Covid Italia, il bollettino del 24 dicembre: 50.333 nuovi casi su oltre un milione di tamponi

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 in Italia si sono registrati 50.333 nuovi casi di coronavirus su 1.090.000 tamponi.

VALLE D’AOSTA

Sono 78 i nuovi positivi al covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta. Lo riporta il bollettino di aggiornamento diffuso dalla Regione sulla base dei dati forniti dall’usl della Valle d’Aosta ed elaborati dalla protezione civile regionale. I guariti nell’ultima giornata sono stati 15 e si rileva anche un ricovero in terapia intensiva all’ospedale Parini di Aosta, vuota da ieri. I pazienti ricoverati salgono a 26, quattro in più di ieri; di cui 25 si trovano appunto nei reparti ordinari. Gli attuali positivi sono 1.104, dei quali 1.078 In isolamento domiciliare. Il numero totale dei tamponi effettuati nelle ultime 24 ore in valle si aggira invece sulle 2.303 unità.

TRENTINO

Sono 403 i casi di contagio da Covid individuati nelle ultime 24 ore in Trentino. Non si registrano invece decessi. È quanto emerge dal bollettino giornaliero dell’azienda sanitaria della Provincia di Trento, che riporta anche una flessione del numero dei ricoverati in ospedale, passati da 121 a 118. Nel dettaglio, sono stati tanti analizzati 1.117 tamponi molecolari che hanno individuato 116 nuovi casi positivi e confermato 167 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. I test antigenici effettuati sono 9.496, dei quali 287 sono risultati positivi. Le fasce di età più esposte risultano essere quelle fra i 19 e 39 anni, con 160 nuovi contagi, e fra 40 e 59 anni (99 contagi). Le classi in quarantena sono 53. Il numero di pazienti totali negli ospedali è sceso a 118, comprese le 22 persone che si trovano in rianimazione. Ieri i nuovi ricoveri sono stati dodici, a fronte di 15 dimissioni. La campagna vaccinale registra 977.426 somministrazioni, comprese 388.935 seconde dosi e 158.255 terze dosi.

ALTO ADIGE

Il bollettino covid dell’Azienda sanitaria riporta altri tre decessi e 373 nuovi casi. Il numero complessivo delle vittime della pandemia sfiorano ormai quota 1300 (1296). Sono risultati positivi 147 di 1.946 tamponi pcr e 226 di 10186 test antigenici. In terapia intensiva si trovano 20 pazienti, nei normali reparti ospedalieri 81 e nelle cliniche private 55 pazienti. Sono stati dichiari guariti 685 altoatesini, mentre 8302 sono in quarantena.

PIEMONTE

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 4.609 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 3.060 dopo test antigenico), pari al 4,9% di 94.359 tamponi eseguiti, di cui 80.716 antigenici. Dei 4.609 nuovi casi gli asintomatici sono 2.932 (63,6%). I casi sono 3.139 di screening, 1.114 contatti di caso, 356 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 448.287, di cui 35.970 Alessandria, 21.572 Asti, 14.504 Biella, 63.556 Cuneo, 34.690 Novara, 238.461 Torino, 15.937 Vercelli, 16.475 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.887 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 5.235 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati non in terapia intensiva sono 906 (+38 rispetto a ieri). I ricoverati in terapia intensiva sono 74 (+7 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 34.643. I tamponi diagnostici finora processati sono 11.301.326 (+94.359 rispetto a ieri), di cui 2.659.793 risultati negativi. Otto decessi di persone positive al test del Covid-19, uno di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 11.991 deceduti risultati positivi al virus, 1.597 Alessandria, 731 Asti, 444 Biella, 1.481 Cuneo, 961 Novara, 5.730 Torino, 552 Vercelli, 380 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 115 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 400.673 (+1.508 rispetto a ieri), 32.180 Alessandria, 19.424 Asti, 12.737 Biella, 57.461 Cuneo, 31.478 Novara, 213.526 Torino, 14.600 Vercelli, 14.776 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.585 extraregione e 2.906 in fase di definizione.

Made with Flourish

VENETO

Sono 5.074 i contagi Covid e 16 i decessi registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall’inizio della pandemia sale a 599.939, quello delle vittime a 12.257. Sempre più pesante la situazione ospedaliera. I malati Covid ricoverati in area medica sono 1.213 (+15), quelli in terapia intensiva registrano una flessione di -4 unità ( 163). Gli attuali positivi nella Regione salgono a 66.998.

