Covid Italia, il bollettino del 21 dicembre 30.798 casi e 153 decessi. Tasso positività giù al 3,6%

Pubblicità
Pubblicità

Sono 30.798 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 16.213. Sono invece 153 le vittime in un giorno, ieri erano state 137.

VALLE D’AOSTA

 Accelera la curva del contagio in Valle d’Aosta. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 109 nuovi positivi al covid-19, a fronte di 44 guariti, come riporta il bollettino della Regione. I casi testati nell’ultima giornata sono stati 395, i tamponi effettuati 3.264. Gli attuali positivi raggiungono quota 939, dei quali 915 sono in isolamento domiciliare. In salita anche i ricoveri all’ospedale Parini di Aosta: ora sono 24, uno in più di ieri, di cui 23 nei reparti ordinari e uno in terapia intensiva.

TRENTINO

Un decesso per Covid in Trentino, si tratta di una donna sui 90 anni non vaccinata che soffriva di altre patologie. Nelle ultime 24 ore sono emersi 47 nuovi casi positivi al molecolare (su 705 test effettuati) e 252 all’antigenico (su 12.615 test effettuati). I molecolari hanno confermato inoltre 41 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Negli ospedali si sono registrati altri 11 nuovi ricoveri e ‘solo’ 7 dimissioni. In totale quindi ci sono 124 pazienti ricoverati 25 dei quali si trovano in rianimazione.
Le vaccinazioni non crescono con la velocità adeguata a contrastare l’avanzata del virus (965.742 il totale di questa mattina, con 387.379 seconde dosi e 149.266 terze dosi) In Alto Adige, invece, altre tre persone sono morte ed il numero dei decessi complessivi, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sale così a 1.287. L’Azienda sanitaria provinciale segnala anche l’accertamento di 355 nuovi casi positivi: 96 sono stati rilevati sulla base di 1.521 tamponi pcr (di cui 557 nuovi test) e 259 sulla base di 17.146 test antigenici. Aumentano ancora i ricoveri che ora sono 172: 19 pazienti Covid-19 vengono assistiti in terapia intensiva e 90 (6 in più rispetto ad ieri) nei normali reparti ospedalieri. Nelle strutture private convenzionate sono ricoverati (dato aggiornato al 20 dicembre) 63 pazienti (22 in più rispetto al 18 dicembre).

ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 355 i nuovi casi di Covid-19 si 18.667 tamponi processati nella giornata di ieri. Tre le persone decedute nelle ultime 24 ore per un totale di 1.287 vittime dal 10 marzo 2020, giorno del primo decesso in provincia di Bolzano. In aumento il numero dei pazienti covid ricoverati nei normali ospedali che sono 90 (6 in più rispetto a ieri). Stabile il numero dei ricoveri in terapia intensiva che sono sempre 19. I pazienti covid postacuti ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 63. Su 271.604 persone sottoposte a tampone molecolare, 98.616 sono risultate positive.
I guariti totali sono 91.854 mentre sono 8.804 (trend in calo) per persone in quarantena o isolamento domiciliare.

PIEMONTE

Made with Flourish

VENETO

Nuova impennata di casi di positività al Covid in Veneto. Le nuove infezioni conteggiate nelle ultime 24 ore, secondo il report quotidiano della Regione, sono quasi 5mila, 4.716 per la precisione. Notevole crescita anche dei ricoveri: 53 in più nelle aree mediche e 6 nelle terapie intensive. Ventuno i decessi.

LOMBARDIA

Sono 8.292 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia. Secondo i dati diffusi dalla Regione i tamponi effettuati sono stati 203.314, per un indice di positività del 4%. I morti sono 17, per un totale dall’inizio della pandemia di 34.793. Negli ospedali della regione i ricoverati sono 1.307 (+50) e in terapia intensiva 161 (-2).

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 515 nuovi contagi:  386 su 6.355 tamponi molecolari con una percentuale di positività del 6,07% e 129  nuovi contagi su 16.152 test rapidi antigenici realizzati (0,80%). Si conferma essere la prima fascia di contagio quella degli under 19 con il 20,78% dei nuovi positivi, a seguire la fascia 40-49 anni con il 16,31%, quella 50-59 anni con il 15,73% e la 30-39 con il 14,17%.  Nella giornata odierna si registrano i decessi di 10 persone: una donna di 92 anni di Spilimbergo (deceduta in ospedale), una donna di 87 anni di Trieste (deceduta in una Rsa), un uomo di 83 anni di Pordenone (deceduto in una Rsa), una donna di 79 anni di Sacile (deceduta in ospedale), una donna di 78 anni di Trieste (deceduta in ospedale), un uomo di 76 anni di Trieste (deceduto in ospedale), una donna di 73 anni di Turriaco (deceduta in ospedale), un uomo di 72 anni di Trieste (deceduto in ospedale), un uomo di 64 anni di Sacile (deceduto in ospedale) e un uomo di 58 anni di Cervignano del Friuli (deceduto in ospedale). Le persone ricoverate in terapia intensiva rimangono 29, mentre i pazienti presenti in altri reparti sono 299. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 4.142.

