Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 30 settembre: 3.804 nuovi casi e 51 decessi. Tasso di positività in lieve aumento a 1,2%

Pubblicità
Pubblicità

Sono 3.804 i nuovi casi Covid in Italia, in aumento rispetto ai 3.212 di ieri ma soprattutto in calo rispetto ai 4.061 di giovedì scorso, una diminuzione però oggi meno evidente rispetto al trend ormai consolidato intorno al -19%. Con 308.836 tamponi, 13mila più di ieri, ma un tasso di positività in lieve aumento dall’1,1% all’1,2%. I decessi sono 51 (ieri 63), per un totale di 130.921 vittime dall’inizio dell’epidemia.
 

Prosegue costante il calo dei ricoveri: le terapie intensive sono 10 in meno (ieri -9) con 26 ingressi del giorno, e scendono a 440, mentre i ricoveri ordinari sono 119 in meno (ieri -101) 3.198 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute

VALLE D’AOSTA

Tre nuovi casi positivi su 197 casi testati sono stati rilevati nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta. Un solo guarito nell’ultima giornata. Lo si legge nel bollettino di aggiornamento diffuso dalla Regione sulla base dei dati Usl. I positivi attuali salgono a 72, di cui 70 in isolamento domiciliare. Stabili a due i ricoveri, entrambi nel reparto Malattie infettive dell’ospedale Parini di Aosta.

TRENTINO

L’ultimo giorno di settembre non presenta decessi da Covid-19, ed i nuovi contagi sono 26. Le vaccinazioni questa mattina hanno superato quota 742.000 ed i pazienti in rianimazione purtroppo sono diventati 4. Nel dettaglio – precisa la Provincia di Trento – sono 13 i casi positivi al molecolare (su 841 test effettuati) e 13 all’antigenico (su 3.366 test effettuati). I molecolari hanno confermato anche 3 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Negli ospedali nessun nuovo ingresso nelle ultime 24 ore e nemmeno dimissioni: il totale dei pazienti è di 23, compresi i 4 che si trovano in terapia intensiva. Fra i nuovi positivi c’è anche 1 bambino di nemmeno 2 anni. Poi ben 12 fra i 40 ed i 59 anni e nessuno fra gli ultra ottantenni. Le somministrazioni di vaccino sono state fino a questa mattina 742.410, di cui 342.603 seconde dosi e 1.537 terze dosi. 27 i guariti di oggi, per un totale di 46.694. Nelle scuole risulta una sola classe al momento in quarantena.

ALTO ADIGE

Sono 59 i nuovi casi covid in Alto Adige: 35 tramite 920 tamponi pcr e 24 tramite 5.864 test antigenici. I guariti sono invece 77. Sono stabili i ricoveri ospedalieri: 26 nei normali reparti e 8 in terapia intensiva.

PIEMONTE

Sono stabili nelle ultime 24 ore, in Piemonte, i ricoveri da Coronavirus. Quelli in terapia intensiva sono 21, uno in meno rispetto a ieri, quelli nei reparto ordinari 184 (+1). Nessun decesso è stato registrato oggi dall’Unità di crisi regionale, che segnala 207 nuovi casi di persone positive, lo 0,9% dei tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 101. I nuovi guariti sono 173. Le persone in isolamento domiciliare sono 3.442; gli attualmente positivi 3.647.
Dall’inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 383.080 positivi, i decessi restano 11.762, mentre i guariti diventano 367.671.

Covid, la scuola per ora non fa crescere i contagi

VENETO

Sono 472 i positivi al Covid-19 trovati in Veneto nelle ultime 24 ore, l’1% di tamponi effettuati. Raggiunti i 14 milioni e mezzo di tamponi effettuati dall’inizio della pandemia ad oggi. Continua invece a scendere il totale dei positivi ricoverati: oggi 279, 12 in meno rispetto a ieri. Due i decessi nelle ultime 24 ore (11.775 in totale).

LOMBARDIA

In  Lombardia, a fronte di 58.426 tamponi effettuati, i nuovi positivi sono 401 (0,6 per cento). Diminuiscono i pazienti ricoverati nelle terapie intensive, che sono uno meno di ieri e nei reparti Covid (-4). Si registrano 4 decessi per un totale complessivo di 34.041 dall’inizio della pandemia.