LOMBARDIA

Con 208.228 tamponi effettuati è di 16.044 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in crescita al 7,7% (ieri 6,2%). In aumento i ricoverati in terapia intensiva (+6, 168) e in calo nei reparti (-8, 1.400). Sono 28 i decessi, che portano il totale a 34.887 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 7.033 i positivi segnalati a Milano (di cui 3.158 a Milano città), 993 a Bergamo, 1.070 a Brescia, 836 a Como, 333 a Cremona, 302 a Lecco, 468 a Lodi, 340 a Mantova, 1.399 a Monza e Brianza, 716 a Pavia, 190 a Sondrio e 1.565 a Varese.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 826 nuovi contagi: 643 su 7.860 tamponi molecolari con una percentuale di positività dell’8,18% e 183 su 14.068 test rapidi antigenici realizzati (1,30%). Si conferma essere la prima fascia di contagio quella degli under 19 con il 19,37% dei nuovi positivi, a seguire quella 40-49 anni con il 17,80% e quella 50-59 anni con il 15,25%. Nella giornata odierna si registrano i decessi di 10 persone. Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 25 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 275. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 4.170. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 147.439 persone. Il totale dei casi positivi è stato ridotto di 7 unità a seguito di 4 test antigenici non confermati dall’esame molecolare (3 a Pn e 1 a Ts) e di 3 test positivi rimossi dopo revisione dei casi (1 a Go, 1 a Ts e 1 a Pn). 

Brusaferro: “I casi saliranno ancora. In queste vacanze siate più attenti”

LIGURIA

In Liguria nelle ultime 24 ore sono stati individuati 1459 nuovi positivi su 8.892 tamponi molecolari e 14.873 test antigenici rapidi. I pazienti deceduti da ieri, invece, sono tre.  In particolare, nella provincia di Imperia i nuovi casi sono 332, a Savona sono 320, a Genova sono 585 e a La Spezia 204. I pazienti positivi che non abiato in Liguria sono 18.

EMILIA-ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia, causata dal nuovo coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 502.188 casi di positività, 3.067 in più rispetto a ieri, di cui 1.172 asintomatici, su un totale di 47.902 tamponi eseguiti nelle nultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi, sul numero di test effettuati da ieri, è del 6,4%. Nelle ultime 24 ore, le persone che hanno perso la vita a causa del Covid-19 sono 22 (la vittima più giovane è una donna, deceduta a Reggio Emilia, all’età di 50 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, sul territorio emiliano-romagnolo sono scomparse, per il nuovo coronavirus, 14.104 persone.  L’Rt regionale è di 1,15 (invariato rispetto alla settimana scorsa), l’incidenza dei nuovi casi sale a 380,2 ogni 100mila abitanti, l’occupazione dei posti letto Covid ordinari è al 12% e quella dei posti letto nelle Terapie intensive all’11%. L’Emilia-Romagna resta, quindi, in zona bianca. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 37,8 anni. Le persone complessivamente guarite sono 875 in più rispetto a ieri e raggiungono le 438.477 unità. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 49.607 (+2.170) e di questi le persone in isolamento domiciliare, cioè chi non presenta sintomi gravi che richiedono il ricovero o che non hanno sintomi, sono complessivamente 48.381 (+2.175), il 97,5% del totale dei casi attivi. Cala il numero di pazienti ricoverati in Terapia intensiva (107, -3 rispetto a ieri), così come quelli negli altri reparti Covid (-2, diventando 1.119).

Made with Flourish

TOSCANA

In Toscana sono 327.770 i casi di positività al Coronavirus, 3.337 in più rispetto a ieri (3.219 confermati con tampone molecolare e 118 da test rapido antigenico). I nuovi casi hanno un’età media di 37 anni circa: il 20% ha meno di 20 anni, il 37% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 12% tra 60 e 79 anni, il 2% ha 80 anni o più. Purtroppo si registrano tre nuovi decessi: tre donne, con un’età media di 77,7 anni, residenti rispettivamente nelle province di Firenze, Pistoia e Grosseto e che portano il totale a 7.510. Sempre in crescita i ricoverati: sono 484 (31 in più rispetto a ieri), di cui 69 in terapia intensiva (3 in più). Questi i dati diffusi dalla Regione Toscana. Le persone complessivamente guarite crescono dello 0,2% e raggiungono quota 295.906 (645 in più rispetto a ieri). Complessivamente, 23.870 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (2.658 in più rispetto a ieri, più 12,5%). Sono 43.810 (1.734 in più rispetto a ieri, più 4,1%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alle singole province Firenze registra registra 1.014 casi in più rispetto a ieri, Prato 234, Pistoia 214, Massa 160, Lucca 284, Pisa 360, Livorno 238, Arezzo 321, Siena 359 e Grosseto 153.

UMBRIA

Nuovo record assoluto di nuovi contagi al Covid dall’inizio della pandemia in Umbria: con i 1.229 nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore, si supera del 32% il precedente record raggiunto nella giornata di ieri. Emerge dai dati della Regione aggiornati al 24 dicembre. In aumento anche i ricoveri (76, tre in più) e con altri due decessi, le vittime superano quota 1.500 (1.501). Stabili a otto le terapie intensive e i guariti sono 163. Gli attualmente positivi salgono a 6.438 (1.064 in più). Sono stati analizzati 17.910 test antigenici e 6.742 tamponi molecolari. Il tasso di positività è pari al 4,98 per cento (4,6 giovedì).

