Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 28 luglio: 5.696 nuovi casi e 15 decessi

Pubblicità
Pubblicità

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 28 luglio: 5.696 nuovi casi e 15  decessi

VALLE D’AOSTA

Sono 8 i nuovi casi di contagio registrati in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore. Sono 3 i guariti e nessun decesso. Gli attuali positivi in regione sono 51 di cui 1 ricoverato nell’ospedale Parini e 50 in isolamento domiciliare.

TRENTINO

ALTO ADIGE

Nelle ultime 24 ore si registrano 13 nuovi casi di contagio da coronavirus in Alto Adige, a fronte di 697 tamponi molecolari effettuati, mentre risultano positive ai test antigenici nasali 21 persone, su un tutale 2.265 tamponi processati. Non vi sono nuovi decessi. Lo comunica una nota dell’Azienda sanitaria di Bolzano. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono undici, quelli in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes sono sei, mentre non vi sono pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Le persone in quarantena o isolamento domiciliare sono 695. I decessi complessivi sono 1.183 e i guariti totali 73.873
(di cui tre nelle ultime 24 ore).

Made with Flourish

PIEMONTE

VENETO

LOMBARDIA

Covid, l’epidemiologo Saracci: “I ricoveri in ospedale? L’indicatore peggiore. Così resteremo in ritardo sul virus”

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.182 test e tamponi sono state riscontrate 75 nuove positività, pari all’1,21%. Nel dettaglio, su 3.993 tamponi molecolari sono stati rilevati 68 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’1,7%, mentre dai 2.189 i test rapidi antigenici sono stati rilevati 7 casi (0,32%). Lo comunica il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi.
“Continua l’incremento dell’incidenza calcolata su sette giorni – evidenzia Riccardi -: il dato regionale ad oggi è pari a 33 casi ogni 100.000 abitanti ma in Friuli Venezia Giulia la situazione appare eterogenea; in particolare la provincia di Pordenone presenta un’incidenza più elevata (53 casi ogni 100mila abitanti) rispetto a Udine (19 casi ogni 100mila abitanti), Trieste (35 casi ogni 100mila abitanti) e Gorizia (28 casi ogni 100mila abitanti). I dati evidenziano inoltre che l’età mediana dei nuovi positivi è molto bassa: nella settimana in corso è di 22 anni”.
Dall’analisi dei dati a disposizione, emerge che il 68 per cento dei nuovi contagi riguarda persone al di sotto dei 39 anni.
Nella giornata odierna si registra un decesso; c’è una sola persona ricoverata in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti rimangono 10.
Non sono stati rilevati casi tra il personale del Sistema sanitario regionale, né tra gli ospiti delle strutture residenziali per anziani e tra gli operatori delle stesse.

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia Romagna sono 419 i nuovi positivi su un totale di 21.489 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri e’ dello 1,9%. Si contano due decessi nelle ultime 24 ore: una 85enne ed una 92enne, entrambe di Bologna. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 13 (4 in piu’ rispetto a ieri), 169 quelli negli altri reparti Covid (+7). Questi i principali dati sull’emergenza sanitaria diffusi dalla Regione. L’eta’ media dei nuovi positivi di oggi è  31,4 anni.
La situazione dei contagi nelle province vede Rimini al primo posto con 66 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (60) e Bologna (59). Poi Modena (40), Piacenza (39), Ravenna (38), Parma e Cesena (entrambe con 37 nuovi casi). Quindi il Circondario Imolese e Forli’ (entrambi con 15 nuovi casi) e, infine, Ferrara (13). Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 88 in piu’ rispetto a ieri e raggiungono quota 373.699. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 5.622 (+329 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.440 (+318), il 96,7% del totale dei casi attivi. Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus in Emilia Romagna sono stati 392.602 i casi di positivita’ e 13.281 i decessi.

Made with Flourish

TOSCANA

UMBRIA

Più nuovi positivi al Covid emersi, 143 contro i 114, di martedì, e un ulteriore ricoverato in ospedale, 15 in totale, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva: è il quadro che emerge dai dati aggiornati sul sito della Regione. Rimane stabile a 1.424 il dato dei morti dall’inizio della pandemia mentre i guariti sono 22. Gli attualmente positivi salgono quindi a 1.342, 121 in più di martedì. I tamponi analizzati sono stati 2.214 e 2.580 i test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 2,98 per cento (1,73 il giorno precedente e 1,8 lo stesso giorno della scorsa settimana).

LAZIO

Ad oggi nel Lazio sono 8.211 gli attuali casi positivi al Covid-19, di questi sono 7.913 in isolamento domiciliare. Mentre 298 persone sono ricoverate
36 delle quali sono in terapia intensiva. Infine, 8.396 persone sono decedute e 339.554 guarite. In totale sono stati esaminati 356.161 casi. Lo riporta il bollettino della Regione Lazio

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 162 nuovi casi di ‘Covid-19′, il 10% rispetto ai 1.616 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi. Rispetto al giorno precedente sono cresciuti sia il rapporto positivi-test effettuati (ieri era stato del 4,1%, con 67 casi su 1.648 tamponi) e il tasso di incidenza su 100 mila abitanti, passato in un giorno da 39,42 a 45,35. Lo si apprende dal primo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi e’ salito a 105.145. Gli ultimi casi sono stati individuati 39 in provincia di Ancona, 34 in provincia di Macerata, 41 in quella di Pesaro-Urbino, 15 nel Fermano, 20 nel Piceno e 13 fuori regione. Questi casi comprendono 25 soggetti sintomatici, 38 contatti stretti con positivi, 42 contatti rilevati in ambiente domestico, 8 rilevati in ambienti di lavoro, 12 in ambienti di socialita’ e 4 extra regione; 33 casi sono in fase di approfondimento epidemiologico.

