Coronavirus nel mondo lallarme di Biden Negli Usa morira piu gente se Trump non collabora

Coronavirus nel mondo, l’allarme di Biden: “Negli Usa morirà più gente se Trump non collabora”

La Republica News
Pubblicità

Si profila “un inverno molto buio” a causa del coronavirus e “morirà più gente” se Donald Trump “si rifiuta di cooperare”. Così il nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha reclamato l’avvio della fase di transizione nel suo intervento a Wilmington, nel Delaware, dopo un vertice virtuale con leader industriali e rappresentanti sindacali. I morti provocati dal coronavirus negli Stati Uniti sono oltre 247 mila, è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo l’università americana dall’inizio della pandemia sono decedute nel Paese 247.101 persone. I contagi, in totale, sono 11.188.766. Finora le persone guarite sono state 4.185.549. Il tasso giornaliero di nuovi casi supera, di molto, i 100 mila. “Abbiamo tutti concordato sul fatto che occorra far ripartire l’economia. Abbiamo bisogno di rimettere in pista i nostri lavoratori e questo significa mettere il virus sotto controllo”, ha sottolineato Biden, avvertendo che la situazione “è destinata a peggiorare prima di migliorare”. Domenica, secondo il Covid Tracking Project, sono state ricoverate negli ospedali americani 69.864 persone, un livello ben più alto del picco precedente del 15 aprile a quota 59.940. Lo riporta la Cnn. Nell’ultima settimana, secondo i dati della Johns Hopkins, è stata registrata una media di 148.725 nuovi casi di coronavirus al giorno, il 31% in più rispetto alla media giornaliera della settimana precedente. Negli Stati Uniti in media circa 1.000 persone muoiono a causa del virus ogni giorno, ha reso noto ieri l’immunologo Anthony Fauci. “Il vaccino è importante ma è di scarsa utilità finché non si viene vaccinati. Come possiamo vaccinare oltre 300 milioni di americani? Qual è il piano di gara? E’ un’impresa enorme riuscirci. Se aspettiamo fino al 20 gennaio per la pianificazione, restiamo indietro di oltre un mese mentre è importante pianificare ora, e che ci sia cooperazione”, ha detto Biden. Pfizer, la compagnia farmaceutica che lo scorso 5 novembre ha annunciato di aver sviluppato un vaccino contro il coronavirus efficace al 90 per cento, ha intanto reso noto che avvierà un programma pilota di immunizzazione dal Covid-19 negli Stati Uniti, per aiutare a definire un piano nazionale di distribuzione e somministrazione del farmaco. La compagnia farmaceutica ha scelto per il programma pilota gli Stati di Rhode Island, Texas, New Mexico e Tennessee, in considerazione delle loro marcate differenze di superficie, popolazione, densità abitative e infrastrutture di immunizzazione. 


Go to Source