Covid Italia, il bollettino del 4 marzo 2022: 38.095 casi e 210 decessi

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 38.095 nuovi casi e 210 decessi. Il tasso di positività sale al 9,8% su un totale di 388mila tamponi processati, mentre scendono i ricoveri (-302) e le terapie intensive (-29). I ricoverati con sintomi attualmente sono 9297.  Il totale dei guariti nelle ultime 24 ore è 5.818, 11.769.463 dall’inizio della pandemia. Abruzzo, Piemonte e Trento passano in zona bianca.

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta sono stati rilevati 45 nuovi casi positivi al Covid-19 e c’è stato un altro decesso. Le guarigioni sono state 51. Il numero di attuali contagiati è sceso a 1.275, di cui 17 ricoverati all’ospedale (due in terapia intensiva). Dall’inizio della pandemia le vittime sono 522. E’ quanto si legge nel bollettino sull’emergenza Covid emesso dalla Regione in base ai dati dell’Usl.

TRENTINO

ALTO ADIGE

Sono 461 i nuovi casi di covid segnalati nel bollettino quotidiano diramato dall’Azienda sanitaria dell’Alto Adige. 18 sono i positivi al test pcr (su 405 effettuati), altri 443 al tampone antigenico (su 4.591 eseguiti). Per il sesto giorno consecutivo non ci sono vittime: il totale dei morti da inizio pandemia resta fermo a 1.413. Continua invece il calo dei ricoveri nelle strutture sanitarie: sono 62 le persone ricoverate nei normali reparti ospedalieri (erano 65 nel bollettino di ieri), mentre ne resta solo una in terapia intensiva. Nell’ultimo aggiornamento anche 603 nuovi guariti. Le persone in quarantena o isolamento domiciliare sono 5.533.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.794 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 5,2% di 34.304 tamponi eseguiti, di cui 30.491 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 989.585. I ricoverati in terapia intensiva sono 36 (invariati rispetto a ieri), non in terapia intensiva 737 (-61 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 42.098. I tamponi diagnostici finora processati sono 15.762.399 (+34.304 rispetto a ieri). Sono due i decessi di persone con diagnosi di Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 13.075 deceduti risultati positivi al virus. Infine i pazienti guariti, che diventano complessivamente 933.639 (+ 2290 rispetto a ieri).

VENETO

Contagi Covid pressochè stabili in Veneto, dove nelle ultime 24 ore sono stati 3.769 (ieri erano 3.918) i nuovi positivi trovati con i tamponi. Si contano anche 15 vittime..Lo riferisce il bollettino della Regione.  Il totale dei malati da inizio dell’epidemia si porta a 1.345.175, quello dei decessi a 13.879. Continua la discesa dei dati ospedalieri: i pazienti Covid in area medica sono 926 (-29), quelli nelle terapie intensive 87 (-3). 90 (-3). In diminuzione anche gli attuali positivi, che sono 50.334  (-895). Quasi ferma l’attività vaccinale, che ieri ha visto solo 4.042 somministrazioni nell’intera regione, delle quali 244 prime dosi, 684 richiami del ciclo primario e 3.114 addizionali/booster.

LOMBARDIA

n Lombardia continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva (-1) e nei reparti (-57). A fronte di 55.912 tamponi effettuati, sono 4.326 i nuovi positivi (7,7%). I decessi, totale complessivo: 38.726 (+37). I nuovi casi per provincia: Milano: 1.440 di cui 640 a Milano città; Bergamo: 286; Brescia: 499; Como: 257; Cremona: 176; Lecco: 110; Lodi: 88; Mantova: 187;
Monza e Brianza: 397; Pavia: 228; Sondrio: 99; Varese: 356.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.761 tamponi molecolari sono stati rilevati 180 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 4,79%. Sono inoltre 5.654 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 329 casi (5,82%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 12, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 164. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 40-49 anni (19,65%), seguita dalla 20-29 (14,73%), seguita dalla 30-39 (14,54%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 9 persone: una donna di 88 anni di Montereale Valcellina (deceduta in ospedale), un uomo di 88 anni di Cervignano del Friuli (deceduto nella propria abitazione), una donna di 87 anni di Trieste (deceduta in una casa di riposo), un uomo di 85 anni di Monfalcone (deceduto in ospedale), una donna di 83 anni di Trieste (deceduta in ospedale), un uomo di 79 anni di Gorizia (deceduto nella propria abitazione), una donna di 76 anni di Palazzolo dello Stella (deceduta nella propria abitazione), un uomo di 72 anni di Trieste (deceduto in ospedale) e una donna di 70 anni di Latisana (deceduta in ospedale).

