Covid, procura Milano ordina blitz in sei città contro No Vax: nel mirino manifestazione a Roma

Pubblicità
Pubblicità

Dalle prime ore di oggi la Polizia di Stato su disposizione della procura di Milano sta eseguendo perquisizioni domiciliari e informatiche a carico di appartenenti al mondo ‘No Vax’ che tramite un gruppo Telegram hanno manifestato intenti violenti da porre in essere in occasione di pubbliche manifestazioni.

Le perquisizioni sono 8 a Milano, e diverse altre tra Bergamo, Roma, Venezia, Padova e Reggio Emilia. Al momento sono otto le persone indagate per istigazione a delinquere aggravata oggetto delle perquisizioni della Polizia di stato: in particolare minacciavano azioni violente a Roma nella manifestazione ‘no green pass’ prevista per l’11 e 12 dicembre.

Assalto a gazebo M5S, otto No Vax indagati. Di Maio: “Tutti i partiti prendano distanze”. Pd: “Atto incivile”. Conte: “Gravissimo”

Su Telegram facevano parte del gruppo “I guerrieri”

“Gli indagati – si legge in una nota della Polizia – figurano membri attivi di un gruppo Telegram chiamato ‘I guerrieri'”, “nel quale vengono progettate azioni violente da realizzare – anche con l’uso di armi ed esplosivi fai da te – in occasione delle manifestazioni ‘no green pass’ organizzate su tutto il territorio nazionale”. Questo “in particolare quella in programma nella Capitale per le giornate dell’11 e 12 settembre prossimi”.

Milano, i no green pass devastano gazebo dei 5 Stelle tra insulti e minacce

 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source