Covid Italia, il bollettino del 13 dicembre: 12.712 i nuovi casi e 98 i decessi

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore 12.712 i nuovi positivi ai test Covid individuati in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 19.215. Sono invece 98 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 66.

VALLE D’AOSTA

TRENTINO

In Trentino oggi ci sono stati un decesso e 82 nuovi contagi da Covid. “Relativamente al decesso si tratta di un uomo di 80 anni, vaccinato ma con altre patologie che era ricoverato in una struttura intermedia”, fa sapere l’azienda sanitaria provinciale di Trento. Crescono i dati delle ospedalizzazioni: i pazienti ricoverati sono 108, di cui 18 in rianimazione. Ieri sono stati registrati 12 nuovi ricoveri e 3 dimissioni. I casi attualmente attivi sul territorio sono 2.554. Sono in aumento anche le classi in quarantena: 41 contro le 37 dei giorni scorsi. I vaccini somministrati hanno raggiunto quota 938.617, di cui 384.060 seconde dosi e 128.679 terze dosi.

Made with Flourish

ALTO ADIGE

Continua a crescere il numero di ricoveri di pazienti covid in Alto Adige che ora sono 97 nei normali reparti e 21 in terapia intensiva. Nei normali reparti si aggiungono altri sette pazienti e rispetto a sabato il numero è salito di 17, mentre in intensiva si è aggiunto un altro letto occupato. Lo comunica l’Azienda sanitaria.

PIEMONTE

Cresce di 32, oggi, il numero dei ricoverati Covid negli ospedali del Piemonte, +1 in terapia intensiva, dove il totale ora è di 49 pazienti, +31 negli altri reparti, dove il dato complessivo è ora di 579. Sei i decessi, nessuno relativo a oggi; i nuovi casi positivi sono 1.227, con un tasso del 2,4% rispetto ai 50.228 tamponi diagnostici processati, di cui 45.044 antigenici. Dei 1227 nuovi contagiati gli asintomatici sono 838 (68,3%). Le persone in isolamento domiciliare sono 18.073, i guariti + 609.
Il totale dei casi positivi dall’inizio della pandemia in Piemonte diventa 418.969, le persone decedute positive al Covid 11.922, i guariti 388.346.

VENETO

Sono 2.096 i nuovi positivi al Covid individuati in Veneto nelle ultime 24 ore, un dato inferiore rispetto al solito perchè risultato dei tamponi effettuati nel weekend. Si tratta di una incidenza del 5,5% dei 38mila tamponi (20 milioni i tamponi totali effettuati dal 21 febbraio 2020 ad oggi). Aumenta di 25 posti letto il numero totale dei ricoverati: 1052 con un aumento di 22 nelle aree mediche e di tre nelle terapie intensive. Dieci i decessi delle ultime 24 ore.

Covid, i dati settimanali, i contagi crescono del 15%, Liguria e Trento verso il giallo

LOMBARDIA

Sono 1.339 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia. Secondo i dati diffusi dalla Regione, i tamponi effettuati sono stati 48.415, per un indice di positività del 2,7%. I morti sono stati 23, per un totale di 34.599 dall’inizio della pandemia. Negli ospedali lombardi sono ricoverate 1.135 persone, 27 in più di ieri, e in terapia intensiva 143, stabili da ieri.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.054 tamponi molecolari sono stati rilevati 358 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’11,7%. Sono inoltre 6.283 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 48 casi (0,76%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 8 persone: nello specifico, si tratta di una donna di 95 anni di Porcia (deceduta in ospedale), due donne di 92 e 84 anni di Pordenone (decedute in ospedale), una donna di 84 di Zoppola (deceduta in ospedale), una donna di 81 anni di Aviano (deceduta in ospedale), un uomo di 87 anni di Povoletto (deceduto in ospedale), una donna di 79 anni di Venzone (deceduta in ospedale) e infine una donna di 80 anni di Tarvisio (deceduta a domicilio). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 28, mentre i pazienti presenti in altri reparti risultano essere 306. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi, il quale precisa inoltre che oltre il 28% dei nuovi contagi riguarda persone con meno di 19 anni. I decessi complessivamente ammontano a 4.078. I totalmente guariti sono 126.740, i clinicamente guariti 300, mentre quelli in isolamento risultano essere 7.962. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 139.414 persone con la seguente suddivisione territoriale: 33.627 a Trieste, 59.238 a Udine, 27.472 a Pordenone, 17.142 a Gorizia e 1.935 da fuori regione.