LIGURIA

Sono 925 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nell’ultimo bollettino diffuso da Regione Liguria, a fronte di 2821 tamponi molecolari e 7046 antigenici rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. Sul fronte ricoveri, negli ospedali liguri ci sono 267 pazienti Covid, 29 in meno di ieri. Di questi, 16 sono in terapia intensiva: 7 di loro non sono vaccinati. Il report registra 5 nuovi decessi: le vittime del virus, da inizio emergenza, salgono a 5.127.

EMILIA-ROMAGNA

Sono 2.162 i nuovi positivi al Coronavirus in Emilia-Romagna su 24.207 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Calano i ricoverati: i pazienti nelle terapie intensive sono 66 (-3), negli altri reparti Covid sono 1.193 (-36). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 504 nuovi casi più 64 dell’Imolese, seguita da Modena (274). I casi attivi sono complessivamente 29.935 (-1.228), il 95,8% in isolamento a casa. I guariti sono 3.368, ma si contano altri 22 morti, dai 63 ai 96 anni.

TOSCANA

I nuovi casi di Covid registrati in Toscana sono 2.751 su 24.450 test di cui 7.032 tamponi molecolari e 17.418 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 11,25% (52,5% sulle prime diagnosi). Lo comunica su Telegram il presidente della Regione Eugenio Giani.

UMBRIA

Dopo una decina di giorni, tornano sopra i mille i nuovi casi giornalieri di positività al Covid in Umbria: sono 1.068 quelli emersi nelle ultime 24 ore, secondo i dati della Regione aggiornati a venerdì 4 marzo, il 14 per cento in più rispetto a giovedì. Prosegue anche l’aumento degli attualmente positivi, con la curva ancora in lieve risalita: sono 9.603, il 3,6 per cento in più (334 persone) in un giorno. Si registrano altre quattro vittime (1.746 in tutto dall’inizio della pandemia) e i guariti sono 730. In calo di cinque unità i ricoverati negli ospedali, oggi 147, dei quali cinque (erano sei giovedì) in terapia intensiva. Sono stati analizzati 5.881 test antigenici e 2.084 tamponi molecolari, con un tasso di positivà sul totale pari al 13,4 per cento (11,2 giovedì).

LAZIO

Sono 117.062 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 1.169 ricoverati, 91 in terapia intensiva e 115.802 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 962.458 e i morti 10.488 su un totale di 1.090.008 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Made with Flourish

MARCHE

Nelle Marche oggi sono stati registrati 1.502 contagi con 5.209 tamponi testati (3.614 nuove diagnosi e 1.595 nel percorso guariti). Il tasso di positività si attesta al 41,6% mentre quello di incidenza dei positivi a 584,38. Tra i casi odierni 244 sono stati rilevati in provincia di Ascoli Piceno, 277 a Pesaro Urbino, 263 a Macerata, 416 ad Ancona, 238 a Fermo e 64 da fuori regione. Dei 1.502 positivi 443 sono contatti stretti di positivi, 298 sintomatici, 406 contatti domestici, 22 positivi in setting scolastico/formativo, tre contatti in setting lavorativo, un contatto in ambiente di vita/socialità, un contatto in setting assistenziale, uno screening in setting sanitario ed otto casi da fuori regione.

