Covid, Iss: dose booster protegge al 91% da forme severe della malattia. La protezione dal virus è al 68%

Pubblicità
Pubblicità

E’ pari al 91% l’effiicacia della terza dose (booster) del vaccino anti Covid contro la forma grave della malattia. Lo rileva l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) nel suo rapporto esteso su Covid-19, relativo a sorveglianza, impatto delle infezioni ed efficacia vaccinale. L’Iss rileva inoltre che dopo la seconda dose l’efficacia del vaccino contro la malattia severa è del 73% nei vaccinati da meno di 90 giorni, del 75% nei vaccinati tra 91 e 120 giorni e del 75% nei vaccinati da oltre 120 giorni.

Per quanto riguarda la protezione dall’infezione da SarsCoV2, il rapporto dell’Iss indica che in chi ha completato il ciclo di vaccinazione anti Covid-19 (ha avuto cioè due dosi di vaccino), la protezione è del  49% entro 90 giorni dalla seconda dose, del 41% tra  91 e 120 giorni, e del 47% oltre 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale. Nei vaccinati con la dose aggiuntiva la protezione dall’infezione è pari al 68%. 

Monitoraggio delle Regioni, l’Rt sale sopra la soglia di 1

Decessi in calo, stabili i ricoveri

Nel corso dell’ultima settimana il numero di casi segnalati, di ospedalizzazioni e di ricoveri in terapia intensiva è rimasto stabile. In diminuzione, invece, il numero settimanale di decessi”. Durante il periodo di riferimento sono stati segnalati 965.613 nuovi casi, di cui 532 deceduti (tale valore non include le persone decedute nel periodo con una diagnosi antecedente al 14 marzo 2022). Anche in quest’ultima settimana, il numero di casi notificati dalle regioni Calabria e Sicilia risente del ritardo di notifica dovuto a difficoltà tecnico-organizzative e alla forte pressione sui servizi sanitari.

Incidenza in calo

In leggera diminuzione l’incidenza settimanale a livello nazionale: I dati del flusso Iss nel periodo 21/3/2022 – 27/3/2022 evidenziano un lieve diminuzione dell’incidenza, pari a 806 per 100.000 abitanti, rispetto alla settimana precedente (823 per 100.000 abitanti nel periodo 14/3/2022 – 20/3/2022). Anche sulla base dei dati aggregati raccolti dal Ministero della Salute, nel periodo più recente, l’incidenza è in lieve diminuzione rispetto alla settimana precedente (836 per 100.000 nel periodo 25- 31/03/2022 vs 848 per 100.000 nel periodo 18-24/03/2022).

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source