Oggi si registra un unico decesso, quello di una donna di 107 anni, della provincia di Firenze: il totale dei pazienti deceduti sale a 7.251. Crescono i ricoveri: sono 248, 7 in più rispetto a ieri, di cui 24 in terapia intensiva, 3 in più. Questi alcuni dati diffusi dalla Regione. Rispetto a ieri il numero dei contagi è inferiore così come quello dei test effettuati, in leggero aumento però il tasso di positività: nel precedente report i casi erano stati 285 su 31.087 tamponi, con un’incidenza di nuovi positivi dello 0,92% (3,3% sulle prime diagnosi). I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 275.120 (95,7% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 5.140, +1,2% rispetto a ieri. Complessivamente, 4.892 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (55 in più rispetto a ieri, più 1,1%). Sono 13.055 (558 in meno rispetto a ieri, meno 4,1%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alla singole province, Firenze registra 68 casi in più rispetto a ieri e sfiora quasi 80.000 casi da inizio pandemia (sono 79.923), Prato 14, Pistoia 32, Massa Carrara 18, Lucca 26, Pisa 49, Livorno 17, Arezzo 8, Siena 29, Grosseto 19.

Made with Flourish

UMBRIA

Altri 70 nuovi casi in Umbria, con gli attualmente positivi in salita del 5,5 per cento, ma ricoverati stabili, 39 complessivamente, di cui 5 nelle terapie intensive. Nell’ultimo giorno non sono stati registrati altri morti per il virus, con 24 guariti certificati. Gli attualmente positivi sono ora 883, 46 in più (erano 571 lo stesso giorno di una settimana fa, cioè 312 in meno). Sono stati analizzati 1.447 tamponi e 8.736 test antigenici, con un tasso di positività sul totale dello 0,68 per cento (0,74 per cento sabato).

LAZIO

Oggi nel Lazio su 8.383 tamponi molecolari e 18.605 tamponi antigenici, per un totale di 26.988 tamponi, si registrano 459 nuovi casi positivi (+36), 3 i decessi (-3), 335 i ricoverati (+13), 50 le terapie intensive ( = ) e 407 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,7%. I casi a Roma città sono a quota 172. Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
 

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 118 casi, il 9,8% rispetto ai 1.206 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 9,4%, con 78 casi su 826 tamponi); il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti continua a crescere ed ora è a 41,02 (ieri era a 37,69). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi è salito a 115.520.

Gli ultimi casi sono stati individuati 24 in provincia di Ancona, 29 in provincia di Macerata, 36 in quella di Pesaro-Urbino, 16 nel Fermano, 2 nel Piceno e 11 fuori regione. Questi casi comprendono 30 soggetti sintomatici, 27 contatti stretti con positivi, 39 contatti domestici, 4 rilevati in ambiente scolastico, 2 in ambienti di lavoro, 2 in ambito assistenziale e 1 extra-regione; altri casi sono oggetto di approfondimento epidemiologico.

Sono 55 i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche, 1 meno di ieri, e 7 (+1) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 12 pazienti (+1): 8 a Pesaro, 2 a Torrette, 1 a Fermo e 1 a San Benedetto del Tronto; ci sono 12 pazienti ricoverati nella semi-intensiva di Pesaro e 2 (+1) a Macerata. Nei reparti non intensivi sono in 29 (-3): 4 al Covid di Pesaro, 18 a malattie infettive e 1 in ostetricia a Torrette e 6 (-2) a malattie infettive di Fermo. Sono 39 (+1) gli ospiti nella Rsa di Campofilone (Fermo). Nelle Marche ci sono anche 1.979 persone in isolamento domiciliare (+43), mentre sono diventati complessivamente 110.391 (+76).

Nelle ultime 24 ore non sono state registrate vittime correlate al ‘Covid-19’: il bilancio dall’inizio della crisi pandemica è ora di 3.095 morti, 1.736 uomini e 1.359 donne. In provincia di Pesaro-Urbino sono morte finora 993 persone, in provincia di Ancona 980, 533 in quella di Macerata, 303 nel Fermano e 250 nel Piceno; tra le vittime ci sono anche 36 persone decedute negli ospedali delle Marche, ma non residenti nella regione.

Made with Flourish

ABRUZZO

Oggi 83 nuovi positivi (di età compresa tra 4 e 93 anni). Eseguiti 1.893 tamponi molecolari e 10.648 test antigenici. Non c’è nessun deceduto. I guariti sono 78.255 guariti (invariato), 1.551 gli attualmente positivi (+83), 56 i ricoverati in area medica (+5), 6 in terapia intensiva (invariato), 1.489 in isolamento domiciliare (+78). I nuovi positivi sono residenti in provincia dell’Aquila (42), Chieti (17), Pescara (5), Teramo (19).

MOLISE

CAMPANIA

Continua a crescere il tasso di incidenza: si passa dall’1,92% di ieri al 2,23% di oggi. Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione sono 467 i positivi su 20.902 test. Si registra un morto. Stabile l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva (20 ricoverati) mentre continuano a calare quelli in degenza: 172 (meno 4).

BASILICATA

In Basilicata sono stati processati 335 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 16 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 53 guarigioni. Lo fa sapere la task force regionale. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 21, nessuna in terapia intensiva.

PUGLIA

Nessun decesso e 127 nuovi casi: 39 in provincia di Bari, 13 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 12 in quella di Brindisi, 22 in provincia di Foggia, 35 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Attualmente sono 2.317 le persone positive, 126 sono ricoverate in area non critica e 17 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono stati 271.456 a fronte di 4.052.214 test eseguiti, 262.314 sono le persone guarite e 6.825 quelle decedute.

CALABRIA

Sono 132 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive su 3.376 tamponi eseguiti. Rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 3,73% al 3,50%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.440 (dato invariato rispetto a ieri), i guariti sono 82.192 (+133 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 85 (+3 rispetto a ieri), di cui 7 in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 2.844 (-1).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano 5 casi di positività, su 974 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 5.668 test. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 7 (lo stesso numero di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 45 (8 in meno rispetto a ieri). Sono 1307 i casi di isolamento domiciliare (25 in meno rispetto a ieri). Non si registrano decessi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source