Coronavirus, liberi tutti: prime code a Messina e in autostrada

La Republica News

Da oggi gli italiani potranno liberamente riprendere a muoversi in tutto il Paese: cadono infatti le barriere regionali che erano state poste per limitare il contagio del coronavirus. Ci si potrà spostare senza dover più giustificare i movimenti. Scompare dunque il modulo di autocertificazione. “Quella di oggi è una data molto significativa, da oggi infatti gli italiani potranno muoversi liberamente in tutto il Paese, tra tutte le regioni. Questo è anche un messaggio importante, di rassicurazione, che diamo come italia al mondo intero. Un Paese che riparte e si appresta a tornare alla normalità”, ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.”Da oggi si può entrare in Italia da ovunque, ma con dei controlli – ha chiarito Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute, durante la trasmissione Radio Anch’io, su Rai Radio1 -. Ci sono in questo momento trattative che riguardano gli aeroporti. Non siamo tornati ai tempi prima del Covid. Non ci sono ancora voli dalla Cina, ma qualche volo europeo c’è. Il tutto – ha ribadito – con grandissimi controlli, e screening alla partenza e all’arrivo”.Code e trafficoCon la possibilità di spostarsi di nuovo da e per la Sicilia, questa mattina lunghissime file di auto si sono formate a Messina in prossimità del porto, per l’imbarco. Code davanti agli imbarcaderi della compagnia Carone & Tourist già per la prima corsa delle 4.40 e per quella successiva delle 7.20.repLocali

Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi