132401929 75ffb42a ec21 4162 8617 6dc1c264c2b7

Covid, il monito di Draghi: “Non siamo fuori dalla pandemia, serve attenzione e vigilanza”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

132401929 75ffb42a ec21 4162 8617 6dc1c264c2b7

“La pandemia non è finita, non se siamo ancora fuori. E lo vediamo dal Regno Unito che qualche settimana fa aveva i casi attuali della Francia e oggi 20 volte tanto”. Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo il Consiglio Ue. Che aggiunge: “Va ancora affrontata con determinazione, attenzione e vigilanza. Teniamo alta la pressione sui tamponi – spiega – continuiamo a farli. E’ molto importante per individuare con prontezza lo sviluppo di nuove varianti e contagi”

“In Italia” di fronte alla variante Delta “serve continuare con determinazione la campagna vaccinale – sottolinea il presidente del Consiglio – continuare e aumentare i tamponi, aumentare il sequenziamento. Sequenziamo molto di più perché abbiamo visto che molti paesi lo fanno molto più di noi”.

Poi il premier affronta il tema dell’Agenzia europea del farmaco: “Abbiamo passato in rassegna i punti di incertezza degli ultimi mesi e la conclusione è stata che occorre un rinforzo e forse una riforma anche dell’Ema”. Sui vaccini “la contestazione è stata che lo Sputnik non è riuscito ad ottenere l’approvazione dell’Ema e forse non lo sarà mai. Il vaccino cinese non è adeguato ad affrontare la pandemia”.

Per Draghi “il green pass è una storia di successo perché sia la Commissione sia governi come il nostro sono riusciti a produrlo in tempi molto ristretti. Ora però bisogna affrontare il coordinamento nell’uso di questo green pass tra noi, e poi tra noi e i paesi terzi perché c’è una grande varietà di comportamenti. Occorre coordinamento e uniformità di comportamenti”.



Go to Source