Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 3 novembre: 5.188 positivi, 63 le vittime

Pubblicità
Pubblicità

Oggi in Italia, secondo il bollettino diramato dall’Istituto superiore di Sanità si registrano 5.188 positivi al Covid -19, 63 le vittime. Tornano su livelli record i test: 717.311 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 238.354. Il tasso di positività è allo 0,7%, in calo rispetto all’1,2% di ieri.

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti

VALLE D’AOSTA

Nessun decesso e cinque nuovi casi positivi al Covid in Valle D’Aosta. Il totale delle persone contagiate dal virus sale, pertanto, a 12.320. I casi positivi attuali sono 82, di cui 78 in isolamento domiciliare e quattro ricoverati in ospedale.
I guariti sono complessivamente 11.764, due più di ieri, mentre i casi fino ad ora testati sono 92.875 e i tamponi ad oggi effettuati 234.044. I decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d’Aosta da inizio epidemia sono 474.

TRENTINO

Nelle ultime 24 ore Trentino si registra un morto per Covid e oltre 83 nuovi contagi, di cui 23 risultati positivi ai 569 molecolari effettuati e 60 sui 10.726 test antigienici svolti. Lo ha reso noto, in conferenza stampa, l’assessore provinciale alla sanità, Stefania Segnana, anticipando i dati giornalieri forniti dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari. I ricoverati sono complessivamente 27, il numero è stabile rispetto ai giorni scorsi, in ragione di un nuovo ingresso e una dimissione. In terapia intensiva vi sono due persone, mentre le classi in quarantena sono sette. “Il dato ci deve far porre maggiore attenzione sulle precauzioni che dobbiamo utilizzare in vista della stagione fredda, anche in relazione a quello accaduto lo scorso anno”, ha detto Segnana, rilevando come “fino a quanto vi sono questi numeri non riteniamo di dover attuare restrizioni, ma teniamo monitorata la situazione e decideremo in caso di aumento dei contagi”. A quanto riferito dal direttore del Servizio ospedaliero provinciale, Pier Paolo Benevolo, i ricoverati sono persone con più di 80 anni oppure persone con diverse patologie. I due terzi non sono vaccinati.

Vaccini, terza dose, si accelera: “Entro fine anno via ai cinquantenni”

ALTO ADIGE

Forte balzo in avanti dei contagi da Sars-Cov-2 e un altro decesso: è in deciso peggioramento la situazione epidemiologica in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore, i laboratori dell’Azienda sanitaria provinciale hanno accertato 196 nuovi casi positivi sulla base di 1.334 tamponi pcr (368 dei quali nuovi test). Sono stati effettuati, inoltre, 9.683 test antigenici. Il nuovo decesso per Covid-19 porta a 1.205 il totale dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Sono ancora il lieve aumento i ricoveri: sono 62, due in più rispetto ad ieri, 3 dei quali (uno in meno) sono assistiti in terapia intensiva e 59 (3 in più) nei normali reparti ospedalieri. Altri 4 pazienti sono in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 3.382 (133 in più), mentre quelle dichiarate guarite nelle ultime 24 ore sono 107, per un totale di 78.753.

PIEMONTE

Made with Flourish

VENETO

Sono 781 i nuovi contagi Covid riscontrati in Veneto, una decisa impennata nelle ultime 24 ore. Si registrano anche due vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale delle persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia sale a 481.939 quello dei decessi a 11.835. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 11.174 (+171). In crescita il numero dei pazienti Covid ricoverati in ospedale: nei reparti non critici sono 225 (+7) e nelle terapie intensive 41 (+2). In relazione al report su casi e ricoveri, la Direzione Prevenzione della Regione precisa che l’alto numero di positività (781 casi) e dei tamponi (molecolari 15842) (antigenici 190.156) è dovuta al fatto che, da varie strutture, sono stati caricati i dati cumulativi di tre giorni e non delle ultime 24 ore. I casi effettivi di oggi sono 443, altri 332 sono da imputare ai  tre giorni scorsi

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.404 tamponi molecolari sono stati rilevati 125 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,84%. Sono inoltre 22.770 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 28 casi (0,12%). Oggi si registrano i decessi di 4 persone: un uomo di 79 anni di Sgonico (domicilio), un uomo di 63 anni di Gorizia (Presidio ospedaliero universitario di Trieste), una donna di 90 anni di Monfalcone (domicilio) e una donna di 93 anni di Ronchi dei Legionari (domicilio). Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 18, mentre i pazienti in altri reparti sono 87. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

A Rimini l’onda No Vax mette in crisi gli ospedali. Già 137 sanitari sospesi

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 433.233 casi di positività, 222 in più rispetto a ieri, su un totale di 31.175 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,7%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Alle ore 16 sono state somministrate complessivamente 6.914.142 dosi; sul totale sono 3.490.587 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 69 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 111 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 137 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,2 anni.

