Covid Italia, il bollettino del 28 febbraio 2022: 17.981 nuovi casi e 207 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati  17.981 nuovi casi e 207 morti

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 10 nuovi casi positivi al Covid-19. Non ci sono stati decessi. Le guarigioni sono state 12. Il numero di attuali contagiati è sceso a 1.357, di cui 28 ricoverati all’ospedale (tre in terapia intensiva). Dall’inizio della pandemia le vittime sono 519. E’ quanto si legge nel bollettino sull’emergenza Covid emesso dalla Regione in base ai dati dell’Usl.

TRENTINO

Tre nuovi decessi per Covid in Trentino. Si tratta di due uomini, un ultra 80enne e un ultra novantenne, entrambi deceduti in ospedale, e di una donna, ultra novantenne: tutte e tre le persone decedute erano vaccinate e con patologie pregresse. Oggi – comunica la Provincia – risultano 111 nuovi contagi, quasi tutti asintomatici o pauci sintomatici, con 2 casi positivi al molecolare (su 138 test effettuati) e 109 all’antigenico (su 1.625 test effettuati). I molecolari poi confermano 3 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Resta stabile la situazione negli ospedali: al momento sono 60 i pazienti ricoverati, di cui 6 in rianimazione. Ieri a fronte di 6 ricoveri ci sono state 4 dimissioni. Le vaccinazioni sono arrivate questa mattina a quota 1.184.389, di cui 423.595 seconde dosi e 311.545 terze dosi. Calano i casi attivi che scendono a 3.610 (142 in meno). Infine, 251 nuovi guariti portano il totale a 133.821.

ALTO ADIGE

Secondo giorno consecutivo senza vittime da covid in Alto Adige. Lo conferma il bollettino quotidiano diramato dall’azienda sanitaria, con il numero delle vittime da inizio pandemia che resta così fermo a 1.413. Sono invece 194 i nuovi casi registrati: 6 le positività al test pcr (su 266 effettuati), 188 quelle al tampone antigenico (su 2.426 eseguiti). Oscillazioni minime per quanto riguarda i dati sui ricoveri: sono 71 i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri (erano 70 ieri), mentre restano 2 le persone in terapia intensiva (una in meno rispetto alle 3 di ieri). Nell’ultimo aggiornamento si registrano anche 663 nuove guarigioni. Le persone in quarantena o isolamento domiciliare sono 6.256.

PIEMONTE

ggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.342 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 5,1% di 26.402 tamponi eseguiti, di cui 23.475 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 981.944, così suddivisi su base provinciale: 81.031 Alessandria, 45.071 Asti, 38.101 Biella, 131.387 Cuneo, 74.410 Novara, 522.017 Torino, 34.861 Vercelli, 35.104 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 4.811 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 15.151 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 40 (+2rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 949(-13 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 44.537. I tamponi diagnostici finora processati sono 15.634.809 (+26.402 rispetto a ieri). Sono 4, nessuno di oggi, i decessi di persone con diagnosi di Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti). Il totale diventa quindi 13.030 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.744 Alessandria, 780 Asti, 498 Biella, 1.593
Cuneo, 1.046 Novara, 6.212 Torino, 601 Vercelli, 422 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 134 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 923.388 (+2.586 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 76.142 Alessandria, 42.818 Asti, 36.176 Biella, 124.796 Cuneo, 71.454 Novara, 493.987 Torino, 32.782 Vercelli, 33.019 Verbano- Cusio-Ossola, oltre a 3.664 extraregione e 8.550 in fase di definizione.

VENETO

Sono 1.253 i nuovi positivi al Covid 19 trovati in Veneto nelle ultime 24 ore, il 7,57% dei tamponi effettuati. In totale sono 1.141 le persone positive ad oggi ricoverate negli ospedali veneti. Tre i nuovi decessi.

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.480 tamponi molecolari sono stati rilevati 44 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 2,97%. Sono inoltre 2.191 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 142 casi (6,48%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 15, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 214. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 40-49 (20,43%), seguita da quella 30-39 (13,98%) e da quella 20-29 anni (13,44%). Oggi si registrano i decessi di 3 persone: una donna di 87 anni di Cormons (deceduta in ospedale), un uomo di 84 anni di Udine (deceduto in ospedale) e una donna di 83 anni di Udine (deceduta in ospedale). I decessi complessivamente sono pari a 4.776, con la seguente suddivisione territoriale: 1.167 a Trieste, 2.279 a Udine, 910 a Pordenone e 420 a Gorizia. I totalmente guariti sono 284.334, i clinicamente guariti 253, mentre le persone in isolamento calano a 18.583. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 308.175 persone con la seguente suddivisione territoriale: 66.556 a Trieste, 127.886 a Udine, 74.552 a Pordenone, 34.701 a Gorizia e 4.480 da fuori regione. Il totale dei contagi è stato ridotto di un’unità in seguito alla revisione di un caso nell’area di Pordenone.

