Covid Italia, il bollettino del 26 febbraio 2022: 38.375 nuovi casi e 210 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 38.375 nuovi casi e 210 morti. ncora in calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 38.375, contro i 40.948 di ieri ma soprattutto i 50.534 di sabato scorso: un calo su base settimanale di oltre il 20%. I tamponi processati sono 434.077,
6mila meno di ieri, ma il tasso di positività scende ancora, dal 9,3% all’8,8%, ai minimi da dicembre scorso. I decessi sono 210 (ieri 193): le vittime totali dall’inizio della pandemia sono 154.416. Calano ancora le terapie intensive, 36 in meno (ieri -40) con 44 ingressi del giorno e scendono complessivamente a 763, così come i ricoveri ordinari, 603 in meno (ieri -419), 11.103 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con il maggior numero di casi odierni è il Lazio con 4.482 contagi, seguita da Lombardia (+4.408), Veneto (+4.183), Campania (+3.578) e Sicilia (+3.358). I casi totali arrivano a 12.732.680. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 74.516 (ieri 65.180) per un totale che sale a 11.437.706. Per questo gli attualmente positivi sono ancora in calo, 35.366 in meno (ieri -23.304), e scendono a 1.140.558. Di questi 1.128.692 pazienti sono in isolamento domiciliare.

VALLE D’AOSTA

Continua ad attenuarsi la curva del contagio in Valle d’Aosta. Nelle ultime 24 ore, sono stati rilevati 26 nuovi positivi al covid-19 e 50 guariti. Gli attuali contagiati sono 1.379, di cui 1.345 sono in isolamento domiciliare. In discesa anche la pressione sull’ospedale parini di aosta: i ricoveri passano da 35 a 34. Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a tre, mentre rimangono stabili a 31 i pazienti positivi nei reparti ordinari. I tamponi effettuati nell’ultima giornata sono stati 668. I dati sono riportati nel bollettino di aggiornamento diffuso quotidianamente dalla regione, sulla base dei numeri forniti dall’usl della Valle d’Aosta ed elaborati dalla protezione civile regionale.

TRENTINO

Un decesso per Covid in Trentino: una donna di circa novant’anni non vaccinata, affetta da altre patologie, deceduta in ospedale. Sul fronte dei nuovi contagi si attestano 7 casi positivi al molecolare (su 212 test effettuati) e 272 all’antigenico (su 3.642 test effettuati). I molecolari poi confermano 6 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Calano le ospedalizzazioni: nella giornata di ieri è avvenuto solo 1 nuovo ricovero e sono state registrate 9 dimissioni. I pazienti attualmente ricoverati sono 62, di cui 6 in rianimazione. I vaccini somministrati sono 1.183.566, di cui 423.426 seconde dosi e 310.895 terze dosi. Ieri le classi con sospensione della didattica in presenza erano 17. I casi attivi sono scesi a 3.934, con 178 unità in meno. I guariti sono 459 in più, per un totale di 133.173 da inizio pandemia

ALTO ADIGE

Due decessi per Covid in Alto Adige (1.413 complessivi): si tratta di una donna ultranovantenne e di un uomo con più di 70 anni. Sono 43 i nuovi casi positivi ai tamponi molecolari Pcr e 518 quelli ai test antigenici. I pazienti Covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 72, quelli ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti) 89 e quelli in isolamento nelle strutture di Colle Isarco 10. Sono 3, invece, i malati ricoverati in terapia intensiva. Le persone in quarantena o isolamento domiciliare sono 7.305.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.826 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 5,3% di 34.754 tamponi eseguiti, di cui 30.156 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 979.642. I ricoverati in terapia intensiva sono 39 (uguale a ieri), non in terapia intensiva 969 (-47 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 46.173 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 15.591.187 (+34.754 rispetto a ieri). Sono 6, 2 di oggi, i decessi di persone con diagnosi di Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti). Il totale diventa quindi 13.023 deceduti risultati positivi al virus. Infine i pazienti guariti, che diventano complessivamente 919.438(+ 2.595 rispetto a ieri).

VENETO

Sono 4.183 i nuovi casi di contagio registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Lo comunica la Regione Veneto nel bollettino sull’andamento della pandemia. Nella stessa giornata si registranno 8 decessi.

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.368 tamponi molecolari sono stati rilevati 219 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 4,08 per cento. Sono inoltre 6.935 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 418 casi (6,03%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 13, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 215. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 40-49 (16,17%), seguita dalla 50-59 anni (14,29%) e dalla 30-39 (13,66%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 6 persone: una donna di 90 anni di Udine (deceduta in Rsa), una donna di 89 anni di Pordenone (deceduta nella sua abitazione), una donna di 81 anni Azzano Decimo (deceduta in ospedale), un uomo di 75 anni di Trieste (deceduto in ospedale), un uomo di 74 anni di Pordenone (deceduta in ospedale), una donna di 71 anni di Trieste (deceduta in Rsa). I decessi complessivamente sono pari a 4.771, con la seguente suddivisione territoriale: 1.166 a Trieste, 2.277 a Udine, 909 a Pordenone e 419 a Gorizia. I totalmente guariti sono 282.464, i clinicamente guariti 281, mentre le persone in isolamento risultano essere 19.877.

