Covid Italia, il bollettino del 5 marzo 2022: 39.963 casi e 173 decessi

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati

VALLE D’AOSTA

Sono 59 i nuovi casi di positività al Covid-19 in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore. Insieme a 38 persone risultate guarite dopo il tampone di uscita dall’isolamento, i casi tornano a salire in modo lieve e toccano i 1.296. Non si sono registrati nuovi decessi: i morti dall’inizio della pandemia restano 522. Dei positivi, 1.280 sono in isolamento domiciliare. I ricoveri sono in tutto 16, uno in meno della giornata precedente. Di questi, 14 sono nei reparti ordinari (uno in meno) e due in terapia intensiva (stabili).

TRENTINO

ALTO ADIGE

In Alto Adige da una settimana non si registrano decessi riconducibili al Covid-19 per un dato complessivo che resta di 1.413 vittime da inizio pandemia. Nella giornata di ieri sono emersi 485 i nuovi casi di coronavirus su 4.811 tamponi processati. Prosegue la diminuzione dei pazienti covid ricoverati in ospedale che sono 62 nei normali reparti ed uno in terapia intensiva. Su 294.958 persone sottoposte a tampone molecolare, 191.622 sono risultate positive. I guariti totali sono 185.814.

PIEMONTE

Sono 1.719 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Piemonte, ovvero il 5,4% dei 32.029 tamponi eseguiti. L’Unità di crisi regionale ha registrato anche quattro decessi, nessuno dei quali relativo alla giornata di oggi, e 2.086 guariti. Ancora in calo i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 34 (-2), nei reparti ordinari 695 (-42). Dall’inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 991.304 positivi, 13.079 positivi e 935.725 guariti.

VENETO

Il Veneto scende sotto quota 50mila per i malati attuali di Covid-19, con 49.628 positivi, 706 in meno rispetto a ieri. Prosegue la discesa della curva dei contagi, oggi 3.866, con il totale a 1.349.041. Si contano 14 decessi, con 13.893 morti complessivi. Prosegue la discesa degli indicatori clinici: nei reparti non critici si va sotto la soglia dei 900 pazienti, con 898 ricoveri (-28), e 83 (-4) nelle terapie intensive.
La campagna vaccinale segna 7.280 somministrazioni nella giornata di ieri, in gran parte (5.773) terze dosi/booster. La popolazione ‘over 12’ che ha effettuato due dosi è pari all’88,3%, quella con la terza è al 71,1%. Nella fascia pediatrica la prima dose copre il 32,7%, la seconda il 29,5%.

LOMBARDIA

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia su 4.858 tamponi molecolari sono stati rilevati 258 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 5,31%. Sono inoltre 6.183 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 461 casi (7,46%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 12, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 150. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Un solo decesso, un uomo di 86 anni di San Vito al Tagliamento: le vittime complessive da inizio pandemia sono 4.803.

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Sono poco più di duemila (2.056) i nuovi casi di positività al Coronavirus individuati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, con circa 11mila tamponi registrati.
I casi attivi sono 29.295, con il 95,7% di loro in isolamento a casa. In terapia intensiva ci sono 68 pazienti, due in più di ieri, mentre negli altri reparti Covid i degenti sono 1.167
(-26). Le vittime, tutte sopra i 70 anni, sono tre a Parma, quattro a Reggio Emilia, due a Modena, una a Bologna, due a Ferrara e due a Ravenna.

TOSCANA

In Toscana sono 869.684 i casi di positività al Coronavirus, 2.699 in più rispetto a ieri (906 confermati con tampone molecolare e 1.793 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 836.153 (96,1% dei casi totali).Oggi sono stati eseguiti 6.525 tamponi molecolari e 16.690 tamponi antigenici rapidi, di questi l’11,6% è risultato positivo. Sono invece 5.402 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 50% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 24.412, -3,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 762 (21 in meno rispetto a ieri), di cui 48 in terapia intensiva (1 in più). Si registrano 22 nuovi decessi: 10 uomini e 12 donne con un’età media di 83,5 anni.

UMBRIA

Ancora un giorno con più nuovi casi Covid in Umbria, 987, che guariti, 821. Con la curva degli attualmente positivi che da qualche giorno è tornata a crescere. A sabato 5 marzo sono 9.766, più 1,7 per cento rispetto a venerdì pari a 163 unità. Lo riporta il sito della Regione.
Sono stati analizzati 1.782 tamponi e 6.022 test antigenici, con un tasso di positività sul totale pari al 12,6 per cento (era 13,4 venerdì ma 9,54 sabato della scorsa settimana). Nell’ultimo giorno sono stati registrati anche tre nuovi morti. Scendono invece i ricoverati in ospedale, 141, sei in meno, mentre restano stabili, cinque, i posti occupati nelle terapie intensive.

