Covid Italia, il bollettino dell’8 dicembre: 17.959 nuovi casi e 86 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore nel nostro Paese sono stati registrati 17.959 nuovi casi Covid, mai così tanti dal 9 aprile scorso (quando furono 18.938) contro i 15.756 di ieri. Con 564.698 tamponi (ieri 695.136) il tasso di positività sale al 3,2% (+0,9%). I decessi sono 86 (ieri 99), per un totale di 134.472 vittime dall’inizio dell’epidemia.

Ancora in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 15 in più (ieri +33) con ben 62 ingressi del giorno, e salgono a 791, mentre i ricoveri ordinari sono 21 in più (ieri +199), 6.099 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino settimanale del ministero della Salute.

La regione con più casi odierni è il Veneto (+3.516), seguita da Lombardia (+3.373), Lazio (+1.554), Emilia Romagna (+1.391), Campania (+1.175) e Piemonte (+1.165). I contagi totali in Italia dall’inizio della pandemia sono 5.152.264. I guariti sono 9.540 (ieri 10.584) per un totale di 4.768.578. Ancora in rialzo il numero degli attualmente positivi, 8.320 in più (ieri +5.059) che arrivano a 249.214. Di questi, sono in isolamento domiciliare 242.324 pazienti.

VALLE D’AOSTA

Con 60 nuovi positivi e 63 guariti, scende in modo lieve il totale dei positivi al covid-19 in valle d’aosta. Nelle ultime 24 si è però registrato un nuovo decesso, che porta il totale complessivo a 482 morti dall’inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore, i tamponi refertati sono stati 2.413. L’attuale situazione vede un totale di 731 positivi, quattro meno rispetto alla giornata precedente, dei quali 708 in isolamento domiciliare e 23 ricoverati all’ospedale regionale umberto parini di aosta: di questi, 22 sono in reparti ordinari (due più di ieri) e uno solo in terapia intensiva. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento diffuso dall’ufficio stampa della regione, sulla base dei numeri forniti dall’usl ed elaborati dalla protezione civile.

TRENTINO

In Trentino oggi 255 nuovi contagi da Covid. “E’ una situazione contagi in crescendo, ma è il trend delle ospedalizzazioni che sta preoccupando: 76 le persone attualmente in ospedale di cui 15 in terapia intensiva” fa sapere l’azienda sanitaria provinciale di Trento. La campagna vaccinale ha raggiunto quota 922.378 somministrazioni, cifra che comprende 382.425 seconde dosi e le terze dosi che, per effetto della maratona, sono arrivate a 115.753.

ALTO ADIGE

PIEMONTE

L’unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.165 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 462 dopo test antigenico), pari al 2,7% di 42.427
tamponi eseguiti, di cui 32.354 antigenici. Dei 1.165 nuovi casi gli asintomatici sono 699 (60%). I casi sono 511 screening, 497 contatti di caso, 157 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 411.878, di cui á33.564 Alessandria, 19.903 Asti, 13.041 Biella, 59.022 Cuneo, 31.935 Novara, 219.210 Torino, 15.119 Vercelli, 14.946 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.702 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 3.436 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 43 (+4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 453 (-10 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 14.351. I tamponi diagnostici finora processati sono 10. 314.480 (+ 42.427 rispetto a ieri), di cui 2.548.006 risultati negativi.

Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane quindi 11.909 deceduti risultati positivi al virus. I pazienti guariti diventano complessivamente 385.122 (+ 609 rispetto a ieri).

VENETO

Importante balzo del numero di nuovi casi di Covid in Veneto. Il report quotidiano della Regione Veneto segnala infatti 3.516 nuove infezioni in sole 24 ore. Cala invece notevolmente il numero dei ricoveri: 42 in meno con 38 dismissioni dalle aree non critiche e quattro dismissioni dalle terapie intensive. Sette i decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall’inizio della pandemia  sale a 538.767, quello dei decessi i 12.020. Le persone attualmente positive e in isolamento sono 42.565   (+1.917). . C’è però un miglioramento della situazione ospedaliera rispetto ai report di ieri. I malati Covid ricoverati nei reparti ordinari sono 741 (-31), quelli nelle terapie intensive 129 (-3).

Made with Flourish

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 763 nuovi contagi: 643 su 8.802 tamponi molecolari con una percentuale di positività del 7,3% e 120 casi su 15.330 test rapidi antigenici (0,78%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 8 persone: nello specifico, si tratta di una donna di 89 anni e di un uomo di 80 anni di Grado (entrambi deceduti in Rsa), una donna di 85 anni e un uomo di 57 anni di Cordenons (entrambi deceduti in ospedale), un uomo di 74 anni di Gemona del Friuli (deceduto in ospedale), un uomo di 70 anni di Tavagnacco (deceduto in ospedale), un uomo di 72 anni e una donna di 68 anni di Trieste (entrambi deceduti in ospedale).  Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 27, mentre i pazienti in altri reparti si riducono a 300. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 4.043, con la seguente suddivisione territoriale: 940 a Trieste, 2.054 a Udine, 723 a Pordenone e 326 a Gorizia. I totalmente guariti sono 123.999, i clinicamente guariti 304, mentre quelli in isolamento risultano essere 7.728

