Covid, Draghi: “In Italia vaccinazione più spedita che in Ue”

Pubblicità
Pubblicità

“Dopo un avvio stentato la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati molto soddisfacenti” e “in Italia procede più spedita della media Ue: a oggi l’86% sopra i12 anni ha almeno una dose e l’81% è completamente vaccinata”. Il premier Mario Draghi inizia il suo discorso in Senato snocciolando una serie di dati legati alla campagna vaccinale nel nostro Paese e nel resto d’Europa, durante le comunicazioni al Parlamento in vista del Consiglio europeo in programma il 20 e 21 ottobre. Alle 9 il presidente del Consiglio ha parlato dal banco del governo all’Aula piena di Palazzo Madama, alle 16 sarà alla Camera. Ha ringraziato “tutti i cittadini che hanno scelto di vaccinarsi, in particolare i giovani e giovanissimi, e chi ha deciso di farlo nelle scorse settimane dopo aver superato le proprie esitazioni”. Poi Draghi ha ricordato “l’impegno di medici e infermieri” nella lotta al Covid ricevendo l’applauso dell’Aula. “La curva epidemiologica è sotto controllo grazie al senso di responsabilità dei cittadini. Questo ci permette di mantenere aperte le scuole, le attività economiche e i luoghi della nostra socialità”, ha ribadito il premier.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source