LAZIO

“Oggi nel Lazio su 29.662 tamponi molecolari e 50.209 tamponi antigenici per un totale di 79.871 tamponi, si registrano 3.475 nuovi casi positivi (+469), sono 11 i decessi (-4), 921 i ricoverati (+4), 126 le terapie intensive (+4) e +1.120 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 4,3%. I casi a Roma citta’ sono a quota 1.956”. Lo dice l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

MARCHE

Nuovo record di contagi nelle Marche che nelle 24 ore registrano 1.103 nuovi casi (ieri erano 871), e il tasso di incidenza che schizza a 343,07 su 100mila abitanti (ieri 315,03). Secondo l’Osservatorio Epidemiologico Regionale, la positività è 11,3% su 9.724 tamponi analizzati nel percorso diagnostico screening (oltre 14mila i tamponi totali, a cui si aggiungono 6.640 test antigenici, con 582 positivi). Sono 237 i sintomatici. Il contagio si conferma maggiormente diffuso nelle fasce di età adulta: 349 casi tra 25-44enni, 249 tra 45-59enni. Sono 224 i casi da zero a 18 anni, di cui 78 nella fascia di età 6-10 anni. Ancona è la provincia cin il maggior numero di casi, 361, seguita da Macerata con 187, Pesaro Urbino con 182, Fermo con 178, Ascoli Piceno con 131, 64 casi fuori regione. Sui 1.103 nuovi casi, 301 sono contatti domestici, 224 contatti stretti di casi positivi, 21 positivi in setting scolastico-formativo, 10 contatti in ambiente di vita/socialità, mentre sono 299 i casi in fase di approfondimento epidemiologico. Nelle terapie intensive il 28% dei ricoverati è vaccinato, il 72% non è vaccinato.

Made with Flourish

ABRUZZO

Sono 686 i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 95.670. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi (di età compresa tra 82 e 85 anni, tutti in provincia di Chieti) e sale a 2.629. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 84736 dimessi/guariti (+141 rispetto a ieri). Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. Sono 132 i pazienti (+2 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 17 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 8.156 (+538 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6.630 tamponi molecolari e 20.919 test antigenici. Del totale dei casi positivi, 23803 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+158 rispetto a ieri), 24298 in provincia di Chieti (+241), 22653 in provincia di Pescara (+198), 23982 in provincia di Teramo (+73), 769 fuori regione (+15) e 165 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

CAMPANIA

Sono 4.541 i nuovi casi di positività al covid registrati in Campania su 76.534 test effettuati. I deceduti sono 10. I posti di terapia intensiva occupati sono 32 su 656 disponibili quelli di degenza 457 su 3.160.

BASILICATA

Resta alto il numero contagi da Sars Cov-2 in Basilicata. Sono 262 i nuovi casi (250 riguardano residenti), su un totale di 2.170 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. Dei nuovi casi il numero più alto è stato rilevato ancora a Matera (48) mentre i lucani guariti o negativizzati sono 43. I ricoverati per Covid-19 sono 42 (+1) di cui nessuno in terapia intensiva: 22 nell’ospedale di Potenza e 20 in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 2.532 (+191). 

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 45.548 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 664 casi positivi: 283 in provincia di Bari, 29 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 85 in quella di Brindisi, 51 in provincia di Foggia, 157 in provincia di Lecce, 46 in provincia di Taranto nonchè 11 residenti fuori regione e 2 di provincia in via di definizione. Inoltre è stato registrato un decesso. Attualmente sono 9.469 le persone positive, 1668 sono ricoverate in area non critica e 27 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 290.992 a fronte di 5.363.325 test eseguiti, 274.575 sono le persone guarite e 6.948 quelle decedute.

CALABRIA

Cinque decessi e contagi ancora su livelli alti in Calabria: sono 705 i nuovi positivi, ieri erano 691, riscontrati nelle ultime 24 ore con 11.711 tamponi (il numero più alto di test giornalieri eseguiti finora probabilmente per la coincidenza con il rientro dei residenti fuori regione per le festività natalizie) e il tasso che, dal 7,46 è sceso al 6,02%. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 1.572. Stabili le terapie intensive (28) e calo di un’unità tra i ricoverati nei reparti di cura, 255. I guariti sono 92.083 (+309) e gli attualmente positivi 10.015 (+391) mentre i soggetti in isolamento 9.732 (+392). In Calabria, ad oggi – secondo i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali della Regione – il totale dei tamponi eseguiti è pari a 1.595.418. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 10.3670. 

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 470 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 4.344 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 12.593 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 11 (come ieri), in area medica 131 (4 in più di ieri) 4.587 sono invece in isolamento domiciliare (291 in più di ieri). Morti, infine, due uomini di 63 e 86 anni, residenti rispettivamente nella provincia di Sassari e nella provincia del Sud Sardegna.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source