LIGURIA

Sono 869 i nuovi casi di Covid registrati in liguria nelle ultime 24 ore, a fronte di 23.272 tamponi, di cui 16.732 antigenici e 6.540 molecolari. Il tasso di positività si riduce drasticamente rispetto ai giorni scorsi e si attesta al 3,73%, che diventa 13,29% per i soli molecolari. Nuovo picco a Imperia, con 334 nuovi casi, seguita da Genova con 304, di cui 204 in Asl 3 e 98 in asl 4 Chiavarese.
Altri 137 casi nel Savonese, 88 nello Spezzino e sei non residenti in Liguria.  Sempre alto il bilancio delle vittime: sette quelle riportate nell’ultimo bollettino, di cui due di oggi, tre di ieri, una di domenica e una di mercoledì scorso. Il totale dei decessi sale così a 4.533. Sono 375 in più rispetto a ieri i contagiati presenti sul territorio regionale, con il totale che sale a 10.782. Continuano a crescere i ricoverati: 21 in più rispetto a ieri, 432 in totale. Di questi, 31 sono in terapia intensiva, uno meno di ieri. In isolamento domiciliare 256 persone in più, per un totale di 8.076, E 295 in più in sorveglianza attiva, per un totale di 295. I nuovi guariti sono 487, per un totale di 120.469.

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

 In Emilia Romagna, nelle ultime 24 ore, ci sono stati 2.179 nuovi casi su un totale di 42.713 tamponi eseguiti con un tasso di positività del 5,1%. Tra i contagiati, 990 sono asintomatici di cui 432 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 33 con lo screening sierologico, 109 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 408 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. L’età media è di 37 anni. La provincia con più casi è Modena con 421 nuovi casi e Bologna con 395; seguono Reggio Emilia (250), Parma (229) e Rimini (217); quindi Ferrara (171), Piacenza (141) e Ravenna (119); poi Cesena (90) e il Circondario Imolese (87), infine Forlì (59 casi). Mentre si registrano 19 decessi: uno in provincia di Piacenza (un uomo di 88 anni), due nella provincia di Parma (entrambe donne, di 83 e 87 anni); uno nella provincia di Modena (un uomo di 88 anni); cinque in provincia di Bologna (due donne, rispettivamente di 81 e 96 anni, e tre uomini: di 78, 80 e 95 anni); cinque nella provincia di Ferrara (due donne, rispettivamente di 83 e 85 anni, e tre uomini: di 72, 78 e 85 anni); uno nella provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 74 anni, nel cesenate) e quattro nel riminese (tre uomini, due dei quali di 92 anni e uno di 82; una donna di 82 anni). Aumentano infine i pazienti in terapia intensiva: più 6 rispetto a ieri per un totale di 107. Diminuiscono quelli negli altri reparti Covid: meno due raggiungendo complessivamente 1.084.

TOSCANA

Sono 1.316, età media 38 anni, i nuovi casi di Coronavirus in Toscana dove oggi si registrano 4 decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 79,5 anni (1 a Pistoia, 1 a Livorno, 2 a Grosseto.). In crescita i ricoverati che sono 424 (18 in più rispetto a ieri), di cui 61 in terapia intensiva (stabili). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 319.615 i casi di contagio e 7.497 i decessi. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 293.937 (92% dei casi totali) mentre sono 18.181 gli attualmente positivi. Oggi sono stati eseguiti 12.466 tamponi molecolari e 36.381 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,7% è risultato positivo. Sono invece 11.652 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’11,3% è risultato positivo. Dei 1.316 nuovi positivi odierni il 24% ha meno di 20 anni, il 31% tra 20 e 39 anni, il 26% tra 40 e 59 anni, il15% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più. Complessivamente, 17.757 persone (+976) sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi. Sono 37.732 (-985) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati.

UMBRIA

Impennata di nuovi positivi al Covid in Umbria, 498 nell’ultimo giorno. Salgono anche i ricoverati negli ospedali, 65, tre in più di lunedì mentre restano nove i posti occupati nelle terapie intensive. Lo riporta il sito della Regione. Si registrano un nuovo morto per il virus e 96 guariti. Gli attualmente positivi superano ora i 4 mila, 4.130, 401 in più. Sono stati analizzati 4.240 tamponi e 14.051 test antigenici, con un tasso di positività pari allo 2,72 per cento (era 2,23 lunedì).

