165414647 58647f1c 53e7 4984 bd50 7a0a544cc97e

Corsa Champions: il Napoli scavalca la Juve, Atalanta qualificata, al Milan basta vincere

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

165414647 58647f1c 53e7 4984 bd50 7a0a544cc97e

Dopo l’Inter scudettata è l’Atalanta la seconda squadra certa della qualificazione alla prossima Champions. Il successo contro il Genoa vale ai nerazzurri il pass per l’Europa che conta per il terzo anno di fila. Passo avanti importante del Napoli che con il successo a Firenze scavalca la Juve, vittoriosa con l’Inter, e sale al terzo posto davanti al Milan impegnato in serata contro il Cagliari. In caso di successo i rossoneri sarebbero matematicamente qualificati. Fuori dai giochi, invece, la Lazio.

Atalanta (78 punti): qualificata

L’Atalanta è in Champions. A 78 punti può essere raggiunta dalla Juventus ed è in vantaggio nei confronti diretti con i bianconeri. È possibile in teoria anche un arrivo a tre al terzo posto a quota 78, con Atalanta, Milan (se perde con il Cagliari e vince a Bergamo) e Juve (senza il Napoli, che può fare 79 o 77 punti). La classifica avulsa in questo caso sarebbe Atalanta 7, Milan 6, Juventus 4.

Calendario: Atalanta-Milan

Scontri diretti: in vantaggio con Juventus (1-1 e 1-0) e Milan (3-0, ritorno il 23/5), in svantaggio con il Napoli (1-4 e 4-2)

Napoli (76 punti): può arrivare terzo

Lo scoglio più delicato, anche emotivamente, è stato superato. La vittoria a Firenze riporta gli azzurri tra le prime quattro. L’ultima è in casa con il Verona, con un successo il Napoli sarebbe automaticamente al terzo posto: scavalcherà almeno una fra Atalanta e Milan (devono affrontarsi all’ultima giornata) oppure le raggiungerà entrambe a quota 79 (e in quel caso la classifica avulsa sarà: Atalanta 7, Napoli 6, Milan 4, dunque Atalanta seconda, Napoli terzo e Milan quarto).

Calendario: Napoli-Verona

Scontri diretti: in vantaggio con Atalanta (4-1 e 2-4), in parità con la Juventus (1-0 e 1-2, ma miglior differenza reti generale per adesso), in svantaggio col Milan (1-3 e 1-0).

Milan (75 punti): basta una vittoria

Stefano Pioli sostiene che il Milan sia a tre chilometri dalla vetta del Mortirolo, il Milan domenica sera ospita il Cagliari, poi chiude a Bergamo. La vittoria dell’Atalanta a Marassi, però, è un’ottima notizia per il Diavolo, perché adesso basta davvero solo una vittoria per qualificarsi. Non è più realizzabile infatti un arrivo a 78 che possa sfavorire i rossoneri. Se il Milan batte il Cagliari e perde con l’Atalanta, a quota 78 può essere raggiunto solo dalla Juventus (l’Atalanta andrebbe a 81) ma ha i confronti diretti a favore con i bianconeri. Viceversa se perde con il Cagliari ma batte l’Atalanta, a quota 78 la classifica avulsa con Atalanta e Juventus, come visto, lascerebbe fuori la squadra di Pirlo.

Calendario: Milan-Cagliari, Atalanta-Milan

Scontri diretti: in vantaggio con Juventus (1-3 e 3-0) e Napoli (3-1 e 0-1), in svantaggio con Atalanta (0-3 all’andata, ritorno da giocare).

Juventus (75 punti): può solo sperare

La vittoria del Napoli a Firenze riporta la Juve fuori dalla zona Champions. Ora i bianconeri possono solo sperare. Dovranno vincere a Bologna all’ultima giornata e sperare in un passo falso del Napoli contro il Verona.

Calendario: Bologna-Juventus

Scontri diretti: in svantaggio con Atalanta (1-1 e 0-1) e Milan (3-1 e 0-3), in parità col Napoli (0-1 e 2-1)

Lazio (67 punti): fine della corsa, è sesta

La sconfitta nel derby con la Roma elimina la Lazio dalla corsa all’Europa che conta. È vero che la squadra di Inzaghi deve giocare due partite (il recupero con il Torino e l’ultima con il Sassuolo), ma i punti di ritardo da Milan, Napoli e Juve non sono recuperabili.



Go to Source