Coronavirus V Day al Gemelli Roma con prime 50 vaccinazioni

Coronavirus: V-Day al Gemelli Roma con prime 50 vaccinazioni

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

28 dicembre 2020

Roma, 28 dic. (Adnkronos Salute) – V-Day anche al Policlinico universitario Gemelli Irccs di Roma: oggi le prime 50 vaccinazioni anti-Covid, poi si riprenderà il 4 gennaio con 450 immunizzazioni al giorno. “Una macchina complessa definita in tutti i dettagli consentirà di vaccinare le oltre 6.500 persone che si sono finora prenotate presso l’hub vaccinale del Gemelli. L’obiettivo – sottolineano dall’ospedale – è di somministrare a tutti entrambe le dosi vaccinali, a distanza di 3 settimane una dall’altra, entro i tempi previsti, che sono di appena 40 giorni”.
“Tra i 6.500 prenotati figurano dipendenti della Fondazione (circa il 65% dei 5mila dipendenti del Gemelli ha finora aderito alla campagna vaccinale), studenti, specializzandi e dottorandi dell’Università Cattolica, campus di Roma, ma anche personale delle ditte dei service esterni che lavorano per il Gemelli – rimarca il Policlinico – L’ordine di vaccinazione viene stabilito in base al rischio di esposizione e alle priorità assistenziali. Inizialmente saranno vaccinati gli operatori sanitari dedicati all’assistenza nei reparti Covid di Gemelli e Columbus e quelli dei reparti ordinari. Anche chi ha avuto Covid-19 potrà essere vaccinato, ma solo nell’ultima finestra di prenotazione”.
“Una giornata straordinaria quella che ci attende lunedì 28 dicembre, un’occasione imperdibile di modificare quello che è stato lo schema di tutto il 2020: guidare una situazione complessa guardando soprattutto nello specchietto retrovisore, inseguiti da un ‘killer seriale’ che ci ha costretto a cambiare spesso corsia, strada, velocità di marcia – afferma Andrea Cambieri, direttore sanitario del Gemelli, coordinatore dell’Unità di crisi Covid-19 del Policlinico cui fanno parte tutti gli specialisti messi in campo dall’inizio della pandemia per fronteggiare Sars-CoV-2 – A reagire, in sostanza, anche se con tenacia, coraggio e flessibilità”.
“Adesso finalmente si guida guardando avanti – aggiunge – Si avvia una nuova stagione di prospettive e di fiducia, quelle che sono mancate a volte a ciascuno di noi e alla collettività; si comincia in sostanza a vedere davvero una via di uscita. La tenacia, la flessibilità, l’impegno corale dei nostri professionisti sono garantiti, come sempre, e con questo l’orgoglio di far parte di una reazione corale di portata assai più ampia, che unisce tutte le strutture della nostra Regione, del Paese, dell’Europa in un unico grande obiettivo”.



Go to Source