ABRUZZO

Sono 1.017 (di età compresa tra 4 mesi e 91 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 26.8050. Dei positivi odierni, 604 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.Il bilancio dei pazienti deceduti registra 11 nuovi casi (di età compresa tra 49 e 104 anni, 3 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Teramo, 1 in provincia di Chieti, 3 in provincia dell’Aquila, 3 risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 2.986. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 201.019 dimessi/guariti (+499 rispetto a ieri)”. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. “Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 64.045 (+505 rispetto a ieri), nel totale sono ricompresi anche 12.564 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche. 312 pazienti (-12 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 13 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 63.720 (+517 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl”. “Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3.806 tamponi molecolari (2.080.266 in totale dall’inizio dell’emergenza) e test antigenici (2.991.162). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 8.50 per cento. Del totale dei casi positivi, 57.663 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+217 rispetto a ieri), 74.195 in provincia di Chieti (+308), 62.662 in provincia di Pescara (+225), 66.165 in provincia di Teramo (+238), 3.597 fuori regione (+15) e 3.768 (+12) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

Made with Flourish

CAMPANIA

BASILICATA

Sono 494 i positivi emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l’esame di 2.707 tamponi (molecolari e antigenici): lo ha reso noto la task force regionale sulla pandemia, aggiungendo che sono stati registrati anche tre decessi e altre 532 guarigioni. Negli ospedali lucani sono ricoverate 95 persone (una più di ieri), tre delle quali una (al San Carlo di Potenza) è curata in terapia intensiva. Per quanto riguarda le vaccinazioni (ieri ne sono state effettuate 522) sono “467.304 i lucani che hanno ricevuto la prima dose (84,5%), 437.943 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,2%) e 340.238 (61,5%) quelli che hanno ricevuto la terza”.

PUGLIA

Oggi in Puglia si registrano 3.888 nuovi casi di contagi da Coronavirus su 54.775 test (7% positività rispetto al 13,3% di ieri) e 11 morti. I nuovi positivi sono così distribuiti: 1.102 in provincia di Bari, 282 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 280 nel Brindisino, 524 nel Foggiano, 1.204 in provincia di Lecce, 463 in quella di Taranto. Sono residenti fuori regione altri 20 positivi mentre è in via di definizione la provincia di appartenenza di altri 13 contagiati. Delle 74.644 persone attualmente positive 572 sono ricoverate in area non critica e 29 in terapia intensiva.

Made with Flourish

CALABRIA

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 1.819 i nuovi contagi registrati (su 10.463 tamponi effettuati), +2.019 guariti e 7 morti (per un totale di 2.117 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -207 attualmente positivi, ricoveri stabili (per un totale di 272) e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 18).

SICILIA

Sono 2.434 i nuovi casi di Covid19 registrati a fronte di 16.893 tamponi processati in Sicilia. Il giorno precedente i nuovi positivi erano 4.411. Il tasso di positività sale al 14,4% ieri era al 13%. L’isola è al settimo posto per contagi. Gli attuali positivi sono 220.907 con un decremento di 1.501 casi. I guariti sono 4.175 mentre le vittime sono 28 e portano il totale dei decessi a 9.580.
Sul fronte ospedaliero sono 1.034 ricoverati e in terapia intensiva sono 67. Per problemi tecnici come riferito dalla stessa Regione non è stato possibile fornire il dato aggiornato dell’ospedalizzazione e anche dei dati delle infezioni. Questi i dati del contagio nelle singole province: Palermo 613 casi, Catania 478, Messina 362, Siracusa 287, Trapani 192, Ragusa 236, Caltanissetta 106, Agrigento 373, Enna 55.

SARDEGNA

Oggi in Sardegna si registrano 1.190 casi di Covid, di cui 925 diagnosticati da antigenico, e cinque morti: due uomini di 85 e 95 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; una donna di 101 anni e un uomo di 78 residenti nella provincia di Oristano, un uomo di 88 anni residente nel Nuorese. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9705 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 29 (+ 3) e quelli in area medica sono 327 (+ 6). Le persone in isolamento domiciliare sono 24.792 (- 1166).

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source