Coronavirus nel mondo: un milione di contagi al giorno. il Sudafrica supera il picco di Omicron

Pubblicità
Pubblicità

Il secondo anno di pandemia si chiude registrando a livello mondiale un picco mai visto di contaminazioni sia su base quotidiana che settimanale. A far volare le infezioni è la diffusione a macchia d’olio della variante Omicron, diagnosticata per la prima volta in Sudafrica e che sta ormai diventando dominante ovunque. Per la prima volta dalla comparsa del morbo nella settimana dal 23 al 29 dicembre è stato superato il traguardo psicologico del milione di nuovi casi giornalieri. Negli ultimi sette giorni sono stati rilevati più di 7,3 milioni di nuovi casi, con una media di 1.045.000 al giorno

Il Sudafrica supera il picco di Omicron

In Sudafrica il picco della quarta ondata di contagi da Covid-19 a causa della variante Omicron del coronavirus, inizialmente individuata proprio qui, potrebbe essere superato e il governo inizia a rimuovere le restrizioni, a partire dal coprifuoco notturno. Secondo una dichiarazione del governo, riportata dalla Bbc, sebbene la nuova variante sia altamente trasmissibile si sono registrati tassi di ricoveri ospedalieri inferiori rispetto alle precedenti ondate e un aumento marginale dei decessi e i casi e i ricoveri sono diminuiti in quasi tutte le regioni del Paese. Continuano gli appelli alla vaccinazione. Nella settimana che si è conclusa il 25 dicembre sono state confermate 89.781 infezioni, rispetto alle 127.753 di quella precedente. Dall’inizio della pandemia il Sudafrica ha segnalato circa 3,5 milioni di casi di Covid-19 e oltre 90.000 decessi.

Più vaccini ma niente quarantena, così il Sudafrica sfida la variante

Johnson: “Il Regno Unito meglio di un anno fa”

Il Regno Unito si trova in una posizione “incomparabilmente migliore” di un anno fa e questo grazie alla campagna di vaccinazione anti-Covid. Lo ha sottolineato il premier britannico Boris Johnson, nel messaggio di fine anno alla nazione. “Possiamo dire una cosa con certezza: la nostra posizione questo 31 dicembre è incomparabilmente migliore di quella dell’anno scorso”, ha affermato riconoscendo i timori per la variante Omicron e per i numeri crescenti di ricoveri in ospedale che in questi giorni hanno messo a dura prova la sua leadership.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source