Coronavirus nel mondo. Francia, record di contagi: oltre 200 mila in 24 ore

Pubblicità
Pubblicità

La Francia registra oltre duecentomila nuovi casi di Covid e segna un nuovo record dall’inizio della pandemia. Le persone contagiate nelle ultime 24 ore sono state 208.000, ha annunciato il ministro della Salute francese Olivier Véran all’Assemblea Nazionale. Ieri il Paese aveva registrato 180mila nuovi casi.

Xian, il peggiore focolaio di Covid in Cina dopo Wuhan nel 2020

Germania, cautela sui dati su Omicron

Il ministro della Salute tedesco Karl Lauterbach non si fida del tutto dei dati diffusi dall’ufficio federale di salute pubblica – il Robert Kock Institut – sui recenti contagi da Covid-19 e soprattutto sull’incidenza della variante Omicron a causa dei ritardi di trasmissione delle informazione degli uffici sanitari in questi giorni di festività. Il ministro ha parlato a Bild di “una dinamica Omicron che mi preoccupa molto – e che non si riflette accuratamente nelle cifre ufficiali”. “Attualmente mi sto facendo un quadro generale della situazione con il Rki e numerose fonti di dati da tutta la Germania” ha proseguito. Il Robert Koch Institut nel frattempo segnala 13.129 casi Covid con variante Omicron, il 26% in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 40.043 nuovi contagi da Covid con 414 vittime. L’incidenza settimanale è scesa a 205,5 nuovi contagi su 100.000 abitanti.

La Scozia esorta i cittadini a non andare in Inghilterra per Capodanno
 

I cittadini scozzesi sono stati esortati a non andare in Inghilterra per le celebrazioni del nuovo anno nel tentativo di aggirare le restrizioni anti Covid-19 più stringenti vigenti in Scozia. Parlando all’emittente radiotelevisiva “Bbc” il vice primo ministro scozzese John Swinney ha affermato “la gente è libera di fare le proprie valutazioni ma dobbiamo riconoscere che la variante Omicron è una seria minaccia per tutti e tutti dobbiamo rispettare le restrizioni in vigore”. Difatti, non c’è alcun divieto effettivo di viaggio dalla Scozia verso l’Inghilterra, ma il governo di Edimburgo ha fatto appello allo spirito di responsabilità dei propri cittadini, dopo che il numero dei casi Covid in Scozia ha raggiunto livelli “allarmanti” nelle giornate di Natale e Santo Stefano. Gli scozzesi sono stati incoraggiati a rimanere a casa il più possibile, limitando qualsiasi assembramento a non più di tre nuclei familiari. I grandi eventi come la tradizionale festa di Hogmanay a Edimburgo sono stati cancellati, con ulteriori restrizioni per quanto riguarda il settore ricettivo, mentre i locali notturni resteranno chiusi. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source