LIGURIA

Sono 487 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati in Liguria, a fronte di 3.236 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 3.980 tamponi antigenici rapidi, secondo quanto riportato dal bollettino odierno diffuso dalla Regione. In ospedale ci sono 326 pazienti covid, 25 più di ieri, di cui 27 in terapia intensiva. Di questi 22 non sono vaccinati. Si registrano 2 nuovi decessi: le vittime da inizio emergenza salgono dunque a 4.496.

Covid, effetti del Super Green Pass, dosi ai bambini e diffusione di Omicron: le tre incognite sull’anno che verrà

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia Romagna, nelle ultime 24 ore, ci sono stati 1.828 nuovi casi su un totale di 20.433 tamponi eseguiti con tasso di positività dell’8,9%: un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo. Dei nuovi positivi, 776 sono asintomatici di cui 448 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 44 con lo screening sierologico, 60 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 13 tramite i test pre-ricovero. Per 211 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. L’età media è di 38,4 anni. La provincia con più contagi rimane Modena con 355 nuovi casi, seguita da Bologna (319); poi Reggio Emilia (252) e Rimini (213). Quindi Ravenna (183), Ferrara (165) e Cesena (101). A seguire Parma (81), Forlì (72), il Circondario Imolese (53). Infine, Piacenza, con 34 nuovi casi. Si registrano 9 decessi: uno a Parma (una donna di 77 anni), uno nel modenese (un uomo di 76 anni), 2 in provincia di Bologna (entrambi uomini, rispettivamente di 66 e 88 anni), 2 a Ferrara (due uomini, di 79 e 93 anni), uno nel ravennate (una donna di 86 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 77 anni e una donna di 88). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Reggio Emilia e Rimini. Crescono i ricoverati in terapia intensiva (88) e negli altri reparti Covid (1004): nel primo caso di 3 unità, rispetto al giorno precedente, nel secondo di 58.

TOSCANA

Proseguono i decessi per il Covid in Toscana: sono stati altri quattro i morti nelle 24 ore, uno a Pistoia, uno a Livorno, due a Siena (età media 75,8 anni). Il totale delle vittime sale a 7.458 persone dall’inizio della pandemia. Sempre nelle 24 ore ci sono stati altri 703 nuovi positivi in regione (età media 39 anni), che portano a 310.545 i casi totali (+0,2% sul totale del giorno precedente). I guariti – che sono stati 456 nelle 24 ore per tampone negativo – crescono in percentuale uguale ai nuovi casi (+0,2% sul totale del giorno precedente) e raggiungono quota 289.937 (93,4% dei casi totali dato in calo). Gli attualmente positivi sono oggi 13.150 (+1,9% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 354 (+12 persone il saldo giornaliero tra ingressi e uscite su ieri, pari al +3,5%) di cui 50 in terapia intensiva (+3 persone il saldo pari al +6,4%). Altre 12.796 persone positive sono in isolamento a casa, “poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi” (+231 persone su ieri pari al +1,8%). Inoltre ci sono 27.480 persone in quarantena domiciliari (-1.676 su ieri pari al -5,7%), anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Made with Flourish

UMBRIA

Continua a salire la curva dei positivi al Covid-19 in Umbria, in crescita anche i ricoveri. Questo l’andamento della pandemia in Umbria in base ai dati giornalieri resi noti dalla regione. Nelle ultime ventiquattro ore, sono tati rilevati 126 nuovi positivi, su un totale di quasi 4.200 test analizzati. Il tasso di positività si attesta al 3%. A fronte di 75 guariti, il numero degli attualmente positivi cresce quindi di 51 unità, raggiungendo quota 2394. Sul fronte ospedalizzazioni, si registrano tre pazienti in più, che portano a 55 il numero complessivo dei ricoveri. Di questi, otto sono ricoverati in terapia intensiva, uno in più rispetto al giorno precedente.

LAZIO

Oggi nel Lazio su 13.081 tamponi molecolari e 19.130 antigienici, per un totale di 32.211tamponi, si registrano 1.470 nuovi casi positivi (-495). Sono 8 i decessi (+5), 821 i ricoverati (+39), 114 le terapie intensive (+2) e +466 i guariti, secondo il bollettino fornito dalla Regione Lazio. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,5%, i casi a Roma città sono a quota 753. “Rispetto al 13 dicembre dello scorso anno si registrano 116 ricoveri in meno in area medica, 227 in meno in terapia intensiva, 54.186 isolati a domicilio in meno e 19 decessi in meno, numeri che dimostrano l’importanza della vaccinazione”, rimarca la Regione. Secondo cui “bisogna mantenere alta l’attenzione: “Ieri 35 mila le vaccinazioni” effettuate, “il 20% in più del target”. Domenica 19 dicembre si terrà, “grazie alle strutture messe a disposizione da Aiop”, il prossimo open day “per un Natale in sicurezza con prenotazioni online. A disposizione oltre 10 mila posti. A partire da domani alle ore 14 sarà possibile effettuare la prenotazione sul portale regionale”.