Made with Flourish

LIGURIA

Sono 365 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nell’ultimo bollettino diffuso da Regione Liguria, a fronte di 1244 tamponi molecolari e 2776 antigenici rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. Sul fronte ricoveri, negli ospedali liguri ci sono 370 pazienti Covid, senza nessuna variazione rispetto a ieri. Di questi, 18 sono in terapia intensiva: 6 di loro non sono vaccinati. Il report registra quattro nuovi decessi: le vittime del virus, da inizio emergenza, salgono a 5.097.

EMILIA-ROMAGNA

Sono 1.521 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna con 10.162 tamponi, mentre si contano altri 22 morti e i ricoveri sono oggi in lieve rialzo. I pazienti ricoverati nelle terapie intensive sono 76 (+1), 41 non vaccinati, mentre negli altri reparti Covid sono 1.422 (+29), età media 74,8 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 287 nuovi casi più 39 dell’Imolese, seguita da Modena (214). I casi attivi sono 34.015 (-2.539), il 95,6% in isolamento a casa. I guariti sono 4.038 e tra i 22 deceduti c’è anche una 54enne del Ravennate. Da oggi partono le somministrazioni del vaccino di Novavax che, secondo le indicazioni del ministero della Salute, deve essere utilizzato esclusivamente per la vaccinazione a ciclo primario delle persone dai 18 anni in su non ancora vaccinate.
Le prenotazioni sono iniziate sabato e ad oggi sono 850. Sempre sabato, nell’Open day regionale per l’età 5-19 anni sono state fatte 2.596 vaccinazioni da Piacenza a Rimini.

Made with Flourish

TOSCANA

I nuovi casi Covid registrati nelle 24 ore in Toscana sono 1.008 su 9.393 test di cui 4.038
tamponi molecolari e 5.355 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 10,73%. Lo dice Giani. Quindi rispetto a ieri c’è un dimezzamento dei nuovi positivi giornalieri (erano stati 2.084) ma su un numero assai inferiore di tamponi processati (su 21.945 test di cui 7.811 tamponi molecolari e 14.134 test rapidi), pertanto il rapporto tra nuovi casi e tamponi risale di oltre un punto percentuale (era 9,5%).

UMBRIA

Dopo giorni di calo registrano un leggero aumento i ricoverati Covid in Umbria, 157, quattro in più, mentre restano sei i posti occupati nelle terapie intensive. Registrati altri tre morti. Lo si ricava dai dati sul portale della Regione. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 311 nuovi positivi (369 lunedì della scorsa settimana) e 427 guariti, con gli attualmente positivi scesi a 9.417, 119 in meno. Sono stati analizzati 512 tamponi e 2.534 test antigenici, per un tasso di positività del 10,2 per cento (era 10,6 lo stesso giorno della scorsa settimana).

LAZIO

Sono 138.446 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 1.412 ricoverati, 122 in terapia intensiva e 136.912 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 925.808 e i morti 10.426 su un totale di 1.074.680 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Made with Flourish


MARCHE

Diminuiscono i casi positivi al Covid nelle Marche: sono 579 quelli registrati nelle ultime 24 ore (ieri 1.271), a fronte, però, di un minor numero di tamponi processati, come accade ogni fine settimana. I tamponi eseguiti sono 1.903, di cui 1.358 nel percorso diagnostico.  Sale, invece, il tasso di positività, pari al 42,6% (ieri 37,3%) e diminuisce ancora quello di incidenza cumulativo ogni 100mila abitanti, che si attesta a 661,57 (ieri 660,31). Lo rende noto l’Osservatorio Epidemiologico della Regione Marche. È la provincia di Ancona a registrare il maggior numero di casi: sono 184 quelli di oggi. Seguono Macerata (120), Ascoli Piceno (91), Fermo (82), Pesaro e Urbino (77), mentre 25 casi provengono da fuori regione.