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono 110 i nuovi casi di Covid-19 rilevati oggi in Friuli Venezia Giulia. Salgono in particolare i contagi nelle case di riposo, soprattutto tra gli ospiti, tutti vaccinati. Dei casi odierni 107 sono emersi su 4.640 tamponi molecolari, altri 3 da 5.995 test rapidi antigenici. Morte due persone che avevano contratto il virus, una donna di 85 anni di Trieste e una di 92 anni di Rive D’Arcano, in provincia di Udine.
Sono 7 i ricoveri nelle terapie intensive, 42 in altri reparti mentre 948 si trovano in isolamento. A comunicare i dati il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Dall’inizio della pandemia i decessi in regione sono in tutto 3.821: 824 a Trieste, 2.024 a Udine, 679 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 108.900, i clinicamente guariti 46, le positività ammontano a 113.764: 23.187 a Trieste 52.506 a Udine, 22.843 a Pordenone, 13.642 a Gorizia e 1.586 da fuori regione. Nelle case di riposo si registrano 28 nuovi contagi, anziani vaccinati e asintomatici, e 4 operatori di residenze di Udine e Trieste

LIGURIA

Sono 79 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 2.807 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 4.882 tamponi antigenici rapidi. E’ quanto riporta il report diffuso da Regione Liguria. Ad oggi risultano 57 persone ricoverate, 2 in meno di ieri. Di queste, 6 sono in terapia intensiva. Si registra un nuovo decesso: le vittime da inizio emergenza salgono a 4.409. A fronte dei 2.555.981 vaccini consegnati, ne sono stati somministrati 2.149.007, ovvero l’84%.

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, sono emersi 363 nuovi casi di Covid e cinque decessi. Lo rende noto l’ente regionale. Ieri sono stati eseguiti 30.022 tamponi con un tasso di positivita’ dell’1,2 %. L’eta’ media dei nuovi positivi di oggi e’ 35,6 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 76 nuovi casi, seguita da Bologna (47) e Piacenza (45); poi Rimini (41), Ravenna (37) e Parma (32). Quindi Reggio se e Cesena (entrambe con 6 nuovi casi). In totale, dall’inizio Emilia (30), Forli’ (28), Ferrara (15), e infine il Circondario Imoledell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.475. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 46 (-1 rispetto a ieri), 374 quelli negli altri reparti Covid (-11).

Covid, lo studio: “I non vaccinati rischiano 15 volte di più la terapia intensiva”. Ecco chi si contagia e ammala di più

TOSCANA

In Toscana 323 nuovi casi di Coronavirus, su 9.306 tamponi molecolari e 10.599 antigenici rapidi, sette morti e 437 guariti. Lo riporta il bollettino giornaliero trasmesso dalla Regione alla protezione civile nazionale. Il tasso dei positivi, oggi, raggiunge l’1,6% sul totale dei tamponi e il 4% in relazione ai nuovi soggetti controllati. Sul fronte ospedaliero si registra un altro importante alleggerimento del carico complessivo. I ricoverati nelle aree Covid scendono in tutto a 271 (-21 rispetto a ieri), di cui 33 in terapia intensiva (tre in meno). Dall’inizio dell’emergenza sono 282.212 i contagi accertati 268.253 le guarigioni e 7.169 i decessi. Significativa, nell’ultima giornata, anche la marcata riduzione delle quarantene. In base ai dati comunicati dalle aziende sanitarie, gli isolamenti domiciliari di asintomatici e malati lievi si riducono a 6.519 (-100), mentre le sorveglianze attive di persone entrate in contatto con casi infetti sprofondano a 10.914 (-6.064).

UMBRIA

Un ricoverato Covid in meno negli ospedali umbri, 45 a mercoledì, ma un posto occupato in più, tre, nelle terapie intensive. E’ il quadro sul sito della Regione. Nell’ultimo giorno, ancora senza nuove vittime, sono emersi 57 nuovi positivi e 89 guariti, con gli attualmente positivi ora 874, 32 in meno. Sono stati analizzati 1.870 tamponi e 3.970 test antigenici, con un tasso di positività sul totale dello 0,97 per cento (0,76 il giorno precedente).

LAZIO

“Oggi nel Lazio, su 11.499 tamponi molecolari e 11.191 antigenici per un totale di 22.690 tamponi, si registrano 334 nuovi casi positivi, 6 decessi (+2), 382 ricoverati (-7), 59 le terapie intensive (-1) e 375 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’1,4%”. E’ quanto afferma l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, spiegando che “l’Rt e l’incidenza rimangono stabili. Bassa la pressione sulla rete ospedaliera”.

