Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 3 ottobre: 2.968 nuovi casi e 33 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 2.968 nuovi casi e 33 morti a causa del coronavirus. Si legge nel bollettino quotidiano sulla diffusione del virus emanato dal ministero della Salute. I tamponi eseguiti sono stati 285.960, il tasso di positività è all’1,03%. Ieri i nuovi contagi erano 3.312, 25 i decessi.

Sono 431 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di uno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalier sono 21 (ieri erano 27). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 299, ovvero 66 meno di ieri.

Gli attualmente positivi al Covid sono 92.967, con un calo di 218 nelle ultime 24 ore. Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.682.034, i morti 131.031. I dimessi e i guariti sono invece 4.458.036, con un incremento di 2.716 rispetto a ieri.

Coronavirus, guida al bollettino: ecco perché sembra che sommiamo i nuovi malati ai guariti e ai morti

VALLE D’AOSTA

Nessun decesso e 12 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d’Aosta. Il totale delle persone affette da virus da inizio epidemia è, pertanto, di 12.158. I positivi attuali sono 91 di cui tre ricoverati in ospedale e 88 in isolamento domiciliare. I guariti sono saliti di tre unità rispetto a ieri a 11.593 totali. I tamponi fino ad oggi effettuati sono 190.680 mentre i casi testati sono 86.766. I decessi in Valle D’Aosta di persone risultate positive al virus da inizio epidemia sono 474.

TRENTINO

ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 53 i nuovi casi di Covid-19 su 5.520 tamponi processati nella giornata di ieri. Il bollettino odierno non riporta decessi per un dato che resta fermo a 1.194 vittime totali da inizio pandemia di coronavirus. Stabile rispetto a ieri la pressione sugli ospedali: i pazienti covid ricoverati nei normali reparti sono 28 e 5 in terapia intensiva. Le nuove positività sono 39 su 582 tamponi molecolari esaminati e 14 su 4.938 su test antigenici. Su 241.280 persone sottoposte a tampone molecolare, 50.929 sono risultate positive al coronavirus. Le persone testate positive ad un test antigenico sono 28.099. I guariti totali sono 76.975.

Made with Flourish

PIEMONTE

LOMBARDIA

Made with Flourish

VENETO

Sono in calo i nuovi contagi Covid in Veneto: nelle ultime 24 ore sono stati 264 i positivi al tampone (ieri erano 457), per un totale dall’inizio dell’epidemia che raggiunge i 470.295.  Non si registrano vittime. Il conteggio dei decessi resta fermo a 11.778. Lo riferisce il report della Regione. Le persone attualmente positive e in isolamento sono  10.346 (-87). Sostanzialmente stabili i dati ospedalieri. I ricoverati nelle aree mediche sono 217 (-4),  quelli nelle terapie intensive 52 (-1).

FRIULI VENEZIA GIULIA

“Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.173 tamponi molecolari sono stati rilevati 38 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,75%. Sono inoltre 7.807 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 9 casi (0,12%).Nella giornata odierna si registra il decesso di un uomo di 82 anni di Muggia ricoverato in ospedale a Trieste; sono 9 le persone ricoverate in terapia intensiva mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 37”. Lo comunica Riccardo Riccardi, il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute. “I decessi complessivamente ammontano a 3.824, con la seguente suddivisione territoriale: 827 a Trieste, 2.024 a Udine, 679 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 109.129, i clinicamente guariti 52, mentre le persone in isolamento scendono a 922”. “Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 113.973 persone con la seguente suddivisione territoriale: 23.245 a Trieste, 52.565 a Udine, 22.906 a Pordenone, 13.669 a Gorizia e 1.588 da fuori regione.Non si registrano positività tra il personale del Servizio sanitario regionale e nemmeno tra gli ospiti e gli operatori delle strutture residenziali per anziani”.

LIGURIA

Basteranno dieci pillole: le nuove terapie contro il Covid

EMILIA-ROMAGNA

Sono 314, nelle ultime 24 ore, i nuovi casi di positività al Coronavirus, individuati in Emilia-Romagna sulla base di oltre 25mila tamponi registrati. Si contano però ancora sei morti: tre in provincia di Parma (due uomini di 88 e 93 anni e una donna di 81), due in provincia di Ferrara (due uomini di 57 e 66 anni) e una donna di 91 anni a Modena.
Con i casi attivi che si mantengono attorno a 14.400, restano sostanzialmente stabili i ricoveri, che sono 47, uno in più di ieri, nei reparti di terapia intensiva e 370 (lo stesso numero di ieri) negli altri reparti Covid. Il 97% degli attualmente positivi non ha bisogno di cure ospedaliere. In termini assoluti, Parma è la provincia con il numero più alto di contagi con 83 nuovi casi, seguita da Bologna (69) e Forlì-Cesena (34). Dei nuovi positivi 146 sono asintomatici e la loro età media è di 46,8 anni.

TOSCANA

Sono 260, età media 44 anni, i nuovi casi di Coronavirus in Toscana dove oggi si registrano 4 decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 75,5 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 1 a Prato, 1 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Arezzo. Dall’inizio dell’epidemia nella regione sono 283.004 i casi di contagio e 7.180 i deceduti. Le persone ricoverate sono complessivamente 264 (1 in più rispetto a ieri, più 0,4%), 35 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 269.227 (95,1% dei casi totali) mentre gli attualmente positivi sono 6.597, -0,8% rispetto a ieri. Oggi sono stati eseguiti 8.836 tamponi molecolari e 11.052 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,3% è risultato positivo. Sono invece 7.124 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 3,6% è risultato positivo. Complessivamente, 6.333 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (-52). Sono 15.014 (-1.144 ) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con contagiati.