LIGURIA

Sono 1.008 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Liguria, a fronte di 10.641
tamponi effettuati di cui 2.846 molecolari e 7.795 antigenici rapidi. Il tasso di positività è al 9,47%. A Genova ci sono 484 nuovi casi, 174 a Savona, 131 nel Tigullio, 119 alla Spezia e 95 a Imperia. Cinque sono i nuovi positivi non residenti in Liguria. Attualmente i positivi sono 15150, 480 meno di ieri. I guariti sono 1484. Ancora in calo il numero dei pazienti ospedalizzati: sono 371, 22 in meno rispetto a ieri. Di questi, 23 sono in Intensiva (uno in meno), 11 non vaccinati. Diminuiscono le persone in isolamento domiciliare che oggi sono 14.762, 460 in meno rispetto a ieri, a Gennaio erano arrivate ad essere anche più di 40 mila. Ci sono anche meno soggetti in sorveglianza attiva, che a oggi sono 3.031, erano 3164. Prosegue invece il conteggio dei decessi: oggi sono segnalati 4 morti. Si tratta di tre donne di età compresa tra 62 e gli 88 anni e un uomo di 70 anni deceduti tra il 24 e il 25 febbraio. Da inizio pandemia hanno perso la vita 5.090 persone. Prosegue la campagna vaccinale: nelle ultime 24 ore sono state somministrate 4.065 dosi. A oggi, le persone che hanno ricevuto la dose booster sono 920.084

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.182.462 casi di positività, 2.223 in più rispetto a ieri, su un totale di 19.223
tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 9.014 molecolari e 10.209 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 11,5%. Si registrano 18 decessi nelle ultime 24 ore. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 79 (-6 rispetto a ieri, pari al -7%), l’età media è di 63,1 anni. Sul totale, 42 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 62 anni), il 53,1%; 37 sono vaccinati con ciclo completo (età media 64,4 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano i 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.407 (-81 rispetto a ieri, -5%), età media 74,5 anni.  Le persone complessivamente guarite sono 4.020 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.128.205. Purtroppo, si registrano 18 decessi: 1 in provincia di Piacenza (un uomo di 89 anni); 5 in provincia di Parma (una donna di 85 anni e quattro uomini di 63, 69, 86 e 88 anni); 1 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 83 anni); 2 in provincia di Bologna (una donna di 90 anni e un uomo di 86 anni); 4 in provincia di Ferrara (due donne di 84 e 95 anni e due uomini di 73 e 79 anni); 1 in provincia di Ravenna (un uomo di 86 anni); 1 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 72 anni); 1 in provincia di Rimini (un uomo di 83 anni); 2 decessi, registrati dalle Ausl di Parma e di Ferrara, riguardano due persone residente fuori regione: una donna di 67 anni e un uomo di 48 anni. Non si registrano decessi in provincia di Modena e nel Circondario Imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 15.874. Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, è stato eliminato 1 caso, positivo a test antigenico ma non confermato da tampone molecolare.

TOSCANA

In Toscana sono 852.932 i casi di positività al Coronavirus, 2.363 in più rispetto a ieri (951 confermati con tampone molecolare e 1.412 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 809.804 (94,9% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.546 tamponi molecolari e 17.482 tamponi antigenici rapidi, di questi il 9,4% è risultato positivo. Sono invece 4.980 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 47,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 34.148, -6,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 899 (23 in meno rispetto a ieri), di cui 57 in terapia intensiva (8 in meno). Oggi si registrano 31 nuovi decessi: 16 uomini e 15 donne con un’età media di 84,7 anni.

UMBRIA

Prosegue il calo dei positivi al Covid in Umbria. Sono attualmente 10.031secondo i dati giornalieri della Regione aggiornati a sabato 26 febbraio, 251 in meno di venerdì, mentre sono 729 i nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore, il 17 per cento in meno. I guariti sono 976 e si registrano altri quattro morti, 1.729 in tutto dall’inizio della pandemia.
I ricoverati sono 155, quattro in meno e restano sette i posti occupati nelle terapie intensive.
Sono stati analizzati 6.042 test antigenici e 1.596 tamponi molecolari, con un tasso di positività sul totale pari a 9,54 per cento (11,1 venerdì).