ReiThera, abbandonata dallo Stato, riceve un finanziamento dalla Fondazione Gates

TOSCANA

Sono dieci oggi in Toscana i decessi causati dal Covid-19: tre uomini e sette donne, con un’età media di 85,8 anni. Il numero totale dei deceduti per il covid in regione dall’inizio dell’epidemia sale a 7.297. I casi complessivi di positività sono 290.321, e l’età media dei 290 nuovi positivi odierni è di 40 anni circa (28% ha meno di 20 anni, 17% tra 20 e 39 anni, 33% tra 40 e 59 anni, 17% tra 60 e 79 anni, 5% ha 80 anni o più). I guariti, che oggi sono 255 in più rispetto a ieri, crescono dello 0,1% e raggiungono quota 277.097 (95,4% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 5.927, +0,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 297 (2 in meno rispetto a ieri), di cui 28 in terapia intensiva (stabili).

UMBRIA

Made with Flourish

LAZIO

“Oggi nel Lazio su 15.599 tamponi molecolari e 27.587 tamponi antigenici per un totale di 43.186 tamponi, si registrano 456 nuovi casi positivi (+68) in diminuzione rispetto a mercoledi’ 27 ottobre (-47), 3 i decessi (-2), 438 i ricoverati (+5), 58 le terapie intensive ( = ) e +428 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 1,0%. I
casi a Roma citta’ sono a quota 184. Ieri oltre 14 mila somministrazioni il 55% sono terze dosi, il 36% sono seconde dosi e il 9% sono prime dosi”. Lo rende noto l’assessore alla Sanita’ Alessio D’Amato.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 150 nuovi casi di ‘Covid-19′, il 5,5% rispetto ai 2.529 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 3,1%, con 42 casi su 1.339 tamponi); il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti e’ tornato a salire e oggi e’ a 4570, mentre ieri era stato dal 43,35. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi e’ salito a 116.459. Gli ultimi casi sono stati individuati 28 in provincia di Ancona, 14 in provincia di Macerata, 35 in quella di Pesaro-Urbino, 26 nel Fermano, 16 nel Piceno e 21 fuori regione.

ABRUZZO

Sono 106 (di età compresa tra 1 e 90 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 83157. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2564 (si tratta di un 80enne della provincia dell’Aquila e di una 97enne della provincia di Teramo). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 78664 dimessi/guariti (+106 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1929 (-2 rispetto a ieri).

MOLISE

Made with Flourish

CAMPANIA

BASILICATA

In Basilicata sono 38 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2 (tutti residenti), su un totale di 471 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force riferito alle ultime 24 ore. I lucani guariti o negativizzati sono 39. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 25 (-1) di cui nessuno in terapia intensiva mentre gli attuali positivi residenti in Basilicata sono in tutto 844 (-1).

PUGLIA

Oggi in Puglia si registrano 232 nuovi casi su 22.601 test (1%) e tre decessi. I nuovi casi sono così distribuiti: 43 in provincia di Bari, 10 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 26 nel Brindisino, 60 nel Foggiano, 24 in provincia di Lecce, 67 in quella di Taranto. Per altri due casi la provincia è in via di definizione. Delle 3.134 persone attualmente positive 142 sono ricoverate in area non critica e 16 in terapia intensiva.

CALABRIA

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 161 i nuovi contagi registrati (su 5.083 tamponi effettuati), +130 guariti e 3 morti (per un totale di 1.454 decessi).
Il bollettino, inoltre, registra +28 attualmente positivi, +29 in isolamento, -3 ricoverati e, infine, +2 terapie intensive (per un totale di 8).
 

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 58 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.954 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8.116 test. Il tasso di positività si attesta allo 0,7%. Non si registrano decessi. Nell’isola i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono sette (come ieri), 40 quelli ricoverati in area medica (due in meno di ieri). Infine sono 1.321 sono i casi di isolamento domiciliare (23 in più rispetto a ieri).

 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source