Coronavirus quasi 90mila operatori sanitari contagiati. Da inizio pandemia morti 273 medici

Coronavirus, quasi 90mila operatori sanitari contagiati. Da inizio pandemia morti 273 medici

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

Quasi 90mila operatori sanitari contagiati da inizio pandemia, 273 medici deceduti. Gli ultimi dati fotografano il pesante tributo pagato dal personale delle strutture sanitarie nella lotta quotidiana al coronavirus. Non a caso la campagna vaccinale è iniziata proprio da questa categoria. Anche se c’è un allarme “no vax” in corsia, soprattutto tra gli addetti delle case di riposo per anziani.

Allarme no vax in corsia. E ora anche nel governo c’è il partito dell’obbligo
di Michele Bocci ,  Cristina Nadotti 27 Dicembre 2020

La Sorveglianza integrata Covd-19 a cura dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha reso noto che su 2.019.660 casi di contagio da Sars-Cov-2 avvenuti in Italia dall’inizio della pandemia al 27 dicembre, 89.879 hanno riguardato gli operatori sanitari. Negli ultimi 30 giorni, invece, 413.381 sono stati i casi totali di positività diagnosticati nel nostro Paese, di cui 16.923 tra gli operatori sanitari.
Dalla Federazione degli ordini dei medici (Fnomceo) sì è appreso che altri tre medici sono morti di Covid. Si tratta di Raffaele Antonio Brancadoro, medico ospedaliero in pensione, Leonardo Nargi, ginecologo, Stefano Simpatico, neurochirurgo. Il totale delle vittime tra i camici bianchi sale così a 273.

Il racconto del V-Day. “Noi, vaccinati”: ecco i pionieri della speranza
di Brunella Giovara 27 Dicembre 2020

Argomenti



Go to Source