Corsa Champions, cinque squadre per tre posti: il peso degli scontri diretti e gli incroci salvezza

Pubblicità
Pubblicità

Cinque giornate alla fine del campionato, cinque come le squadre che si contenderanno gli ultimi tre posti per entrare nella prossima Champions League, con lo scudetto già avviato verso Milano, sponda Inter. Solo due punti separano Atalanta (68), Napoli (66), Juventus (66) e Milan (66), più attardata la Lazio (61) che rispetto alle altre ha giocato una partita in meno. Una corsa Champions che si intreccia inevitabilmente e pericolosamente con la lotta salvezza, dove dal Cagliari (31) al Genoa (36) ci sono sei squadre in cinque punti.

Milan stanco, il girone d’andata è un ricordo. Napoli super con Gattuso e Insigne

Milan in difficoltà e col calendario più complesso

Nessuno dunque regalerà nulla in questo finale di stagione quanto mai incerto. Il calendario più complicato è sicuramente quello del Milan che in un solo weekend è scivolato dal secondo al quinto posto, scavalcato dall’Atalanta e agganciato da Juventus e Napoli. I rossoneri, che in questo 2021 hanno dilapidato il vantaggio accumulato nella seconda parte del 2020, dovranno affrontare tre squadre in corsa per non retrocedere (Benevento e Cagliari a San Siro, Torino all’Olimpico) e due scontri diretti, entrambi fuori casa, il primo con la Juventus di Pirlo (che havinto la gara i andata al Meazza 3-1), il secondo all’ultima giornata contro l’Atalanta di Gasperini che a San Siro si era imposta per 3-0.

La paura del Milan, perdere la Champions e dover ricominciare tutto daccapo

Calendario sulla carta più semplice per Atalanta e Napoli

L’Atalanta è senza dubbio la squadra più in salute delle cinque e apparentemente col calendario più semplice, insieme a quello del Napoli. I nerazzurri avranno due sole gare in casa, il Benevento di Inzaghi alla terzultima giornata e il Milan nell’ultima, mentre in trasferta se la vedranno nelle prossime due giornate col Sassuolo e col Parma ormai a un passo dalla retrocessione. Alla penultima i bergamaschi faranno visita a un Genoa che potrebbe essere già salvo. Anche il Napoli vive un ottimo momento di forma, non perde da dieci giornate ma dovrà fare i conti con diverse squadre in corsa per la salvezza: la squadra di Gattuso affronterà domenica in casa il Cagliari, poi farà visita allo Spezia, ospiterà l’Udinese, volerà a Firenze e chiuderà tra le mura amiche con il Verona.

Napoli, Champions a portata di mano. E il futuro di Gattuso è tutto da scrivere

Juve, Milan e Inter sul cammino. Lazio, c’è la Roma

La Juventus giocherà alla 35^ lo scontro diretto col Milan allo Stadium, poi alla penultima giornata a Torino arriverà l’Inter. I nerazzurri per quel turno saranno già campioni d’Italia, ma di sicuro non regaleranno nulla agli eterni rivali. Decisamente più abbordabili le sfide con Udinese (domenica prossima), Sassuolo (36^) e Bologna (38^), tutte in trasferta, contro squadre che hanno raggiunto il loro obiettivo. Infine la Lazio. La squadra di Inzaghi ha rilanciato le proprie ambizioni Champions con la vittoria sul Milan e, con la partita col Torino ancora da recuperare (il 18 maggio), è potenzialmente a 64 punti, a due punti da Napoli, Juve e Milan. Il calendario dei biancocelesti, fatta accezione per il derby con la Roma alla penultima giornata, si intreccia con la lotta salvezza. Genoa (34^), Parma (36^) e Torino all’Olimpico, Fiorentina (35^) al Franchi. Ultima giornata contro il Sassuolo.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source