Made with Flourish

MARCHE

Ricoveri per Covid-19 stabili nelle Marche (75) ma calano quelli in Terapia intensiva (18; -2), in Semintensiva restano in 23 (invariato) e due denti in più nei reparti non intensivi (34); due i dimessi. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione che dà conto di 82 nuovi positivi nell’ultima giornata con ulteriore lieve discesa dell’incidenza su 100mila abitanti (da 30,57 a 30,23). Nessun decesso correlato in 24ore e il totale rimane 3.078. La provincia con più positivi in un giorno è Macerata (42); segono Ancona (13), Ascoli Piceno e Pesaro Urbino (entrambe 8) e fermo (4), oltre sette casi provenienti da fuori regione. Le persone con sintomi sono 18; tra i casi contatti stretti di positivi (21), contatti domestici (23), in ambiente scolastico/formativo (3), in setting lavorativo (2) e assistenziale (1); in corso approfondimenti epidemiologici su 12 contagi. In totale eseguiti 3.391 tamponi (1.690 nel percorso diagnostico con il 4,9% di positività, e 1.701 nel percorso guariti); a questi si devono aggiungere 808 test antigenici (14 positivi rilevati). Nelle Marche oltre ai 75 ricoverati, ci sono 43 persone ospiti di strutture territoriali e due in osservazione nei pronto soccorso. Il totale dei positivi (isolati più ricoverati) scende a 2.661 (-4), quello delle quarantene per contatto sale a 3.544 (+4) e i guariti/dimessi sono 108.118 (+85)

ABRUZZO

Sono 61 (riferiti a persone di età compresa tra 3 e 90 anni) i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 7.012 test effettuati (2.877 tamponi molecolari e 4.235 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, sale a 81.225 (il totale è inferiore in quanto è stato sottratto un caso, comunicato nei giorni scorsi, risultato duplicato). Del totale dei casi positivi, 20.622 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+7 rispetto a ieri), 20.690 in provincia di Chieti (+15), 19.639 in provincia di Pescara (+17), 19.486 in provincia di Teramo (+19), 670 fuori regione (-1) e 118 (+3) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2544. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 76.907 dimessi/guariti (+84 rispetto a ieri).
Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1.774 (-24 rispetto a ieri. Nel totale sono ricompresi anche 417 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche). Sono 55 i (-3 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 5 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.714 (-18 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Da inizio emergenza sono stati eseguiti 1.409.094 tamponi molecolari e 828.829 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.85 per cento.

MOLISE

CAMPANIA

Sono 335 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 17.093 test esaminati: il tasso di incidenza è sostanzialmente stabile all’1,95%, contro l’1,84 di ieri. Il bollettino dell’Unità di crisi segnala sei nuove vittime, di cui cinque nelle ultime 48 ore. Sul versante ospedaliero crescono le occupazioni dei posti letto in terapia intensiva (21, +2 rispetto al giorno precedente), calano quelle in degenza attestandosi a quota 224 (-17).

BASILICATA

Sono 69 i positivi al Covid in Basilicata su 1.012 tamponi processati ieri 29 settembre. Nella stessa giornata sono state registrate 31 guarigioni e zero decessi. Calano a 37 i ricoveri negli ospedali lucani, di cui due in terapia intensiva al San Carlo di Potenza. I positivi attuali in totale in Basilicata ammontano a 1.239. È quanto riportato dal bollettino odierno della task force della Regione.

Made with Flourish

PUGLIA

Oggi in Puglia si registrano 119 nuovi casi di Coronavirus, su 13.747 test, e 5 morti. Il tasso di positività è dello 0,86%.
Delle 2.593 persone attualmente positive, 144 sono ricoverate in area non critica, 16 in terapia intensiva. I nuovi casi sono stati individuati 29 nel Barese, 19 nella BAT, 19 nel Brindisino, 18 nel Foggiano, 10 nel Leccese, 24 nel Tarantino.

CALABRIA

Sono 154 i positivi oggi in Calabria, a fronte di 3.583 tamponi esaminati, la percentuale di tamponi positivi è stata del 4,30%. Rispetto a ieri il numero delle persone risultate positive è salito a 83.768, al momento in cura nelle strutture ospedaliere e in isolamento controllato vi sono 3.657 persone. Sono 162 i pazienti ricoverati in ospedale di questi 15 in terapia intensiva: 5 a Catanzaro, 6 a Reggio Calabria, 4 a Cosenza, 0 a Crotone e Vibo Valentia. Ne dà notizia la Regione nel bollettino quotidiano sull’emergenza coronavirus comunicato dalla Protezione civile su indicazione delle Asp territoriali. I decessi sono 1.405 (+4 rispetto a ieri), le persone guarite sono salite a 78.706. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Catanzaro 10, Cosenza 67, Crotone 8, Reggio Calabria 52, Vibo Valentia 13, provenienti da Stato estero o altra Regione 4.

Made with Flourish

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna nelle ultime 24 ore si registrano un morto – una donna di 67 anni residente nel Sud Sardegna – e 52 nuovi casi di positività al Covid (-14), sulla base di 2.272 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici 5.840 test per un tasso di positività dello 0,89%. In calo i ricoveri: i pazienti attualmente nei reparti di terapia intensiva sono 10 (-3), mentre quelli ricoverati in area medica sono 127 (8 in meno rispetto a ieri); 2.016 sono i casi di isolamento domiciliare (42 in meno)

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source