L’infettivologo Di Perri: “Con i nuovi antivirali potremo curarci restando a casa. Dai test nessun effetto collaterale”

UMBRIA

Ricoverati Covid in lieve risalita negli ospedali dell’Umbria i base ai dati aggiornati dalla Regione a domenica 3 ottobre. Sono infatti 52, due in più di sabato, cinque dei quali, più uno, nelle terapie intensive. Nell’ultimo giorno sono stati rilevati 46 nuovi positivi e 80 guariti, mentre restano stabili a 1.450 i morti per il virus. Gli attualmente positivi sono ora 785,  34 in meno. Sono stati analizzati 1.563 tamponi e 5.820 test antigenici, con un tasso di positività sul totale pari allo 0,6 per cento (0,49 sabato).

LAZIO

Oggi nel Lazio su 8.567 tamponi molecolari e 14.780 tamponi antigenici per un totale di 23.347 tamponi, si registrano 278 nuovi casi positivi (-68), 3 i decessi (=), 354 i ricoverati (-9), 56 le terapie intensive (+3) e 211 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ all’1,1 per cento. I casi a Roma citta’ sono a quota 142. In calo i ricoveri. E’ quanto emerge dall’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ alla presenza dell’assessore alla Sanita’ e integrazione sociosanitaria del Lazio Alessio D’Amato.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 66 nuovi casi di ‘Covid-19’, il 3,4% rispetto ai 1.921 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 3,1%, con 57 casi su 1.855 tamponi); il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti è nuovamente sceso e ora è a 30,43 (ieri era a 31,30). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi è salito a 114.074. Gli ultimi casi sono stati individuati 16 in provincia di Ancona, 19 in provincia di Macerata, 20 in quella di Pesaro-Urbino, 3 nel Fermano, 3 nel Piceno e 5 fuori regione. Questi casi comprendono 15 soggetti sintomatici, 17 contatti stretti con positivi, 20 contatti domestici e 2 extra-regione; sono 12 i casi oggetto di approfondimento epidemiologico. Dall’inizio della crisi pandemica sono stati individuati 25.514 casi in provincia di Pesaro-Urbino, 35.248 in provincia di Ancona, 24.078 in quella di Macerata, 11.654 nel Fermano e 12.577 nel Piceno; inoltre, sono 5.003 i casi che si riferiscono a residenti fuori regione.

Covid, BioNTech, servirà un aggiornamento del vaccino il prossimo anno

ABRUZZO

MOLISE

CAMPANIA

Sono 324 in Campania, nelle ultime 24 ore, i casi positivi al Covid su 16.932 test esaminati. In leggero rialzo l’indice di contagio che ieri era pari all’1,59% ed oggi è all’1,91%. Quattro le vittime nelle ultime 48 ore, cui si somma un deceduto in precedenza ma registrato ieri. Negli ospedali calano a 18 i ricoveri nelle terapie intensive (-4) e anche nelle degenze dove se ne contano 203 (-3).

BASILICATA

In Basilicata, nella giornata di ieri, sono stati processati 800 tamponi molecolari. Di questi 62 sono risultati  positivi al Covid-19.  Nella stessa giornata sono state registrate  43 guarigioni e nessun decesso. Attualmente le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 34, di cui una in terapia intensiva presso l’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza.

PUGLIA

Oggi domenica 3 ottobre in Puglia sono stati registrati 88 casi su 13.057 test per l’infezione da Covid-19, con una incidenza dello 0,67%. Nessun decesso è stato registrato. I nuovi positivi sono 35 in provincia di Bari, 19 nel Foggiano, 16 nel Leccese, 6 nel Brindisino, 5 nella provincia Bat, 1 nel Tarantino, 7 casi di residenza non nota; 1 caso di residenza fuori regione è stato riclassificato e attribuito. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 3.717.478 test e sono 2.596 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 269.038 e sono 259.647 i pazienti guariti.

Made with Flourish

CALABRIA

In calo i ricoverati da Covid 19 in area medica in Calabria, dove, nel saldo tra ingressi e dimissioni, si registra un -10 (132). Stabili a 15 i ricoveri in terapia intensiva. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 79 con un tasso di positività che scende ancora, dal 3,93 al 3,15%. Nello stesso lasso di tempo si registra anche un decesso con il totale che arriva a 1.412. I casi attivi sono 3.492 (+45), gli isolati a domicilio 3.345 (+55) mentre i nuovi guariti 33. Ad oggi sono 1.201.505 i tamponi fatti, con 84125 positivi. I dari sono comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asp della Regione Calabria. Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Catanzaro: casi attivi 172 (14 in reparto, 5 in terapia intensiva, 153 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11.233 (11.078 guariti, 155 deceduti); Cosenza: casi attivi 1.368 (30 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1335 in isolamento domiciliare); casi chiusi 26.044 (25.401 guariti, 643 deceduti); Crotone: casi attivi 294 (13 in reparto, 0 in terapia intensiva, 281 in isolamento domiciliare); casi chiusi 7.833 (7.719 guariti, 114 deceduti); Reggio Calabria: casi attivi 1.234 (69 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1.159 in isolamento domiciliare); casi chiusi 28.306 (27.912 guariti, 394 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 102 (4 in reparto, 0 in terapia intensiva, 98 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.270 (6.172 guariti, 98 deceduti).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 20 ulteriori casi confermati di positività al Covid19, sulla base di 1249 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 3867 test con un tasso di positività dello 0.51%. Si registra, però, il decesso di una donna di 78 anni residente nella Città metropolitana di CagliariI pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva restano 15 mentre quelli ricoverati in area medica sono 107 ( 4 in meno rispetto all’ultima rilevazione). Sono, invece, 1864 sono i casi di isolamento domiciliare (-15).

Made with Flourish

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source