Made with Flourish

LAZIO

 Nel Lazio su 22.407 tamponi molecolari e 42.131 antigenici per un totale di 64.538 test, si registrano oggi 2.285 nuovi casi positivi al Covid-19 (piu’ 647 rispetto a ieri), con 1.191 contagi a Roma. Inoltre, si registrano 13 decessi (meno 1 rispetto a ieri) e 1.104 guariti. Per quanto riguarda l’occupazione dei posti letto negli ospedali, i ricoverati sono 915 (piu’ 11 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive sono 128 (più 9 rispetto a ieri). “Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 3,5 per cento”, commenta l’assessore D’Amato. Rispetto al 21 dicembre dello scorso anno, si registrano 1.805 ricoveri in meno in area medica, 179 in meno in terapia intensiva, 34.864 isolati a domicilio in meno e 29 decessi in meno. “Numeri che dimostrano l’importanza della vaccinazione”, ribadisce sempreD’amato.

MARCHE

Made with Flourish

ABRUZZO

Tre le nuove vittime in Abruzzo a causa del Covid: le persone decedute avevano un’età compresa tra 72 e 91 anni. In più nelle ultime 24 ore, sono 170 i guariti dal virus e 235 i nuovi positivi che portano il totale dei casi dall’inizio dell’emergenza a 93.691. Nel numero dei positivi sono compresi anche 83.994 dimessi e guariti. Attualmente i positivi i sono 7.074, da ieri 62 in più in regione. Sono 128 pazienti (4 in meno da ieri) ricoverati nelle aree mediche covid degli ospedali, 19 (2 in più da ieri) sono i pazienti in terapia intensiva, mentre gli altri 6.927 sono in isolamento domiciliare, da ieri 64 in più con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3.951 tamponi molecolari (1.672.064 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 16.743 test antigenici (in tutto 1.574.289 nel corso della pandemia). Il tasso di positività è pari a 1.13 per cento.

MOLISE

CAMPANIA

Sono 2.297 i nuovi casi di Covid emersi in Campania su53.202 tamponi effettuat nelle ultime 24 ore. Inoltre sono state sei le persone decedute a causa del virus nelle ultime 48 ore.

BASILICATA

In Basilicata sono 169 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2 (163 riguardano residenti), su un totale di 1.988 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. I lucani guariti o negativizzati sono 57. In aumento i ricoveri per Covid-19, il numero è salito a 38 (+6) di cui nessuno in terapia intensiva: 17 nell’ospedale di Potenza e 21 in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 1.997 (+106). Sul fronte vaccinale ieri sono state effettuate 3.167 somministrazioni di cui circa 2.800 sono terze dosi. Finora 443.213 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (80,1 per cento del totale della popolazione residente in Basilicata), 410.709 hanno completato il ciclo vaccinale (74,2 per cento) e 125.629 sono le terze dosi (22,7 per cento), per un totale di 979.551 somministrazioni effettuate.

PUGLIA

Sono 673 i nuovi casi di contagio da coronavirus accertati in Puglia nelle ultime ore su 29.928 test processati. La gran parte dei nuovi malati di covid è stato rilevato in provincia di Lecce in cui si contano 199 nuove positività. Gli attualmente positivi sono 7.723 di cui 167 ricoverati in area non critica covid e 21 in terapia intensiva. Le vittime riportate nell’ultimo bollettino sono quattro.

CALABRIA

La curva dei contagi in Calabria sembra rallentare. Oggi i nuovi casi sono 474, uno in più rispetto a ieri, ma con un numero di tamponi oltre il doppio di 24 ore fa, 9.856 contro 4.643. Il tasso di positività scende così al 4,81% dal 10,23. In aumento le vittime, 6 nelle 24 ore, con il totale che sale a 1.556. Oggi non si registrano nuovi ingressi nei reparti ospedalieri (229) ma ci sono tre nuovi ricoveri in terapia intensiva (23). I casi attivi sono 8.909 (+93), gli isolati a domicilio 8.657 (+90) ed i nuovi guariti 375. Ad oggi sono stati fatti 1.564.912 con 101.598 positivi.

SICILIA

SARDEGNA

Contagi in calo in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore si registrano 186 casi confermati di positività al Covid (-73), sulla base di 3.360 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 11.710 tamponi per un tasso di positività dell’1,6%. Stabile l numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, 12, mentre i ricoverati in area medica sono 115 (4 in meno); 4.085 sono i casi di isolamento domiciliare (+32). Si registrano due decessi: un uomo di 92 anni, residente nella provincia di Oristano e un’altra persona nella provincia di Nuoro.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source