Coronavirus nel mondo, in Gran Bretagna 170 morti in un giorno: è il numero più alto dal 12 marzo

Pubblicità
Pubblicità

Il Regno Unito ha registrato 170 decessi correlati al Covid-19 in un giorno. Si tratta del numero più alto segnalato dal 12 marzo, quando erano stati segnalati 175 morti. Per quanto riguarda i contagi, ne sono stati registrati 26.852 nelle ultime 24 ore, stando ai dati del ministero della Salute. Lo riporta Sky News.

Spagna, terapie intensive occupate oltre il 20 per cento

Rimane superiore al 20% l’occupazione da parte di pazienti covid nelle terapie intensive in Spagna, secondo l’ultimo aggiornamento del Ministero della Sanità: è un indice che mostra come gli effetti dell’ondata estiva di contagi continuano a vedersi negli ospedali, anche se in misura ridotta rispetto a periodi precedenti della pandemia grazie all’alta copertura vaccinale (il 62,8% della popolazione ha completato il ciclo).

Usa, in arrivo la terza dose

L’amministrazione del presidente Joe Biden intende annunciare che a gran parte dei cittadini statunitensi dovrebbe essere somministrata una terza dose di vaccino otto mesi dopo il completamento del ciclo iniziale di due vaccinazioni. Solo ieri Pfizer ha presentato i dati per l’autorizzazione a inoculare la terza dose del vaccino anti-Covid ai cittadini al di sopra dei 16 anni. Secondo il “New York Times”, le somministrazioni della terza dose di vaccino potrebbero iniziare negli Usa a metà settembre, non prima che la Food and Drug Administration (Fda) conceda l’autorizzazione.

Giappone proroga stato di emergenza

Il governo giapponese si appresta a prorogare lo stato di emergenza, attualmente in vigore a Tokyo e nelle province adiacenti, fino al 12 settembre, aggiungendo alla lista altre sette prefetture. Lo anticipano fonti governative ai media nipponici, in attesa della decisione che verrà comunicata dall’esecutivo nel tardo pomeriggio ora locale.Lo stato di emergenza, operativo fino al 31 agosto in sette prefetture: Ibaraki, Tochigi, Gunma, Shizuoka, Kyoto, Hyogo e Fukuoka, verrà dunque con ogni probabilità esteso per fronteggiare l’allarmante espansione dei contagi a livello nazionale su gran parte dell’arcipelago.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source