ABRUZZO

Sono 459 (di età compresa tra 8 mesi e95 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 263.351. Dei positivi odierni, 373 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 4 nuovi casi (di età compresa tra 72 e 95 anni, 2 provincia di Chieti e 2 in provincia dell’Aquila) e sale a 2958. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 198454 dimessi/guariti (+367 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 61.939 (-4 rispetto a ieri).Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel totale sono ricompresi anche 12945 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche. Trecento ottantasei pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 14 (+2 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 61539 (+90 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1005 tamponi molecolari (2063943 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 3673 test antigenici (2953429). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 9.81 per cento. Del totale dei casi positivi, 56.574 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+96 rispetto a ieri), 72.799 in provincia di Chieti (+141), 61.602 in provincia di Pescara (+126), 65.147 in provincia di Teramo (+84), 3.517 fuori regione (+6) e 3712 (+4) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

Il Molise apre oggi la sua terza settimana in zona gialla mentre tutti i numeri della pandemia continuano a scendere. Nella settimana appena trascorsa si sono registrati 1.761 nuovi contagi contro i 2.065 dei sette giorni precedenti. In calo anche il tasso di positività che passa dal 13,3 per cento di lunedì scorso all’attuale 12,7 (sono stati 13.826 i tamponi processi nella settimana). Il numero degli attualmente positivi passa da 7.205 a 6.580: sono 625 in meno rispetto a lunedì scorso i malati di Covid in regione. Ancora in calo anche i ricoveri che passano da 31 a 27 (4 in meno). Dimezzate le terapie intensive che scendono da 4 a 2. Si abbassa pure il numero delle vittime che in settimana sono state 5 contro le 8 della settimana precedente. I guariti infine sono stati 2.357.

CAMPANIA

Sono 1.380 I positivi del giorno in Campania, rilevati a fronte di 12.978 Test processati. Lo comunica l’unità di crisi della regione. Hanno dato esito positivo 1.112 Test antigenici (su 8.236
Effettuati) e 268 tamponi molecolari (su 4.742). I deceduti sono 21, di cui 15 nelle ultime 48 ore e sei morti in precedenza ma registrati ieri. Sono 45 i ricoverati in terapia intensiva e 742 i pazienti in posti letto di degenza covid.
 

Made with Flourish

BASILICATA

In Basilicata si registrano altri 3 decessi a causa del Covid. Lo fa sapere la task force regionale.
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 1.508 tamponi (molecolari ed antigenici), di cui 240 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 242 guarigioni. In totale sono 96 le persone ricoverate: 57 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui nessuna in terapia intensiva, e 39 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui una in terapia intensiva. Sempre ieri sono state effettuate 777 vaccinazioni.Al momento sono 467.191 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,4 per cento), 437.315 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,0 per cento) e 337.694 (61,0 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.242.200 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

PUGLIA

Sono 1.537 i nuovi casi rilevati in Puglia su 16.574 test giornalieri eseguiti (con una incidenza del 9.2%), mentre 18 sono le persone morte.  I nuovi casi per provincia sono così distribuiti: Bari, 381; Bat, 135; Brindisi, 103; Foggia, 242; Lecce, 513; Taranto, 141. I residenti fuori regione sono 18, mentre 4 quelli residenti in provincia non definita. Le persone attualmente positive sono 79.320 e di queste 595 sono ricoverate in area in area non critica e 31 in terapia intensiva.

CALABRIA

Le persone risultate positive al Covid in Calabria sono 1.613 in più rispetto a ieri. Sono 6 le persone decedute e 15 quelle ricoverate nei reparti.

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 385 ulteriori casi confermati di positività al covid, di cui 328 diagnosticati da antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2.694 tamponi. Il tasso di positività si attesta al 14,2%. Si registrano 13 decessi, triste primato nell’isola da quando è iniziata la pandemia. Si tratta di tre donne di 74, 75 e 91 anni e due uomini di 73 e 87 anni, residenti nella città metropolitana di cagliari; due donne di 86 e 98 anni e due uomini di 53 e 81 anni, residenti nella provincia del sud Sardegna; due uomini di 64 e 83 anni, residenti nella provincia di Sassari; una donna di 82 anni, residente nella provincia di Oristano e un uomo di 78 anni, residente nella provincia di Nuoro. Nell’isola i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 26 (+2), 337 i ricoveri in area medica (stesso numero di ieri). Infine sono 30.932 i casi di isolamento domiciliare (-361).
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source