MARCHE

Sono 227 i nuovi positivi al covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche, dove il tasso di incidenza cumulativo continua a cresceree e arriva a 205,60 su 100mila abitanti (ieri era 200,41). Come ogni giorno post festivo, il numeri dei nuovi casi risente del minore numero di tamponi esaminati: 2.664 complessivi, dei quali 1.600 del percorso diagnostico screening (positività del 14,2%), a cui si aggiungono 906 tamponi antigenici (con 117 positivi da sottoporre a tampone molecolare). I dati sono resi dall’Osservatorio Epidemiologico regionale che rileva “un rimbalzo dell’incidenza successivo a una fase di circa 8 giorni di plateau epidemico” e bisogna vedere nei prossimi giorni se si conferma l’andamento incrementale. La provincia con il maggiore andamento incrementale è quella di Ancona. Che nell’ultima giornata totalizza 110 casi, quasi la metà del totale, seguita da Pesaro Urbino con 55, Macerata con 38, Fermo con 17, Ascoli Piceno con 2, oltre a 5 casi fuori regione. Le fasce di età più interessate dai contagi sono quelle dell’età adulta: 52 casi tra 45-59enni, 42 tra 25-44enni, Sono 50 i casi tra zero e 18 anni.  

Made with Flourish

ABRUZZO

Sono 89 (di età compresa tra 1 e 85 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 90955. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2609.  Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1929 tamponi molecolari (1634574 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 8708 test antigenici (1478545). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.83 per cento.

MOLISE

Il Molise conferma la tendenza e anche questa settimana i contagi sono in calo, ma tornano a salire le terapie intensive.  Negli ultimi sette giorni ci sono stati 74 nuovi positivi contro i 96 della settimana precedente. Scende ancora anche il tasso di positività che dal 2,7 per cento passa al 2,5 (sono stati 2.889 i tamponi processati). Gli attualmente positivi passano dai 340 di lunedì scorso ai 198 di oggi. Anche sul fronte ospedaliero i ricoveri sono in calo: sono attualmente 11 i pazienti assistiti al Cardarelli di Campobasso (di questi 9 non vaccinati) contro i 15 di lunedì scorso; si registra un incremento delle terapie intensive che in una settimana passano da 1 a 3. Negli ultimi sette giorni si sono registrati due decessi, sono complessivamente 507 le vittime in regione dall’inizio della pandemia.

CAMPANIA

BASILICATA

Sono 15 i positivi al covid in Basilicata su 236 tamponi molecolari processati ieri 12 dicembre. Nella stessa giornata si sono registrate 7 guarigioni e nessun decesso. Sono 21 i ricoveri negli ospedali lucani, uno dei quali in terapia intensiva. È quanto diffuso dal bollettino odierno della task force della regione.

PUGLIA

Su 16.476 test eseguiti in Puglia sono 228 le persone risultate positive al Covid nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività dell’1,4%, in calo rispetto al 2,3% di ieri. Cinque persone sono morte. Sono 5.539 le persone attualmente positive, 127 quelle ricoverate in area non critica, 19 in terapia intensiva, due in più di ieri. Questa la suddivisione per provincia: nel Barese 49, nella Bat 1, nel Brindisino 29, nel Foggiano 92, in provincia di Lecce 48, nel Tarantino 7, altri 2 di provincia in via di definizione. Complessivamente, dall’inizio della pandemia, sono 283.724 i pugliesi contagiati dal Covid e 6.919 i decessi.

CALABRIA

Sono 189 i positivi oggi in Calabria, a fronte di 3.500 tamponi esaminati. La percentuale di test positivi è stata del 5,40%. Rispetto a ieri il numero delle persone risultate positive è salito a 97.308, Al momento in cura nelle strutture ospedaliere e in isolamento controllato vi sono 6.671 Persone. Sono 196 i pazienti ricoverati in ospedale di questi 21 in terapia intensiva. I decessi sono 1.531 (4 in più rispetto a ieri), le persone guarite sono salite a 89.106.

Made with Flourish

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna oggi si registrano 200 ulteriori casi confermati di positività al covid, sulla base di 1.366 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 4.265 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono sette (uno in più di ieri), quelli ricoverati in area medica 93 (tre in meno di ieri) e sono 3.298 I casi di isolamento domiciliare (93 in più di ieri). Non si registrano decessi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source