Made with Flourish

LIGURIA

Boom di nuovi positivi al Covid in Liguria. In 24 ore ce ne sono stati 690, il numero più alto dall’inizio della quarta ondata della pandemia. Complessivamente i positivi in regione sono adesso 7161, 142 più di ieri. Continua a crescere anche il numero dei ricoverati a causa del virus. Sono 222, 4 in più rispetto al giorno precedente. Di questi 27 sono in terapia intensiva, ieri erano 26: 23 non sono vaccinati e 4 sono vaccinati ma hanno anche altre patologie. Ci sono stati anche cinque decessi. Sono tutti uomini di età compresa tra 63 e 82 anni. Uno è deceduto alla Spezia, gli altri a Genova, 3 al Galliera e uno al San Martino. Il numero complessivo dei decessi è 4483. I guariti sono 543. I nuovi positivi sono emersi da 6446 tamponi molecolari e 11618 test rapidi. Il tasso di positività sale al 3,81%, era al 2,48%. I nuovi contagiati sono 222 nell’area di Genova, 171 nell’Imperiese, 143 nel Savonese, 88 nel Tigullio, 64 nello Spezzino e due non sono residenti in regione. In isolamento domiciliare ci sono 6007 persone, 497 più di ieri, e in sorveglianza attiva ce ne sono 4798, erano 4385. In 24 ore sono state fatte 11249 vaccinazioni.

EMILIA-ROMAGNA

Crescono ancora i ricoveri per Covid in Emilia-Romagna con gli ospedali sempre più sotto pressione. Nelle ultime 24 ore si registrano quasi 1.400 nuovi casi di positività e si contano anche tredici nuove vittime, fra le quali un uomo di 66 anni in provincia di Ferrara. I nuovi contagi al Coronavirus sono 1.391, individuati sulla base di oltre 36mila tamponi. Di questi circa la metà, 687, sono asintomatici, individuati soprattutto attraverso le attività di contact tracing. I casi attivi superano quota 27mila e il 96,6% sono in isolamento a casa. In terapia intensiva ci sono 82 pazienti, uno in più di ieri, mentre negli altri reparti Covid 837 (+30). I morti sono due nelle province di Forlì-Cesena, Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia, uno a Piacenza, Parma e Ravenna. In termini assoluti il numero più alto di nuovi contagi è a Bologna (292 casi, 40 dei quali nell’Imolese) seguita da Rimini e Forlì-Cesena (200 in entrambe le province).

TOSCANA

Sono 791, età media 38 anni, i nuovi casi di Coronavirus in Toscana dove oggi si registrano 5 nuovi decessi: 3 uomini e 2 donne con un’età media di 84,8 anni (1 a Pisa, 1 a Livorno, 2 a Siena, e 1 a Grosseto). In aumento i ricoveri a quota 317 (5 in più rispetto a ieri), di cui 47 in terapia intensiva (+1). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 306.558 i casi di positività e 7.437 i deceduti. Gli attualmente positivi sono oggi 11.007, +3,1% rispetto a ieri, mentre i guariti raggiungono quota 288.114. Oggi sono stati eseguiti 11.640 tamponi molecolari e 20.918 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,4% è risultato positivo. Sono invece 9.410 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,4% è risultato positivo. Dei 791 nuovi positivi odierni, in decisa crescita rispetto a ieri, il 31% ha meno di 20 anni, il 17% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 18% tra 60 e 79 anni, e il 3% ha 80 anni o più. Complessivamente, 10.690 persone (+325) sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi. Sono 27.467 (+601) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati.

UMBRIA

 Ancora un picco per i contagi da Covid in Umbria dove sono 179 nelle ultime 24 ore le nuove dagnosi, ma restano sostanzialmente stabili i ricoverati in ospedale, 49, uno in più, sette dei quali nelle terapie intensive, erano otto. Non si registrano nuovi morti. Lo riporta il sito della Regione aggiornato all’8 dicembre. Sempre nell’ultimo giorno sono stati dichiarati guariti in 161, con gli attualmente positivi ora 1.979, 18 in più. Sono stati analizzati 3.056 tamponi e 7.734 test antigenici, con un tasso di positività sul totale pari allo 1,65 per cento (1,01 il giorno precedente).