LAZIO

Oggi nel Lazio su 9.264 tamponi molecolari e 29.497 tamponi antigenici per un totale di 38.761 tamponi, si registrano 3.934 nuovi casi positivi (+232), sono 5 i decessi (-15), 1.126 i ricoverati (-43), 92 le terapie intensive (+1) e +6.843 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10,1%. I casi a Roma città sono a quota 1.876. Lo rende noto l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato.

Made with Flourish

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 1.533 casi di Covid-19 (248 i sintomatici), con 3.497 tamponi processati nel percorso diagnostico e un tasso di positività al 43,8% (ieri era al 41,6% con 1.502 casi); l’incidenza cumulativa su 100 mila abitanti è tornata a salire dopo 3 giorni in discesa, passando da 584,38 a 602,03. Sono complessivamente 191 (-1) i pazienti assistiti negli ospedali delle Marche e 10 (-3) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 19 pazienti (come ieri) e il tasso di occupazione dei posti letto è al 7,4%; sono 41 (-2) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 131 (+1) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l’occupazione dei posti letto in area medica al 16,8%. Nelle ultime 24 ore è stata registrata una sola vittima correlata al Covid-19: una donna di 86 anni, affetta anche da altre patologie. Il bilancio dall’inizio della crisi pandemica è ora di 3.613 morti. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale.

ABRUZZO

Oggi in Abruzzo si registrano 9 decessi a causa del Covid 19. Il bilancio dei pazienti deceduti, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sale a 2.995. Da ieri in regione sono 1.006 i nuovi positivi al Covid 19 (di età compresa tra 2 mesi e 97 anni), di cui 648 emersi da test antigenico. Sono stati eseguiti 2.906 tamponi molecolari e 7.898 test antigenici. In tutto il corso della pandemia sono 201.458 i guariti, da ieri 439 in più. Gli attualmente positivi sono 64.603, da ieri 558 in più. Sono 300 i ricoverati in area medica (12 in meno da ieri ) e 14 (uno in più da ieri) i pazienti positivi in cura nelle terapie intensive degli ospedali abruzzesi. Sono 64.289 le persone in isolamento domiciliare (569 in più da ieri).

MOLISE

Made with Flourish

CAMPANIA

Sono 3.866 in Campania i neo-positivi al Covid su 29.849 test esaminati. Resta stabile l’indice di contagio che oggi è pari al 12.95% mentre ieri era 13,07%. Sei i decessi nelle ultime 48 ore; due i deceduti in precedenza ma registrati ieri. Negli ospedali migliora la situazione nelle terapie intensive con 34 posti letto occupati (-3 rispetto a ieri); stabile il dato delle degenze con 648 posti letto occupati.

BASILICATA

Sono 548 i positivi emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l’esame di 2.883 tamponi (molecolari e antigenici): lo ha reso noto la task force regionale sulla pandemia, aggiungendo che sono stati registrati anche tre decessi e altre 486 guarigioni. Negli ospedali lucani sono ricoverate 91 persone (quattro meno di ieri), delle quali solo una (al San Carlo di Potenza) è curata in terapia intensiva. Per quanto riguarda le vaccinazioni (ieri ne sono state effettuate 752) sono “467.338 i lucani che hanno ricevuto la prima dose (84,5%), 438.117 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,2%) e 340.933 (61,6%) quelli che hanno ricevuto la terza”.

PUGLIA

Si svuotano le terapie intensive Covid in Puglia: negli ultimi 10 giorni si è passati da un’occupazione dei posti letto pari all’11% all’attuale 6%, sotto anche la media nazionale che si attesta al 7%. Nei reparti di Medicina Covid, invece, negli ultimi dieci giorni la percentuale di occupazione è passata dal 24 al 20%.

CALABRIA

Sono 1.946 i nuovi casi di Covid in Calabria dove si registrano anche dieci morti. Rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 17,39% al 18,78%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 2.127 e i guariti sono 176.224 (+1.408 rispetto a ieri). I ricoveri in area medica sono 268 (-8 rispetto a ieri) e quelli in terapia intensiva 17 (-1 rispetto a ieri).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna nelle ultime 24 ore si registrano 1.301 casi confermati di positività al Covid – di cui 1.094 diagnosticati da antigenico – circa un centinaio in più rispetto alla precedente rilevazione. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9.673 tamponi, per un tasso di positività del 13,4%. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 27 (-2), mentre i ricoverati in area medica sono 317 (-10). Le persone in isolamento domiciliare sono 24620  (-172). Si registrano sei decessi

.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source