Covid Italia, il bollettino di oggi 18 dicembre: 28.064 nuovi casi e 123 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati 28.064 i nuovi casi di coronavirus e 123 i morti, per un totale di 135.544 vittime dall’inizio dell’epidemia. Nella giornata di ieri erano stati riscontrati 28.632 e si erano contati 120 decessi.

Il tasso di positivtà scende dal 4,3% al 4% con 697.740 tamponi eseguiti, tra antigenici e molecolari, circa 28 mila di ieri.

Aumentano invece i pazienti ricoverati in terapia intensiva che arrivano a 953 (+30 rispetto a ieri) e quelli nei reparti ordinari con sintomi che sono attualmente 7.576 (+56 da ieri).

VALLE D’AOSTA

Compie un nuovo balzo in avanti con un aumento dei casi attuali di 59 unità la pandemia di covid-19 in valle d’aosta, con il numero degli attuali positivi che tocca la cifra di 873. Nelle ultime 24 ore, su 2.370 Tamponi refertati, sono stati registrati 92 nuovi positivi e 33 guariti; non ci sono stati nuovi decessi. Il numero dei ricoveri all’ospedale regionale umberto parini di aosta cresce di due unità, da 20 a 22: di questi, 20 sono ricoverati nei reparti ordinari e il 78% non è vaccinato; due sono in terapia intensiva. Gli altri 851 positivi sono in isolamento domiciliare. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento quotidiano diramato dall’ufficio stampa della regione, sulla base dei numeri dell’usl della valle d’aosta elaborati dalla protezione civile.

TRENTINO

ALTO ADIGE

Si registra un decesso per Covid nelle ultime 24 ore in Altro Adige. Le persone positive al coronavirus sono 359, di cui 169 casi positivi da tampone Pcr (su 2.436 tamponi effettuati) e 190 dai test antigenici (su 13.562 test effettuati). Lo riporta il bollettino giornaliero dell’azienda sanitaria. I pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 76, le persone in terapia intensiva 18. Nelle strutture private convenzionate sono ricoverate 41 persone e tre si trovano in isolamento nelle strutture di Colle Isarco. Le persone quarantena domiciliare sono 9.346. Dal primo dicembre, le classi in quarantena sono 168.

 

PIEMONTE

Made with Flourish

VENETO

In Veneto i positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore, sono 4.016. Secondo il report della Regione Veneto salgono così a 574.858 i casi registrati da inizio pandemia. Si contano anche 26 (rpt: 26) decessi in più rispetto a ieri, per un totale di 12.161. I malati Covid ricoverati in area medica sono ora 1.079 (-175), in terapia intensiva 162 (-2).

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia su 9.793 tamponi molecolari sono stati rilevati 853 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’8,71 per cento. Sono inoltre 15.635 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 111 casi (0,71%). Anche oggi la prima fascia di contagio è quella degli under 19, con oltre il 25% dei nuovi positivi. Nella giornata odierna si registrano i decessi di sei persone: nello specifico, si tratta di un uomo di Sacile di 85 anni (deceduto in ospedale), una donna di 84 anni di Trieste (deceduta in ospedale), una donna di 84 anni di Udine (deceduta in ospedale), un uomo di 81 anni di Pordenone (deceduto in ospedale), un uomo di 81 anni di Trieste (deceduto in ospedale) e infine un uomo di 58 anni di Brugnera (deceduto in ospedale). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 34, mentre i pazienti presenti in altri reparti risultano essere 285.

LIGURIA

È attestato ancora sopra i mille (1.007) il numero dei nuovi casi Covid-positivi in Liguria. Il dato è emerso dall’analisi di 6.425 tamponi molecolari e 12.183 test antigenici. I numero più alto di nuovi positivi si registra nel genovese: sono 457, seguiti dall’Imperiese (237), Savona (178) e La Spezia (126). Nove non sono residenti in Liguria. Aumentano di 7 unità gli ospedalizzati: sono 372 di cui 31 in Intensiva (di questi ultimi 25 non sono vaccinati). Le persone in isolamento domiciliare sono a oggi 7.758, 568 in più mentre in sorveglianza attiva ce ne sono 6.040. Quattro i decessi segnalati: si tratta di due donne di 94 e 86 anni e due uomini  di 88 e 81 anni. I vaccini somministrati nelle ultime 24 ore sono 13.367. Le dosi booster/aggiuntive sono 354.381. I vaccinati con doppia dose sono 1 milione e 118.865.

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

Sono 2.451 i nuovi casi di positività al Coronavirus riscontrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore sulla base di quasi 40mila tamponi registrati. Si contano anche 15 vittime, di età compresa fra i 70 e i gli 87 anni e tornano a crescere i ricoverati in terapia intensiva che sono attualmente 107, cinque in più di ieri. Circa il 40% dei nuovi positivi (1.087) sono asintomatici e l’età media è di 39,1%. Salgono i casi attivi che raggiungono quasi quota 40mila, con il 97,2% di loro in isolamento domiciliare, perché non necessitano di particolari cure. Nei reparti Covid ordinari sono ricoverate 986 persone, tre in meno rispetto a ieri. Le nuove vittime sono cinque nel Bolognese (uno dei quali residente fuori regione), quattro nel Ferrarese, due nelle province di Modena, Rimini e Forlì-Cesena. In termini assoluti Bologna è la provincia con l’incremento quotidiano di contagi maggiore: 607 (76 dei quali nell’Imolese). Seguono Reggio Emilia (388) e Modena (305).

TOSCANA

In Toscana sono 315.974 i casi di positività al Coronavirus, 1.282 in più rispetto a ieri (1.234 confermati con tampone molecolare e 48 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 292.602 (92,6% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 12.027 tamponi molecolari e 25.597 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,4% è risultato positivo. Sono invece 11.393 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’11,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 15.889, +5,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 389 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 58 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 4 nuovi decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 68,5 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

UMBRIA

Continua a crescere la curva dei positivi al covid-19 in Umbria, in lieve ma cosante rialzo anche i ricoveri. È questo l’andamento della pandemia in Umbria in base ai dati giornalieri sulla situazione pandemica resi noti dalla regione. Nell ultime ventiquattro ore sono stati rilevati 372 nuovi positivi, su un totale di oltre 13.300 test analizzati. Il tasso di positività si attesta dunque al 2,78%.  A fronte di 100 guariti, il numero degli attualmente positivi cresce di 272 unità, raggiungendo quota 3426. Per quello che riguarda le ospedalizzazioni, si assiste da alcuni giorni a una leggera e costante risalita dei ricoveri. Al momento se ne registrano 60, uno in più rispetto a ieri. Di questi, otto sono ricoverati in terapia intensiva, dato stabile.

LAZIO

Nel Lazio su 23.844 tamponi molecolari e 40.298 tamponi antigenici per un totale di 64.142 tamponi, si registrano 2.409 nuovi casi positivi (+288), sono 6 i decessi (-4), 832 i ricoverati (+4), 112 le terapie intensive (+1) e +854 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,7%. I casi a Roma città sono a quota 1.085.

Made with Flourish

MARCHE

Ancora un balzo di ricoveri per Covid-19 che nelle Marche – regione che da lunedì 20 dicembre passerà in zona gialla – superano 200: +10 degenti nell’ultima giornata portano il totale a 201. Sono 38 in Terapia Intensiva (+2 rispetto a ieri), 34 in Semintensiva (-1) e 129 nei Reparti non intensivi; 9 i dimessi. Il quadro emerge dall’aggiornamento diffuso dalla regione Marche. Con queste cifre la saturazione di pazienti Covid in Terapia intensiva arriva a 15,2% (soglia per la zona gialla 10%) e quella in Area Medica a 16,8% (soglia 15%). Tra i ricoveri in Intensiva 16 sono  a Marche Nord, 11 ad Ancona di cui due in area pediatrica, tre a Jesi e uno a Civitanova Marche). L’incidenza dei ricoveri più gravi su non vaccinati è stata 5,21, secondo le ultime stime, oltre 11 volte quella tra i vaccinati (0,45). Lo scorso anno, nello stesso giorno, i ricoveri nelle Marche erano 491 ma con trend in calo.
In 24ore si sono registrati 703 nuovi casi di positività (incidenza sale a 276,54) e due decessi. Le ultime vittime correlate alla pandemia sono una 81enne di Castelfidardo (Ancona) e una 58enne di Monterubbiano (Fermo), entrambe con patologie pregresse; il totale dei morti finora è 3.192. Gli ospiti di strutture territoriali sono attualmente 102 e 30 persone sono in osservazione nei pronto soccorso. Il totale di positivi (tra ricoveri e isolamenti domiciliari) sale a 6.515 (+104) e le quarantene per contatto con contagiati 14.274 (+412)
mentre i guariti/dimessi sono 123.027 (+597).

ABRUZZO

MOLISE

 

CAMPANIA

Tasso di contagio ancora in aumento in Campania: 2.256 i positivi su 43.426 test pari al 5,19% in crescita rispetto al 4,73% di ieri. Leggero calo dei ricoverati in terapia intensiva: sono 31 rispetto ai 33 di ieri mentre aumentano ancora i malati nei reparti di degenza ordinaria: dai 412 di ieri si passa ai 418 di oggi. Sei i morti: quattro nelle ultime 48 ore mentre altre due vittime dei giorni precedenti sono state registrate solo oggi.

Made with Flourish

BASILICATA

Centosessantanove dei 1.558 tamponi molecolari esaminati ieri in Basilicata sono risultati positivi al covid-19: lo ha reso noto la task force regionale, aggiungendo che sono state registrate altre 61 guarigioni di persone residenti in regione. Le persone ricoverate con il covid-19 negli ospedali lucani sono 30 (tre in meno di ieri), delle quali solo una in terapia intensiva, al Madonna delle Grazie di Matera. Ieri sono state effettuate 4.462 vaccinazioni. I lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 441.763 (79,8 per cento), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 409.954 (74,1 per cento). Hanno ricevuto la terza dose 115.794 persone (20,9 per cento).

PUGLIA

Su 25.120 test eseguiti in Puglia sono 677 le persone risultate positive al Covid nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività del 2,7%, in aumento rispetto al 2,5% di ieri. Quattro persone sono morte. Sono 6.830 le persone attualmente positive, 139 quelle ricoverate in area non critica, 25 in terapia intensiva, in lieve calo rispetto a ieri. Questa la suddivisione per provincia: nel Barese 211, nella Bat 66, nel Brindisino 91, nel Foggiano 153, in provincia di Lecce 77, nel Tarantino 73, 3 residenti fuori regione altri 3 di provincia in definizione. Complessivamente, dall’inizio della pandemia, sono 286.658 i pugliesi contagiati dal Covid e 6.937 i decessi.

CALABRIA

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 559 i nuovi contagi registrati (su 8.643 tamponi effettuati), +75 guariti e 1 morto (per un totale di 1.543 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +483 attualmente positivi, +473 in isolamento, +9 ricoverati (per un totale di 217) e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 19).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 182 ulteriori casi di positività al Covid, sulla base di 3822 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 12.218 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 10 (1 in più di ieri), 118 (4 in più da ieri) in area medica. Sono, invece 3.796 sono i casi di isolamento domiciliare (100 in più di ieri) e non si registrano decessi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source