Coronavirus, medici albanesi festeggiano in hotel la fine della missione a Brescia ma vengono multati e denunciati

La Republica News

Stavano festeggiando la fine della missione italiana, bevendo birra e ascoltando musica in una camera dell’albergo. Tanto è bastato per spingere il proprietario dell’hotel di Brescia in cui era ospitato il contingente di medici e infermieri albanesi, arrivato in aiuto agli Spedali bresciani, a chiamare le forze dell’ordine. Così il gruppo di specialisti albanesi, che oggi tornerà a Tirana dopo un mese passato in corsia per l’emergenza Covid-19, è stato sanzionato dalla polizia con multe fino a 500 euro. In base alle prime ricostruzioni, ieri sera circa dieci tra medici e infermieri si sono incontrati in una delle camere occupate, per festeggiare la fine della missione e la partenza con il ritorno in Albania. Così sono stati sanzionati per l’inosservanza dei divieti, in due sono stati anche denunciati per resistenza e oltraggio. Davanti agli agenti, infatti, qualcuno del contingente albanese ha reagito male, incredulo di quanto stesse accadendo. Sul fatto indaga la Questura.Coronavirus, il punto sulla pandemiainformazioni aggiornate al 30 aprile 2020· Aggiornamenti e ultime notizie · I datiNon si placano le discussioni dopo il Dpcm del 26 aprile per l’avvio della Fase 2. Una situazione difficile che ha spinto il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, a chiedere ai governatori di emanare ordinanze coerenti con il decreto. Altrimenti ci sarà la diffida. Dal 18 maggio le Regioni potranno adottare scelte differenziate in base ai contagi. Intanto la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha annunciato che l’orale della Maturità varrà 40 punti, 60 il pregresso. Si parte il 17 giugnoCoronavirus, gli articoli per capire la crisiPolitica

Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi