Covid Italia, il bollettino del 13 marzo 2022: 48.886 nuovi casi e 86 morti

Pubblicità
Pubblicità

Sono 48.886 i nuovi casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore, quando ieri erano stati 53.825 e domenica scorsa 35.057. Secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute i tamponi processati nelle ultime 24 ore sono 330.028 (ieri 417.777) con un tasso di positività ancora in crescita, dal 12,9 di ieri al 14,8% di oggi.I decessi sono 86 (ieri 133), le vittime totali dall’inizio della pandemia 156.868. L’ultima volta che si sono registrati decessi sotto quota 100 risale al 26 dicembre scorso quando furono 81.

Dopo cinque giorni consecutivi di calo, è di nuovo in crescita la cifra riferita alle ospedalizzazioni: le terapie intensive aumentano di 3 unità (ieri -14) con 41 ingressi del giorno (ieri 40) e arrivano complessivamente a 516, mentre i ricoveri ordinari di 6 (ieri -40), per un totale di 8.240.

VALLE D’AOSTA

 In Valle d’Aosta, nelle ultime 24 ore, sono stati rilevati 29 nuovi positivi al Covid-19 e sette guarigioni, a fronte di 794 tamponi effettuati. Lo riporta il bollettino di aggiornamento diffuso quotidianamente dalla regione sulla base dei dati forniti dall’usl della Valle d’Aosta e elaborati dalla protezione civile regionale. Gli attuali positivi sono 946, di cui 924 sono in isolamento domiciliare. I ricoveri all’ospedale di Aosta passano da 23 a 22: di questi, 21 sono nei reparti Covid ordinari e uno solo in terapia intensiva.
La regione, in una nota, conferma che sono ancora in corso, da parte delle autorità sanitarie, le “operazioni di riallineamento dei dati”, già annunciate nei giorni scorsi, relative “all’eliminazione dal data base dei positivi rilevati in valle d’aosta, ma poi trasferiti fuori regione”. Per questo, “alcuni dati, in particolare riferiti ai pazienti ‘attualmente positivi’ o ai ‘nuovi casi testati’, potrebbero risultare per alcuni giorni non coerenti con la serie storica”, conclude la nota.

TRENTINO

ALTO ADIGE

Sono 371 i nuovi contagi da covid rilevati nel bollettino quotidiano dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige. Il dato emerge dall’analisi di 343 test pcr (di cui 7 positivi) e 2.503 tamponi antigenici (di cui 364 positivi). Nelle ultime 24 ore c’è una vittima: si tratta di una donna ultranovantenne. Il totale dei morti da inizio pandemia sale così a 1.428. Sono 483 i nuovi guariti, mentre le persone in quarantena o isolamento domiciliare sono 5.959. Ancora relativi a ieri i dati sui ricoveri: 60 i pazienti nei normali reparti, una sola persona in terapia intensiva.

PIEMONTE

Sono 1.335 i nuovi casi di positività al Covid in Piemonte. Il numero corrisponde all’8,4% di 15.872 tamponi eseguiti. I ricoverati in terapia intensiva sono 27 (invariato rispetto a ieri), in altri reparti 597 (+2).
Le persone in isolamento domiciliare sono 42.710. Dall’inizio dell’epidemia i casi sono 1.005.604.
Con i tre decessi segnalati dall’Unità di crisi (nessuno avvenuto oggi) il totale è salito a 13.122.

VENETO

La curva dei contagi Covid in Veneto si alza repentinamente: il bollettino diffuso stamane dalla Regione riporta 8.454 nuovi casi nelle ultime 24 ore (contro i 4.584 di ieri), mentre le vittime sono 5, dimezzate giorno precedente. Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia è di 1.380.410, quello dei decessi 13.965. I soggetti positivi in isolamento sono 52.744 (+840). Report con dati in diminuzione arrivano invece dagli ospedali, dove sono 430 (3 in meno di ieri) i malati ricoverati in area medica, mentre restano fermi a 28 quelli in terapia intensiva. Quanto alla somministrazione dei vaccini, sono 9.355 (contro le 8.501 di ieri) le dosi distribuite, delle quali 309 prime dosi.

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.881 tamponi molecolari sono stati rilevati 164 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 8,72%. Sono inoltre 3.705 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 382 casi (10,31%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 8, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 138. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 40-49 anni (16,48%), seguita dalla 50-59 (15,2%) e da quella 20-29 (13%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 3 persone: un uomo di 92 anni di Trieste (deceduto in ospedale), una donna di 90 anni di Sedegliano (deceduta in ospedale) e una donna di 86 anni di Pozzuolo del Friuli (deceduta in ospedale). Il numero complessivo dei decessi ammonta a 4.830, con la seguente suddivisione territoriale: 1.182 a Trieste, 2.301 a Udine, 919 a Pordenone e 428 a Gorizia. I totalmente guariti sono 293.430, i clinicamente guariti 184, mentre le persone in isolamento risultano essere 17.693. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 316.283 persone.

LIGURIA

Sono 997 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Liguria a fronte di  tamponi effettuati, di cui 1.692 molecolari e 4.860 test rapidi antigenici. Di questi, 78 sono a Imperia, 147 a Savona, 424 a Genova, 138 nel Tigullio e 209 alla Spezia. Negli ospedali ci sono 256 pazienti, tre in più di ieri, di cui 13 in terapia intensiva. Di questi, 8 sono vaccinati e 5 non vaccinati. Si registra la morte di un uomo di 86 anni. Nelle ultime 24 ore sono stati somministrati 756 vaccini.

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

Oggi in Emilia-Romagna si registrano 2.725 nuovi casi su oltre 13mila e 700 tamponi eseguiti. Più di 1.800
i guariti,  calano le terapie intensive (-1,7%), lieve crescita di ricoveri nei reparti Covid (+0,8%) il 96,3% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media dei nuovi positivi è di 41,3 anni. Cinque i decessi. Oltre 10 milioni e 219mila vaccinazioni fatte  dall’inizio dell’epidemia. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 19,8%.  Continua intanto la campagna vaccinale anti-covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.219.906.  Sono 3.763.693 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale.

TOSCANA

In Toscana sono 3.723 i nuovi casi di Covid (1.093 confermati con tampone molecolare e 2.630 da test rapido antigenico), che portano il totale a 896.641 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 858.596 (95,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.133 tamponi molecolari e 16.436 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,8% è risultato positivo. Sono invece 6.999 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 53,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 28.820, +3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 667 (18 in meno rispetto a ieri), di cui 39 in terapia intensiva (2 in meno). Si registrano 8 nuovi decessi: 6 uomini e 2 donne con un’età media di 75,8 anni (1 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 2 a Pisa, 2 a Livorno). Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. L’età media dei 3.723 nuovi positivi odierni è di 41 anni circa (24% ha meno di 20 anni, 23% tra 20 e 39 anni, 30% tra 40 e 59 anni, 17% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più).

UMBRIA

Si mantengono sostanzialmente stabili i ricoverati Covid in Umbria, 160 complessivamente, uno in più, cinque dei quali nelle terapie intensive, dato stabile.
In base a quanto riporta il portale della Regione, al 13 marzo continua la risalita degli attualmente positivi al virus, 15.048, il 5 per cento in più rispetto a sabato, pari a 713 unità. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 1.824 nuovi casi, 1.108 guariti e altri tre morti. Sono stati analizzati 2.324 tamponi e 7.233 test antigenici, con un tasso di positività pari al 19 per cento contro il 17,86 di sabato il 14,58 dello stesso giorno della scorsa settimana.

Made with Flourish

LAZIO

 “Oggi nel Lazio su 7.408 tamponi molecolari e 34.977 tamponi antigenici per un totale di 42.385
tamponi, si registrano 6.487 nuovi casi positivi (+219), sono 4 i decessi (-6), 1.035 i ricoverati (+11), 73 le terapie intensive (+2) e +5.276 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,3%. I casi a Roma città sono a quota 2.993″. Lo comunica l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. Oggi è partito il primo volo militare della Guardia di Finanza da Pratica di Mare diretto in Polonia per trasportare pazienti ucraini con a bordo il team medico di Ares 118 e del Bambino Gesù. “Sono attivi a Roma gli hub di Ostiense e Termini dedicati ai cittadini provenienti dall’Ucraina. Fino ad oggi sono state rilasciate 3.500 tessere stp (straniero temporaneamente presente), di queste 2.500 a Roma e il resto nelle province. Tutti hanno effettuato un colloquio di orientamento sanitario, il tampone e chi non lo avevesse già eseguito, anche il vaccino”, sottolinea d’Amato.

MARCHE

 

Torna a salire, in modo netto, nelle Marche il tasso di incidenza cumulativo su 100mila abitanti, che arriva nelle ultime 24 ore a 791,46 (ieri 752,36), con 2.099 nuovi casi covid rilevati. Secondo i dati dell’Osservatorio Epidemiologico Regionale, i positivi sono il 41,8% dei 5.019 tamponi del percorso diagnostico su 10.364 tamponi analizzati complessivamente. I soggetti con sintomi sono 389, i contatti stretti di casi positivi 593, i contatti domestici 525, i positivi in setting scolastico formativo 8, i contatti in ambiente di vita socialità 6, i casi emersi dallo screening sanitario 2. Per 554 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici. La provincia di Ancona sfiora i 600 nuovi casi (595), seguita da Macerata con 461,  Ascoli Piceno con 367, Fermo e Pesaro Urbino con 301 casi rispettivamente, oltre a 74 casi fuori regione. Il contagio interessa soprattutto le fasce di età 25-44 anni con 540 casi, 45-59 anni con 479, 60-69 anni con 199 casi. C’è poi la fascia 6-10 anni con 151 casi.

ABRUZZO

MOLISE

Made with Flourish

CAMPANIA

Sono tutti in aumento i dati del Covid in Campania. I positivi sono 5.190 su 30.104 test effettuati: il 17,2% rispetto al precedente 15,93%. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva. Si passa dai 28 di ieri ai 32 di oggi. E quelli nei reparti ordinari, da 544 a 557. Tre le vittime, una nelle ultime 48 ore e due in precedenza ma registrate solo ieri.

BASILICATA

 

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 24.527 test per l’infezione da Covid-19 e 4.422 nuovi casi: 1.265 in provincia di Bari, 278 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 381 in quella di Brindisi, 488 in provincia di Foggia, 1.496 in provincia di Lecce, 470 in provincia di Taranto nonche’ 33 residenti fuori regione e 11 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 2 decessi. Attualmente sono 80.152 le persone positive, 543 sono ricoverate in area non critica e 28 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 787.313 a fronte di 9.073.635 test eseguiti, 699.360 sono le persone guarite e 7.801 le persone decedute.

Made with Flourish

CALABRIA

 Sono 1.838 in piu’, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Covid in Calabria su 9.739 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 2.423.315 tamponi, finora le persone risultate positive al coronavirus sono 240.757 (ieri erano 240.757). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 20,54% al 18,87%).
Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 2.180 (+2 rispetto a ieri), i guariti sono 188.888 (+786 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 313 in area medica (+1 rispetto a ieri) e 15 in terapia intensiva (dato invariato rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 51.527 (+1.050).

SICILIA

SARDEGNA

Altri tre decessi in Sardegna dove sono in calo i contagi Covid con 1305 ulteriori casi di positività (nelle 24 ore precedenti erano oltre 1800), di cui 1023 diagnosticati da antigenico su 8525 tamponi complessivi con un tasso di positività che scende dal 16% al 15,2%. Diminuiscono anche i pazienti nei reaparti di medicina (310, -8) mentre restano pressoché stabili quelli ricoverati nei reparti di terapia intensiva (18, +1 ). Salgono ancora, invece, le persone che si trovano in isolamento domiciliare: 24186 (+329). Nel dettaglio i tre decessi sono: una donna di 60 anni, residente della provincia di Oristano; un uomo di 77 anni, residente nella provincia di Sassari, e una donna di 92 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source