ABRUZZO

Brusco aumento dei nuovi casi di Covid-19 in Abruzzo: quelli accertati con i test delle ultime ore sono 141. E’ da due mesi e mezzo, dal 14 maggio, che non si registrava un dato così alto e dallo stesso periodo che in regione non si superava quota 100 contagi. Quasi un terzo dei nuovi casi riguarda l’area metropolitana pescarese. Più della metà dei positivi recenti ha meno di 30 anni. Aumentano lievemente, che passano dai 24 di ieri ai 26 di oggi. I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 4.073 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,46% dei campioni. Eseguiti anche 2.134 test antigenici. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 86 anni. La località con più nuovi casi è Pescara (17), seguita da L’Aquila e Montesilvano (15). A livello provinciale l’incremento più consistente si registra nel Pescarese (+51), seguito dal Chietino (+32), dall’Aquilano (+27) e dal Teramano (+25).
Alla luce dei dati odierni l’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti aumenta di sei punti e passa da 28 a 34. A livello territoriale, in testa, per incidenza, c’è la provincia di Pescara, con un dato che aumenta di otto punti in 24 ore e arriva a 47. Seguono il Teramano (incidenza a 30), l’Aquilano (28) e il Chietino (27).
Il tasso di ospedalizzazione resta lontano dalle soglie di allarme: è allo 0% per le terapie intensive e al 2% per l’area medica. Le 26 persone ricoverate sono tutte in area non critica (+2). Gli attualmente positivi sono 1.299 (+99). In aumento i pazienti in isolamento domiciliare, che sono 1.273 (+97). I
guariti sono 72.133 (+42). Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 2.514.

MOLISE

Made with Flourish

CAMPANIA

Sono 345 i nuovi positivi al covid-19 registrati oggi in Campania a seguito di 8.619 tamponi molecolari. Il dato, aggiornato alle 23:59 di ieri, martedì 27 luglio, è fornito dall’Unità di crisi della Regione Campania. Nel bollettino pomeridiano in evidenza anche i 7.183 tamponi antigenici somministrati. Nessun decesso è segnalato nelle ultime 48 ore.
Sul fronte dei posti letto sono indicati 9 degenti in terapia intensiva e 188 ricoverati in area non critica.

BASILICATA

In Basilicata, nella giornata di ieri sono stati processati 360 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 15 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 7 guarigioni. Lo fa sapere la task force regionale.  Sempre ieri sono state effettuate 4.714
vaccinazioni. Attualmente sono 347.474 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (62,8 per cento) e 244.022 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (44,1 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 591.496 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Made with Flourish

PUGLIA

Aumentano i nuovi casi di covid 19 oggi in Puglia a fronte di una crescita dei test. Un solo decesso, in provincia di Foggia. Molto lenta l’ascesa dei guaritiá e pertanto gli attuali positivi tornano sopra i 1.900. Calano i ricoverati. Come si osserva nel bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, oggi in Puglia sono stati registrati 12.494 test per l’infezione da coronavirus e sono stati rilevati 163 casi positivi. Ieri i nuovi contagi erano 132 su 11.186 tamponi. Il numero di decessi è arrivato a 6.669. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.862.638 test. Sono 246.814 i pazienti guariti mentre ieri erano 246.745 (+69). I casi attualmente positivi sono 1.917 mentre ieri erano 1.824 (+93). I ricoverati sono 84 mentre ieri erano 88 (-4). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza è di 255.400.

CALABRIA

Contagi in aumento in Calabria dove, nelle ultime 24 ore, sono stati riscontrati 145 nuovi casi (ieri 110) con 2.579 tamponi e un tasso di positività del 5,62% contro il 4,2 di ieri. Nessuna vittima, invece, registrata nelle 24 ore. In lieve aumento, +5, i ricoverati in area medica che adesso sono 59. In calo di 1, invece, quelli in terapia intensiva, adesso 4. Gli attualmente positivi sono 2.491 (+67) mentre gli isolati a domicilio 2.428 (+63). I nuovi guariti sono 78. In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti 985.615 con 70.542 positivi. Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Catanzaro: casi attivi 109 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 107 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10.255 (10.111 guariti, 144 deceduti); Cosenza: casi attivi 1.457 (35 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1.419 in isolamento domiciliare); casi chiusi 22.131 (21.556 guariti, 575 deceduti); Crotone: casi attivi 133 (2 in reparto, 1 in terapia intensiva, 130 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.602 (6.501 guariti, 101 deceduti); Reggio Calabria: casi attivi 569 (17 in reparto, 0 in terapia intensiva, 552 in isolamento domiciliare); casi chiusi 23.102 (22.763 guariti, 339 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 30 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 27 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.583 (5491 guariti, 92 deceduti).

SICILIA

Green Pass, a chi ha avuto il Covid dopo la prima dose spetta solo quello per la guarigione: dura 6 mesi dal tampone

SARDEGNA

Balzo dei nuovi casi di Covid accertati in Sardegna: nell’ultimo aggiornamento dell’Unita’ di crisi regionale sono 403 in piu’ rispetto al dato di ieri e portano a 61 mila il numero dei positivi accertati dall’inizio della pandemia. Resta fermo a 1.498 il bilancio delle vittime.
Negli ospedali ci sono 78 pazienti ricoverati (-1 rispetto al dato di ieri), di quali 69 in area medica e 9 in terapia intensiva.
Il numero dei positivi in isolamento domiciliare e’ salito a 3.968

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source