064303416 4a052646 e6e0 4e54 9146 d15f7db751c6

Coronavirus nel mondo, la Francia sospende i voli per il Brasile. Record di contagi in Argentina

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

064303416 4a052646 e6e0 4e54 9146 d15f7db751c6

La Francia sospenderà “fino a nuovo avviso” tutti i suoi voli con il Brasile a causa delle preoccupazioni generate dalla variante brasiliana del covid-19. Lo ha annunciato il primo ministro Jean Castex. “Prendiamo atto che la situazione sta peggiorando e abbiamo quindi deciso di sospendere tutti i voli tra Brasile e Francia fino a nuovo avviso”, ha detto. Fino ad ora, i viaggiatori dal Brasile – così come da altri paesi – dovevano presentare un test negativo per entrare in Francia e dovevano impegnarsi a isolarsi per sette giorni. Questa misura è stata presa in considerazione della situazione sanitaria in Brasile, che da febbraio non ha cessato di peggiorare, a causa della comparsa di una nuova variante del virus, nota come P1, considerata più contagiosa e pericolosa. Il ministero degli Esteri brasiliano ha affermato all’Afp che tali restrizioni adottate da alcuni Paesi a causa delle nuove varianti del coronavirus “hanno colpito non solo il Brasile, ma anche Paesi come Regno Unito, Sudafrica e Giappone”.
 

In Brasile oltre 3.800 vittime in 24 ore

Il Brasile ha registrato 3.808 decessi per covid-19 nelle ultime 24 ore (358.425 dall’inizio della pandemia, poco più di un anno fa).Nel suo bilancio giornaliero, il Ministero della Salute ha segnalato 82.186 nuovi contagi da coronavirus, con i quali il bilancio totale dei contagiati è salito a 13.599.994, in un momento in cui il Paese sta affrontando la fase peggiore della pandemia. Il Brasile è il secondo Paese con il maggior numero di morti e casi confermati di malattia, solo dietro gli Stati Uniti, anche se attualmente è il luogo del pianeta dove la maggior parte delle persone muore di covid-19, con una media che supera i 3.000 morti al giorno.

Record di contagi in Argentina

Il nuovo record di 27.001 infezioni da covid-19 nelle ultime 24 ore ha lanciato l’allarme in Argentina, il cui governo ha iniziato martedì ad analizzare nuove misure di emergenza e restrizioni. I casi dall’inizio della pandemia hanno raggiunto i 2.579.000, con 217 morti in un solo giorno e un totale di 58.174 morti. “Stiamo affrontando un grande aumento della velocità di trasmissione del virus con la comparsa di nuove varianti”, ha detto ai giornalisti Analìa Rearte, vicepresidente della Società argentina di vaccinazione ed epidemiologia dopo un incontro di esperti con alti funzionari del presidente governo Alberto Fernàndez, convocato d’urgenza. Il governo ha inasprito le misure per cercare di ridurre l’aumento dei casi nelle ultime settimane. Da venerdì scorso e per tre settimane, la circolazione non essenziale è stata vietata dalle 00:00 alle 06:00 e bar e ristoranti chiudono alle 23:00, ma le scuole rimangono aperte.

Fda: evvicacia Pfizer e Moderna almeno nove mesi

I vaccini Pfizer e Moderna riuscirebbero a proteggere contro il Covid-19 per almeno nove mesi: è quanto ha detto il direttore delle ricerche delle analisi biologiche della Food and drug administration (Fda), Peter Marks. Durante un meeting della American medical association, Marks ha precisato che anche se i dati più recenti hanno provato che la protezione di questi vaccini basati sulla nuova tecnologia mRNA dura almeno sei mesi “noi crediamo che la durata sia di nove e continueremo a studiare questa ipotesi. Ogni mese che passa accumuliamo più dati e certezze”. Marks ha fatto sapere che l’Fda sta in particolare monitorando se l’immunità si abbassi nel tempo, in particolare in categorie più a rischio come anziani o le persone immunocompromesse.

L’India registra ancora un record di nuovi casi giornalieri

L’India registra ancora un record di nuovi casi giornalieri di Covid-19, 184.372 nelle ultime 24 ore; i morti sono stati invece 1.027. Lo rende noto il ministero della Sanità indiano, citato dai media locali. Il Paese dell’Asia meridionale da 1 miliardo e 380 milioni di abitanti ha riportato finora un totale di 13,9 milioni di casi e di 172.085 di decessi. Seconda solo alla Cina per popolosità, l’India è seconda al mondo per numero di contagi (dietro agli Stati Uniti) e quarta per numero di morti (dietro a Usa, Brasile e Messico).

 



Go to Source