LAZIO

Oggi nel Lazio su 17.665 tamponi molecolari e 35.339 tamponi antigenici per un totale di 53.004 tamponi, si registrano 1.554 nuovi casi positivi (+80), sono 3 i decessi (-9), 760 i ricoverati (-9), 113 le terapie intensive (+7) e +891 i guariti. Lo comunica l’assessore regionale alla Sanità Alessio d’Amato, spiegando che il rapporto “tra positivi e tamponi è al 2,9% e che i casi a Roma città sono a quota 740”.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 464 nuovi casi di Covid-19, l’11,7% rispetto ai 3.965 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato dell’11,3%, con 411 casi su 3.640 tamponi). Il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti è ancora in discesa ed ora è a 190,28, mentre ieri era stato 191,02. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Gli ultimi casi sono stati individuati 156 in provincia di Ancona, 53 in provincia di Macerata, 75 in quella di Pesaro-Urbino, 72 nel Fermano, 88 nel Piceno e 20 fuori regione. Questi casi comprendono 109 soggetti sintomatici, 111 contatti stretti con positivi, 136 contatti domestici, 13 rilevati in ambienti scolastici, 4 in ambienti di lavoro, 6 in ambienti di socialità, 1 in ambito assistenziale, 1 attraverso lo screening nel percorso sanitario e 4 extra-regione; 79 casi sono oggetto di approfondimento epidemiologico.

ABRUZZO

Nuovo balzo dei contagi da Covid-19 in Abruzzo: 338 quelli accertati nelle ultime ore. Sono emersi dall’analisi di 5.504 tamponi molecolari: è risultato positivo il 6,14% dei campioni. In aumento i ricoveri: il tasso di occupazione dei posti letto sale al 6% per le terapie intensive ed è fermo al 9% per l’area medica, a fronte di soglie da zona gialla rispettivamente del 10 e del 15%. In aumento l’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti, che arriva a 142. Si registrano tre decessi: il bilancio delle vittime sale a 2.605. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 91 anni. Gli attualmente positivi sono 5.140 (+179): 120 pazienti sono ricoverati in area medica (+1) e 10 in terapia intensiva (+2), mentre gli altri 5.010 sono in isolamento domiciliare (+176). I guariti sono 81.977 (+156). I tre decessi riguardano persone di età compresa tra 82 e 91 anni. I nuovi positivi sono residenti in provincia dell’Aquila (63), Chieti (111), Pescara (46), Teramo (110), in accertamento (8). I numeri più alti continuano ad essere quelli del Teramano, dove l’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti schizza a 238. Segue il chietino, con 141, pure in rapida crescita. Poi ci sono l’Aquilano (97) e il Pescarese (91).

MOLISE

CAMPANIA

I nuovi positivi in campania sono 1.175, Su 32.862 Test effettuati. Una sola persona morta per covid. Lo riferisce il bollettino dell’unità di crisi della regione. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656, mentre quelli occupati sono 25. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160 E quelli occupati 350.

BASILICATA

Centosedici dei 1.336 tamponi esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi: si tratta di una cifra – resa nota nel bollettino della task force regionale – che non si registrava da tempo. Le persone ricoverate negli ospedali sono 21, una delle quali – e anche questa è una novità – è curata in terapia intensiva, dove non vi erano positivi da oltre una settimana. Non si sono registrate altre vittime: in isolamento domiciliare ci sono 1.233 persone e 68 sono i nuovi guariti registrati ieri.

PUGLIA

Su 20.631 test anti Covid eseguiti sono risultate positive oggi in Puglia 468 persone, con un tasso di positività del 2,3% in forte rialzo rispetto ai 362 di ieri (pari all’1,6%). Non risultano decessi. Sono 4.833 i positivi, 141 i ricoverati in area non critica, 18 in terapia intensiva. Questa la suddivisione per provincia: 156 nel Barese, 9 nella Bat, 81 nel Brindisino, 82 nel Foggiano, 80 in provincia di Lecce, 52 in quella di Taranto, 4 i residenti fuori regione, 4 in provincia in via di definizione.

Made with Flourish

CALABRIA

Sono 323 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 4.970 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 1.475.994 tamponi, le persone risultate positive sono 95.450 (ieri erano 95.127). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 4,57% al 6,50%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.514 (+3 rispetto a ieri), i guariti sono 88.217 (+159 rispetto a ieri). Attualmente i ricoveri sono 185, di cui 159 in area medica (+9 rispetto a ieri) e 17 in terapia intensiva (-3 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 5.558 (+153).

SICILIA

In Sicilia 618 nuovi positivi al Covid e 10 morti che fanno salire i casi totali a 329.979 e i decessi a 7.260. Gli attuali positivi sono 14.009, -101; i guariti 308.710, +709. La provincia di Catania è quella con il maggior numero di nuovi casi, 228; segue quella di Palermo con 93. I ricoverati con sintomi sono 320, 46 in terapia intensiva, 2 del giorno; i tamponi effettuati 23.329. Indice di positività al 2,6%.

SARDEGNA

In Sardegna nelle ultime 24 ore si registrano un decesso e 138 nuovi casi di positività al Covid, sulla base di 3299  persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9201 tamponi per un tasso di positività dell’1,5%. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 8 (- 1), mentre quelli in area medica sono 89 (- 1); 2994 sono i casi di isolamento domiciliare (+ 26). La vittima è un uomo di 90 anni residente in provincia di Oristano.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source