Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 27 dicembre: 30.810 nuovi contagi, 142 i decessi

Pubblicità
Pubblicità

Sono 30.810 i nuovi contagi registrati in Italia nelle ultime 24 ore, con 343mila tamponi. Sono 142 invece i decessi.  I tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati sono stati 343.968 secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 217.052. Il tasso di positività, pertanto, scende all’8,9%, rispetto all’11,5% di ieri. Sono 1.126 (ieri erano 1.089) i pazienti in terapia intensiva in Italia, 37 in più del giorno precedente nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 100. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 9.723 (ieri erano 9.220), ovvero 503 in più.

VALLE D’AOSTA

TRENTINO

Si registrano tre decessi in Trentino a causa del Covid nelle ultime 24 ore. Due persone, di 78 e 90 anni, sono morte in ospedale, mentre la terza, un uomo non ancora ottantenne, è spirata nella struttura intermedia.
Tutti e tre presentavano patologie pregresse, due erano vaccinati. Lo riporta il bollettino giornaliero dell’azienda sanitaria della Provincia di Trento. I nuovi casi di sono 278, di cui 28 individuati con il tampone molecolare (su 400 test effettuati) e 250 con l’antigenico (su 5.994 test effettuati). Dai molecolari è anche arrivata la conferma di 30 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.
Il numero dei pazienti in ospedale, considerando i decessi, rimane invariato a 111, i ricoverati in rianimazione sono 23.
Ieri sono state ricoverate sei persone e dimesse quattro. A un anno esatto dall’inizio della campagna vaccinale in Trentino, si registrano 979.367 somministrazioni, comprese 389.367 seconde dosi e 159.671 terze dosi.

ALTO ADIGE

PIEMONTE

Oggi l’Unita’ di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 4.611 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 3.877 dopo test antigenico), pari al 9,1% di 50.868 tamponi eseguiti, di cui 44.693 antigenici.
Dei 4.611 nuovi casi gli asintomatici sono 3.344 (72,5 %). Il totale dei casi positivi sale a 458.177. Sono tredici i decessi di persone positive al test del Covid-19, due di oggi, sono stati comunicati dall’Unita’ di Crisi della Regione Piemonte che ricorda come il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche quelli avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come legati al virus. Il totale diventa quindi di 12.010 deceduti risultati positivi al virus. I pazienti guariti diventano complessivamente 404.016 (+1367 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1058 (+63 rispetto a ieri), in terapia intensiva sono 89 (+3 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 41.004 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 11.425.546 (+ 50.868 rispetto a ieri), di cui 2.677.716 risultati negativi.

VENETO

E’ un dato contenuto, +2.816, quello dei nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Un numero quasi dimezzato rispetto ai recenti picchi di oltre 5.000 casi, che risente tuttavia della minor attività di tracciamento dei giorni del Natale. L’incidenza dei positivi sui tamponi processati (33.648) è dell’8,37%, inferiore ala media nazionale. Lo riferisce il bollettino della Regione. I totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia è di 610.251, le vittime salgono a 12.306 (+24). I soggetti attualmente positivi crescono a 71.761 (+ 1.122). Peggiora la situazione degli ospedali. I malati Covid ricoverati sono complessivamente 1.398 (+48), dei quali 1.213 (+35), in area medica, e 185 (+13) in terapia intensiva.

Made with Flourish

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono 10 i decessi da Covid nelle ultime ventiquattro ore in Friuli Venezia Giulia, persone per lo più anziane tra i 99 e 71 anni, e una donna 59enne. Lo fa sapere in una nota il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, sottolineando che i nuovi contagi sono 154 (ieri 245) numero basso rispetto alla media settimanale soprattutto per il basso numero di tamponi molecolari eseguiti, 1.770 invece dei circa diecimila consueti. Le prime fasce di contagio sono quelle degli under 19 e la fascia 40-49 anni, continua Riccardi, entrambe con il 18% sul totale dei contagiati. Seguono la fascia 20-29 con il 14,9% e quella 30-39 con il 13%. Le persone guarite sono 286 (ieri 124), per cui il numero dei casi attualmente attivi in Friuli Venezia Giulia scende a 9.127 (-142), di cui 8.521 (-150) sono persone in isolamento domestico. Scendono a 27 (-2) i ricoveri in terapia intensiva Covid, mentre salgono a 284 (+4) i pazienti in altri reparti. Nelle strutture sanitarie sono infine state registrate le positività di un terapista nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina e due ricercatori nell’Irccs Burlo Garofolo; un infermiere nell’Azienda sanitaria Friuli occidentale e un assistente sanitario all’Irccs Cro di Aviano; due medici, due infermieri e un logopedista nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale.

LIGURIA

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

L’Emilia-Romagna torna verso quota 3.500 CONTAGI al giorno. Nelle ultime 24 ore sono stati 3.482 i nuovi casi di Covid su un totale di 23.243 tamponi eseguiti (+14,9%). La situazione dei CONTAGI nelle province vede Bologna con 791 nuovi casi, seguita da Modena (727) e Rimini (412), poi Ravenna (327), Reggio Emilia (321), Ferrara (264), Cesena (195) e Piacenza (133). Quindi Parma (127), Forlì (117) e infine il circondario imolese con 68 casi. I nuovi guariti sono 560 in più rispetto a ieri. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 57.719 (+2.908). Di questi, le persone in isolamento a casa, quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 56.376 (+2.859), il 98,3% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano altri quattordici decessi: cinque nella provincia di Ferrara (cinque donne di 99, 94, 93, 92 e 80 anni), tre nella provincia di Forlì-Cesena (una donna di 63 anni e due uomini di 79 e 99 anni), due in provincia di Bologna (una donna di 93 anni e un uomo di 79), uno in provincia di Reggio Emilia (una donna di 76 anni); uno in provincia di Modena (una donna di 87 anni); uno in provincia di Parma (un uomo di 72 anni) e uno in provincia di Ravenna (una donna di 54 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.160. Stabile il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (107, come ieri); salgono invece a 1.236 quelli negli altri reparti Covid (+49). Dei nuovi contagiati, 1.355 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

