Covid Conte Nessuna stretta su Babbo Natale

Covid, Conte; “Nessuna stretta su Babbo Natale”

La Republica News
Pubblicità

“Babbo Natale? Ha una autocertificazione speciale, internazionale, per consegnare i doni a tutti i bambini del mondo”. La rassicurazione arriva dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che nonostante gli impegni di governo e quelli per cercare di arginare l’emergenza coronavirus, ha preso carta e penna per rispondere a Tommaso, un bambino di 5 anni, preoccupato che la pandemia potesse bloccare il lavoro di Santa Klaus.”Caro presidente – si legge nella lettera di Tommaso, abito a Cesano Maderno. Sono preoccupato per Babbo Natale, volevo chiederle se può fargli un’autocertificazione speciale per consegnare i doni a tutti i bambini del mondo”. Nella lettera Tommaso sottolinea di sapere che “Babbo Natale è anziano e per lui è pericoloso andare nelle case, ma è bravo e metterà sicuramente la mascherina per proteggersi”. E poi conclude: “Le prometto che sotto l’albero oltre al latte e a un piattino di biscotti metterò anche l’igienizzante”.
Il premier, colpito dalla lettera, ha deciso di rispondere al bambino. “Caro Tommaso, voglio rassicurarti – le parole di Conte – Babbo Natale mi ha garantito che già possiede un’autocertificazione internazionale: può viaggiare dappertutto e distribuire regali a tutti i bambini del mondo. Senza nessuna limitazione”.[embedded content]
Riferendosi al fatto che nella sua lettera Tommaso ha precisato che indossa sempre la mascherina e segue tutte le prescrizioni anti-coronavirus, il presidente del Consiglio nella sua risposta sottolinea: “Ti annuncio che non sarà necessario precisare nella letterina a Babbo Natale che sei stato bravo: gliel’ho detto io. Gli ho raccontato che quest’anno in Italia è stato un anno molto difficile e tu e tutti i bambini siete stati adorabili”.Poi aggiunge: “Ho saputo anche  che vuoi chiedere a Babbo Natale di mandare via il coronavirus. Non sprecare l’occasione di chiedere un regalo in più. A cacciare via il coronavirus ci riusciremo noi adulti, tutti insieme. Così tu e i tuoi compagni potrete tornare presto a giocare liberi e felici e ad abbracciarvi tutti. Spensierati come sempre”.
Argomenti



Go to Source