LAZIO

Sono 149.693 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 1.447 ricoverati, 131 in terapia intensiva e 148.115 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 908.356 e i morti 10.407 su un totale di 1.068.456 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Made with Flourish

MARCHE

Ancora in calo il numero di ricoverati per Covid-19 nelle Marche: altri dieci degenti in meno nell’ultima giornata in cui si sono attestati  a 168. Nel dettaglio sono 26 i ricoveri in Terapia intensiva, valore che fa scendere la percentuale di occupazione di ricoverati Covid al 10,1%, ad un soffio dalla soglia del 10% per la zona bianca; sono 50 i degenti in Semintensiva (-2) e 163 nei reparti non intensivi (-5). Complessivamente in Area medica o ‘non critica’ sono assistite 213 persone e la percentuale di occupazione di degenti Covid è de 20,7% (1.027 posti; la soglia è al 15%). In un giorno nelle Marche rilevati 1.268 casi di positività e l ‘incidenza ogni 100mila abitanti è scesa ancora, a 684,49. Quattro le persone decedute e il totale regionale di vittime sale a 3.585: un 61enne di Porto Sant’Elpidio (Fermo), senza patologie pregresse; gli altri deceduti, con patologie pregresse, sono un 82enne e una 84enne di Tolentino (Macerata) e un 80enne di Fano (Pesaro Urbino). Sono 19 le persone dimesse da strutture ospedaliere in un giorno; 168 gli assistiti in strutture territoriali e 15 in osservazione nei pronto soccorso. Il totale di positivi risulta in picchiata a 20.126 (-2.923) e gli isolamenti domiciliari a 19.825 (-922) mentre i guariti/dimessi superano la soglia dei 300mila (301.519; +4.187).

ABRUZZO

Oggi in Abruzzo 1135 nuovi positivi (di cui 658 emersi da test antigenico), di età compresa tra 2 mesi e 93 anni. Sono stati eseguiti 4340 tamponi molecolari e 8548 test antigenici, si registrano 3 deceduti (di età compresa tra 74 e 84 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara), 197691 guariti (+9803), 61490 attualmente positivi (-8672), 391 ricoverati in area medica (-24), 13 in terapia intensiva (-1), 61086 in isolamento domiciliare (-8647). I nuovi positivi sono residenti nelle province dell’Aquila (262), Chieti (297), Pescara (246), Teramo (297), fuori regione (16),in accertamento (16).

MOLISE

CAMPANIA

Sono 3.578 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall’analisi di 34.006 test. Nel bollettino odierno diffuso dall’unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 13 nuovi decessi, 8 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 5 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. In Campania sono 50 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 796 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Made with Flourish

BASILICATA

Ci sono otto nuovi decessi in Basilicata a causa del Covid. E’ quanto fa sapere la task force regionale. Nella giornata di ieri, sono stati processati 3.271
tamponi (molecolari ed antigenici) di cui 497 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 537 guarigioni. In totale sono 110 le persone ricoverate: 61 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui una in terapia intensiva, e 49 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 2 in terapia intensiva. Sempre ieri sono state effettuate 1.010 vaccinazioni.Al momento sono 467.028 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,4 per cento), 436.041
quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,8 per cento) e 336.448 (60,8 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.239.517 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 25.782 test per l’infezione da Covid-19 e 3.315 nuovi casi: 861 in provincia di Bari, 270 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 280 in quella di Brindisi, 546 in provincia di Foggia, 896 in provincia di Lecce, 411 in provincia di Taranto nonchè 38 residenti fuori regione e 13 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 17 decessi. Attualmente sono 80.908 le persone positive, 624 sono ricoverate in area non critica e 39 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 730.126 a fronte di 8.690.517 test eseguiti, 641.582 sono le persone guarite e 7.636 le persone decedute.

CALABRIA

In calo in contagi nelle ultime 24 ore in Calabria. Sono 1.136, ieri erano 1.658 i nuovi casi con 8.578 tamponi e il tasso di positività al 13,24%. I decessi sono 6 e portano il totale delle vittime a 2.079. Ancora in calo significativo i ricoveri nei reparti ordinari,-14 (282);stabili quelli in terapia intensiva (22). I guariti sono 164.615 (+1.541) mentre gli attualmente positivi 46.110 (-411) e gli isolati 45.806 (-397). In Calabria, ad oggi – riportano i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provincilai della Regione Calabria – il totale dei tamponi eseguiti sono stati 2.262.589. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 212.804. Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: casi attivi 4923 (61 in reparto, 4 in terapia intensiva, 4858 in isolamento domiciliare); casi chiusi 23482 (23257 guariti, 225 deceduti); Cosenza: casi attivi 11939 (100 in reparto, 9 in terapia intensiva, 11830 in isolamento domiciliare); casi chiusi 34104 (33220 guariti, 884 deceduti); Crotone: casi attivi 3217 (24 in reparto, 0 in terapia intensiva, 3193 in isolamento domiciliare); casi chiusi 18399 (18218 guariti, 181 deceduti); Reggio Calabria: casi attivi 13555 (83 in reparto, 9 in terapia intensiva, 13463 in isolamento domiciliare); casi chiusi 75762 (75135 guariti, 627 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 12269 (12 in reparto, 0 in terapia intensiva, 12257 in isolamento domiciliare); casi chiusi 13352 (13202 guariti, 150 deceduti).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 1091 ulteriori casi confermati di positività al COVID (di cui 838 diagnosticati da antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10546 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 23 ( -5 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 340 ( -6 ). 31317 sono i casi di isolamento domiciliare (-1127). Si registrano 2 decessi: un uomo di 75 anni, residente nella provincia di Oristano, e una donna di 92 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source