TOSCANA

In Toscana sono 337.126 i casi di positivita’ al Coronavirus, 2.843 in piu’ rispetto a ieri (2.768 confermati con tampone molecolare e 75 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,9% in piu’ rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 297.328 (88,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 10.839 tamponi molecolari e 6.811 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,1% e’ risultato positivo.
Sono invece 6.022 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 47,2% e’ risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 32.273, +7,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 569 (54 in piu’ rispetto a ieri), di cui 76 in terapia intensiva (4 in piu’). Oggi si registrano 9 nuovi decessi: 5 uomini e 4 donne con un’eta’ media di 79 anni.

Made with Flourish

UMBRIA

LAZIO

Oggi nel Lazio “su 19.066 tamponi molecolari e 20.485 tamponi antigenici per un totale di 39.551 tamponi, si registrano 2.933 nuovi casi positivi (-732), sono 7 i decessi (-2), 996 i ricoverati (+33), 135 le terapie intensive (+1) e +1.078 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 7,4 per cento. I casi a Roma citta’ sono a quota 1.618”. Cosi’ l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesu’. “Nella giornata di ieri somministrati oltre 27 mila vaccini, il 38 per cento degli adulti ha effettuato la dose booster e sono circa 1,8 milioni le dosi somministrate. Possibile raggiungere a fine anno l’obiettivo delle 2 mln di dosi booster”.

MARCHE

Continua l’effetto festività sui dati dei contagi nelle Marche: sono appena 309 i nuovi casi registrarsi nelle ultime 24 ore (ieri 385), a fronte però di un numero basso di tamponi, 2.377 nel percorso diagnostico screening, con positività 13% (totale tamponi 3.344), con un tasso di incidenza cumulativo di 337,94 su 100mila abitanti. Secondo i dati della Regione Marche i ricoveri sono 245 (+4 su ieri), di cui 42 in terapia intensiva (+4), 50 in semi intensiva (-1), 153 (+1) in reparti non intensivi, dieci i dimessi nell’ultima giornata. L’occupazione dei posti letto è al 16,8%, in area medica (invariato a 203) 20,97%. Quattro i nuovi decessi: sono morte 4 donne di età compresa tra 87 e 96 anni, tutte con patologie pregresse, che fanno salire il totale a 3.225 La provincia di Ancona resta quella con il maggior numero di casi nelle 24 ore, 216, seguita da Pesaro Urbino con 53 Ascoli Piceno con 10, Macerata con 7, Fermo con 5, mentre i casi fuori regione sono 18. Sono 92 i casi nella fascia di età 25-44 anni, 65 in quella 45-59, 67 nelle fasce di età da zero a 18 anni. Sono 81 i soggetti sintomatici, 111 i contatti domestici
68 i contatti stretti di casi positivi, per 43 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. Ci sono 42 persone nei pronto soccorso, tecnicamente non considerate tra i ricoverati, e 120 ospiti nelle strutture territoriali (Rsa di Campofilone e Galantara). Invariato il numero dei positivi alla data di oggi 6.826, in calo le quarantene a 16.342, mentre i dimessi/guariti dall’inizio dell’emergenza sanitaria salgono a 128.720.

ABRUZZO

Sono 400 (riferiti a persone di età compresa tra 1 e 95 anni) i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 9.735 test effettuati (2.812 tamponi molecolari e 6.923 test antigenici), che portano il totale dei contagi dall’inizio dell’emergenza a 97.017. Del totale dei casi positivi, 24.002 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+61 rispetto a ieri), 24.621 in provincia di Chieti (+246), 23.039 in provincia di Pescara (+66), 24.394 in provincia di Teramo (+25), 786 fuori regione (invariato) e 175 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Il bilancio dei pazienti deceduti registra un nuovo caso (si tratta di una 72enne della provincia di Chieti) e sale a 2.630. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 84973 dimessi/guariti (+90 rispetto a ieri).

MOLISE

CAMPANIA

BASILICATA

Sono 88 i nuovi contagi in Basilicata su 621 tamponi molecolari processati ieri, 26 gennaio.
Nella stessa giornata si sono registrate 45 guarigioni. In totale sono 52 le persone ricoverate negli ospedali lucani
27 al San Carlo di Potenza e 25 al Madonna delle Grazie di Matera, dove una persona si trova nel reparto di terapia intensiva.
È quanto riportato nel bollettino della task force della Regione.

PUGLIA

CALABRIA

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 484 i nuovi contagi registrati (su 6.245 tamponi effettuati), +266 guariti e 8 morti (per un totale di 1.591 decessi).
Il bollettino, inoltre, registra +210 attualmente positivi, +24 ricoverati (per un totale di 293) e, infine, -5 terapie intensive (per un totale di 24).

SICILIA

SARDEGNA

Oggi in Sardegna si registrano 466 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.349 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 4.030 tamponi.
I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 11 (uno in meno di ieri), quelli in area medica sono 136 (otto in più di ieri) e sono 5.740 i casi di isolamento domiciliare (571 in più di ieri). Non si registrano decessi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source