Così nascono gli spot perfetti che ci fanno comprare: nulla è reale e il backstage è uno show

Pubblicità
Pubblicità

L’abbiamo vista tutti migliaia di volte l’onnipresente pubblicità del fast food che passa sullo schermo per 30 secondi. Ma raramente pensiamo a come vengono realizzati gli spot. O a quanti sforzi e soldi vengono impiegati per girarli. L’agenzia pubblicitaria “The Garage” di Brooklyn, New York, mostra il dietro le quinte delle riprese di un video commerciale. Per prima cosa c’è il food stylist. Il suo compito è lavorare sugli ingredienti per farli sembrare i più deliziosi possibili, utilizzando qualsiasi mezzo. Poi ci sono gli scenografi e gli attrezzisti che cercano gli oggetti di scena perfetti per allestire il set. Se una cucina non è adatta, ne viene costruita una. E se tutto questo non sembra abbastanza costoso, c’è anche il reparto di robotica. Questi robot spostano i prodotti e sono importanti anche per controllare il movimento delle telecamere. Infine c’è il regista, Steve Giralt. Ex food photographer, è poi passato alla produzione video. I suoi video girati nel backstage dei suoi spot hanno milioni di visualizzazioni sui social media.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source