Coronavirus Lega esulta per misure Lombardia accolte nostre richieste dobbiamo fare da soli

Coronavirus: Lega esulta per misure Lombardia, ‘accolte nostre richieste, dobbiamo fare da soli’

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

17 novembre 2020

Milano, 17 nov. (Adnkronos) – “Oltre 50 milioni di euro per sostenere piccole imprese e lavoratori autonomi in questa fase di emergenza. È solo l’ultima delle misure che come Regione Lombardia abbiamo messo in campo a favore dei nostri cittadini, andando quindi a coprire le inefficienze di uno Stato centrale che ha abbandonato i lombardi”. Così Gianmarco Senna (Lega), Presidente della IV Commissione Attività Produttive, Istruzione, Formazione e Occupazione di Regione Lombardia, a proposito delle nuove misure di sostegno, da 167 milioni in tutto, approvate per far fronte alla crisi economica. “Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione da parte della giunta regionale delle nuove misure a favore delle partite iva”, sottolinea a sua volta Andrea Monti, vice capogruppo della Lega commenta la delibera di giunta approvata nella giornata di oggi.
“La Lombardia ha stanziato cifre di rilievo che andranno direttamente alle categorie maggiormente colpite dalle chiusure. Potranno usufruire di questi fondi le partite iva, i tassisti, i commercianti, gli ambulanti, gli organizzatori di eventi, le piccole imprese e molti altri lavoratori totalmente dimenticati dal Governo nazionale, che preferisce giocare con i colori delle zone piuttosto che aiutare quelli in difficoltà”. La delibera che istituisce lo strumento ‘Sì! Lombardia’, ovvero contributi a fondo perduto di 54,5 milioni di euro, di cui 40,5 milioni a favore delle microimprese e 14 milioni per i lavoratori autonomi con partita Iva è stata approvata oggi.
“Gli indennizzi andranno da mille a duemila euro per imprese, per la prima categoria, e saranno di mille euro per la seconda categoria. Un piccolo passo ma non indifferente. E si tratta di misure concrete, soldi che arrivano, al contrario del totale abbandono da parte del governo centrale”, sottolinea ancora Senna.



Go to Source